Come gestire un bambino che prende in giro i compagni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ognuno di noi ha tratti particolari che caratterizzano la personalità sin dai primi anni. Li ereditiamo dai genitori e sono presenti nel nostro corredo genetico. Quando cresciamo molte caratteristiche si rafforzano mentre altre qualità vengono meno. Ognuno di noi è unico nel suo genere. Siamo tutti uguali ma non simili. Crescendo assimiliamo nuovi comportamenti dagli altri. Si impara a socializzare andando all'asilo e continuando il percorso educativo. In questi anni molti genitori ed educatori si impegnano a gestire i bambini ribelli. Vediamo come fare se nostro figlio prende in giro i compagni.

26

Esaminare la situazione in maniera obiettiva

Il problema può presentarsi allo stesso modo se abbiamo una figlia. La maestra ci richiama spesso riferendoci quello che accade in aula. La prima cosa da fare è chiedersi se all'interno della nostra famiglia tutto procede bene. La situazione va' esaminata in maniera obiettiva.

36

Accettare la situazione

Non bisogna sentirsi colpevoli né perfetti. Sono cose normali che capitano a tante altre persone. Tutti i giorni abbiamo a che fare con la routine del lavoro e degli impegni familiari. È chiaro che se dal punto di vista del bambino, non stiamo vivendo una relazione felice con il compagno o la moglie, il figlio ne risente. Anche se non conosce a fondo il problema, lui non è felice perché ci vede stare male.

Continua la lettura
46

Comunicazione

Se non abbiamo affrontato apertamente il problema con il ragazzo, non possiamo escludere che non comprenda il nostro stato. La comunicazione serve a manifestare i sentimenti. Ma le emozioni si trasmettono anche senza linguaggio. Tuttavia solo parando si conosce la verità. Perché comunichiamo gli stati d'animo ed è difficile mentire. Ma a volte non accade niente di tutto questo. Siamo consapevoli che il nostro rapporto di coppia va' a gonfie vele. Con i figli discutiamo spesso e non vediamo nulla di strano. Allora il problema è fuori. È il caso di esaminare l'argomento con l'insegnante. Per avere un idea chiara ed esaustiva dal suo punto di vista. Una volta a casa affrontiamo la questione con lui. Non sentiamoci giudici e non emettiamo sentenze. Provare rancore verso il docente o nei confronti di un alunno della classe, non è un comportamento da persone mature.

56

Ci vuole volontà

Teniamo conto che l'empatia è la qualità migliore per entrare in contatto con chi si vuole aiutare. Nostra figlia non è un adulta e vede il mondo attraverso i suoi occhi. Non ha le nostre stesse percezioni. Quindi anche se non è facile, sforziamoci di capire quello che dice, in base alla sua età. I genitori amano incondizionatamente i loro ragazzi. Con la volontà riusciamo ad aiutarli. Inoltre per risolvere il problema collaboriamo con il marito e la maestra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pensare che il nostro bambino è malato aumenta il disagio. "Non fasciamoci la testa prima di romperla".
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire un bambino che non rispetta gli animali domestici

Gli animali domestici sono una bellissima compagnia sia per gli adulti che per i bambini. Spesso però gestire un animale domestico con l'arrivo di un bambino può non essere semplice. Se anche voi avete un animale da compagnia e un bimbo in arrivo potreste...
Bambino

Come gestire un bambino che sfugge al controllo

Ogni bambino nasce con un proprio carattere e nel tempo può rivelarsi tranquillo o irrequieto. Nel caso in cui il proprio figlio sia particolarmente vivace, i genitori spesso non sanno come comportarsi: se il bambino sfugge al controllo, bisogna essere...
Bambino

Come gestire un bambino difficile

In questa guida verranno dati utili consigli su come gestire un bambino difficile. Come ben saprete, un bimbo di pochi anni nella fase della crescita, ha un temperamento e un modo di fare difficile da controllare. Questo è dovuto da diversi fattori ma,...
Bambino

Come gestire un bambino che porta via i giochi agli altri bimbi

Molto spesso capita che in età infantile, il bambino mentre gioca con gli amichetti, porta via in modo presuntuoso e prepotente i giochi agli altri facendoli piangere oppure creando delle situazioni di tensione. Naturalmente, di fronte a questi particoli...
Bambino

5 consigli per gestire un bambino iperattivo

La vita quotidiana con un bambino iperattivo può essere molto travolgente, mai noiosa, ma spesso molto frustrante. I genitori possono contribuire a ridurre i sintomi dell' iperattività attraverso 5 semplici consigli. Tali consigli possono aiutare a...
Bambino

Come gestire un bambino che vi interrompe mentre siete al telefono

Nella guida riportata di seguito sono dati alcuni esempi di educazione nei riguardi dei bambini. In particolare andremo ad occuparci di come insegnare ai bambini (sin da quando avranno raggiunto l'età di un anno e mezzo-due e saranno quindi in grado...
Bambino

Come gestire un bambino che piange in macchina

Il bambino che piange in macchina è una delle situazioni più complicate da gestire. Il pianto nel bambino, così come nell'adulto, è una manifestazione di malessere, sia esso di natura fisiologica che emotiva. Vostro figlio o il bambino in questione...
Bambino

Come gestire un bambino che non rispetta gli oggetti

In questa guida, passo dopo passo, provvederò a dare tutte le spiegazioni utili su come gestire nel migliore dei modi un bambino che non rispetta gli oggetti. Un figlio, di solito verso l'età di due o tre anni, tende a trasformarsi inesorabilmente in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.