Come gestire le coliche del lattante

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le coliche gassose sono un fenomeno molto diffuso tra i lattanti, soprattutto nei primi mesi di vita. Sono accompagnate da un pianto che sembra quasi inconsolabile che viene scatenato da un dolore acuto che si sviluppa a livello addominale. I genitori, soprattutto se alle prime armi possono avere difficoltà a tranquillizzare il bambino e possono esserne preoccupati. In questa guida saranno indicati alcuni consigli su come gestire le coliche del vostro bambino.

25

Occorrente

  • Bagnetto serale prima della poppata
  • mettere il bambino sul nostro braccio rivolto verso il basso.
35

All'inizio le coliche si manifestano a cadenza regolare; andando avanti con i mesi diminuiscono fino a scomparire del tutto (in media il bambino non soffre più di questo disturbo a partire dal terzo mese di vita). Le cause scatenanti sono molte e sembrano soprattutto dovute al fatto che un neonato, al momento della nascita, non ha sviluppato a pieno tutte le funzioni dell'apparato intestinale. Un'altra idea è che le coliche possano dipendere anche dall'alimento somministrato. Ad esempio il latte materno potrebbe contenere alcune sostanza che possono infastidire lo stomaco di un bambino; in caso fosse questa la causa si potrebbe risolvere il problema sostituendo od eliminando alcuni alimenti dalla dieta della mamma).

45

Ora è il momento di vedere come tenerle sotto controllo. Nella maggior parte dei casi l coliche si manifestano dopo la poppata serale. Per far rilassare il bambino il più possibile si può provare a preparargli un bagnetto ristoratore con dell'acqua tiepida. Mentre lo asciugate con un asciugamano morbido e caldo cominciate ad esercitare una sorta di massaggio nella zona addominale. Poi potete procedere a continuare questa operazione con le mani. Il neonato ama essere toccato ed il contatto fisico lo rilassa. Un'altra cosa che potete fare è tenere il bambino in una posizione eretta dopo la poppata fino a quando non riuscirà a buttar fuori tutta l'aria che ha ingoiato bevendo il latte.

Continua la lettura
55

Se la colica dovesse ugualmente manifestarsi prendete in braccio il piccolo e picchiettategli leggermente la schiena in modo che eventuale aria rimasta a livello dello stomaco possa fuoriuscire. Se questa operazione non è sufficiente potete girare il bimbo a pancia in giù posizionando la sua testa sul vostro avanbraccio e tenendogli la mano sullo stomaco in modo di esercitare una leggera pressione. Se nel frattempo camminate, fate con il braccio un leggero dondolio ed intonate una specie di ninnananna il bambino avrà meno difficoltà a rilassarsi. Un altro rimedio è quello di stendere il neonato sul letto, prendergli con le mani i piedini e piegargli dolcemente le ginocchia fino a quando queste non toccano lo stomaco. Fate tenere questa posizione per qualche secondo poi ritornate alla posizione iniziale e ripetete il movimento più volte.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come affrontare le coliche del neonato

Le coliche sono il cruccio per tutte le mamme di neonati. Infatti queste colpiscono un gran numero di bambini piccoli. Si presentano all'incirca un ora dopo il pranzo. Sono difficili da prevenire e da evitare. In questa guida cercheremo di fornire le...
Bambino

Come far passare le coliche ai bambini

Il pianto disperato e inconsolabile di un neonato spesso spaventa i genitori che non sanno come calmarlo in modo semplice e veloce. Il neonato, che non riesce ad esprimersi diversamente, comunica il proprio disagio attraverso il pianto per cui non è...
Bambino

Come capire se il neonato ha le coliche

Una colica è un forte dolore che coinvolge l'addome, sede dell'apparato digerente dallo stomaco in giù, al quale sono alternati momenti privi di dolore. Un attacco di coliche è generalmente provocato da ciò che si beve o si mangia, e può colpire...
Bambino

Come alleviare le coliche dei neonati

Prendersi cura dei propri piccoli è un dovere di ogni genitore, ma per farlo come si deve bisogna essere molto attenti ai piccoli segnali che i pargoli trasmettono per indicare malesseri, disagi o altro. Tra i problemi frequenti che ogni neonato affronta,...
Bambino

Come massaggiare la pancia del neonato

Ogni volta che un neonato piange in maniera incessante come se chiedesse aiuto, si potrebbe trattare del fastidioso problema delle coliche gassose. Durante uno di questi attacchi dolorosi, si può intervenire con dei massaggi sulla pancia, in grado di...
Bambino

Come evitare l'aerofagia nel lattante

Il termine aerofagia significa letteralmente ingestione di aria. È molto difficile, per la persona inesperta, accorgersi di tale fenomeno al momento in cui avviene, mentre è più facile riconoscere la sintomatologia che generalmente si instaura quando...
Bambino

Come gestire il pianto del neonato

Ogni neonato affinché possa comunicare con l'ambiente esterno e con tutte le persone che lo circondano ricorre al pianto. Quando un bambino piange infatti può avere tanti significati, bisogna perciò imparare ad interpretare e di conseguenza a gestire...
Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.