Come gestire il momento dei compiti a casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Con l'inizio dell'anno scolastico, i genitori si ritrovano a fronteggiare un momento decisivo dello sviluppo dei figli: quello dei compiti a casa. Coniugare i desideri ludici dei bambini con gli impegni richiesti dalla scuola non è semplice. Mamme, papà e nonni si trovano spesso in una spiacevole posizione: da una parte sono consapevoli di non potersi sostituire al bimbo nello svolgimento dei compiti, dall'altro gli appare difficile gestire ed abituare i giovani scolari al carico di responsabilità che lo studio richiede. In questa guida, cercheremo di darvi alcuni consigli utili su come gestire al meglio il momento dei compiti a casa. Vediamo, nei passi a seguire, come fare nel dettaglio.

24

Ritmo di studio

Non esistono purtroppo regole in grado di fornirvi una soluzione rapida ed indolore al problema dei compiti a casa. Questo perché i bambini sono diversi l'uno dall'altro: per alcuni l'apprendimento delle varie nozioni è facile ed immediato, mentre per altri si può rivelare una fonte di preoccupazione. Ogni bimbo è unico e speciale, dotato di particolari attitudini e caratterizzato da un proprio ritmo di studio. Dovete, quindi, essere ben consapevoli di questa "unicità", incoraggiando sempre il vostro bambino a fare del proprio meglio ed evitando di esporlo a raffronti sterili sul livello raggiunto dagli altri compagni.

34

Metodo di studio

La creazione di un'atmosfera tranquilla, adatta allo studio, è dunque il primo passo per gestire il momento dei compiti a casa. Specialmente all'inizio, dovete essere pronti ad aiutarlo, ricordando che i compiti sono stati attribuiti al bambino per insegnargli ad adottare un metodo di studio autonomo. Lasciateli, quindi, svolgere al bambino e spronatelo se afferma che siano impossibili da risolvere. Controllate i quaderni per verificare l'effettivo svolgimento degli esercizi solo quando avrà terminato tutto.

Continua la lettura
44

Ragionamento sullo studio

Dovete omologarvi al metodo di insegnamento previsto dalla maestra per non creare confusione nel bimbo e sostituirvi alla figura dell'educatrice. Se notate un qualsiasi tipo di errore nello svolgimento degli esercizi, fateglielo capire indirettamente, ponendogli delle domande e spronandolo ad una maggiore riflessione. Un esempio pratico è fargli rileggere la parte contenete l'errore di modo che si accorga da solo dello sbaglio. Se ciò non avviene, proponetegli la lettura di qualche riga scritta correttamente e poi fatelo tornare a quelle che ha scritto lui, di modo che veda la differenza. Fategli comunque ripassare la lezione dal libro di testo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 trucchi per aiutare il bambino a finire i compiti delle vacanze

Mettiamo subito le cose in chiaro: ogni esperienza vissuta può essere un'importante occasione di apprendimento e crescita, questo vale per tutti noi e vale in particolare per i bambini che sono dei "portatori sani" di curiosità e voglia di conoscere.Questa...
Bambino

5 compiti della baby sitter

Il ruolo della baby sitter è fondamentale nella crescita di un bambino. Il genitore deve fidarsi e affidarsi alla baby sitter per la crescita dei propri bambini e quindi è importante che venga a crearsi un rapporto di fiducia reciproca. Incaricando...
Bambino

Come fare i compiti durante le vacanze di Natale

Il Natale si avvicina e le vacanze scolastiche sono attesissime da tutti i bambini. Se le maestre, hanno esagerato lasciando molti compiti per le vacanze ai vostri piccoli di casa, non demoralizzatevi, cercate di spronare i vostri bambini e di organizzare...
Bambino

Svezzamento: quando è il momento di cominciare

Lo svezzamento rappresenta, sicuramente, un passaggio molto importante nella vita di un bambino. Per ovvie ragioni, costituisce un periodo abbastanza critico per molti genitori, dal momento che i dubbi che li assalgono sono svariati, nonché la paura...
Bambino

Pannolini notturni: quando è momento di eliminarli

Il pannolini notturni sono degli elemento di fondamentale importanza quando si hanno bambini piccoli, in quanto permettono di raccogliere e contenere eventuali fuoriuscite di urine ed evitare che finiscano sulle lenzuola e sul materasso. Tuttavia, però,...
Bambino

Come capire quando è il momento giusto per togliere il pannolino

Ogni mamma sa che il momento di togliere il pannolino al piccolo non è semplice. Prepariamoci psicologicamente ai primi problemi, cerchiamo di non obbligarlo con rimproveri o punizioni, questa fase per il bambino non è facile. Per instradare il bambino...
Bambino

Come rendere il bagnetto un momento piacevole

In questa guida capiremo come rendere il bagnetto del bambino un momento piacevole. Non dobbiamo sottovalutare l'importanza del primo contatto del piccolo con l'acqua e con l'igiene. È fondamentale che questo incontro sia un'esperienza positiva poiché,...
Bambino

5 errori da non fare al momento della pappa

Lo svezzamento rappresenta sempre una novità sia per il bambino che per la mamma, poiché il piccolo deve passare dall'alimentazione totalmente lattea all'assunzione, se pur graduale, di cibi che sono molto differenti come sapore e consistenza. Niente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.