Come gestire i bambini nervosi e stanchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non possiamo pretendere dai nostri figli di essere sempre perfetti e squisiti. A volte anche i bambini possono essere nervosi e stanchi. Così, loro iniziano a fare dei capricci proprio per farci capire la loro stanchezza e nervosismo. Infatti, i bambini nonostante avvertono tali sintomi non ammettono di esserlo, quindi, di aver bisogno di un riposino. A questo punto è compito dei genitori di captare e soprattutto gestire i segali di stanchezza e nervosismo. Di seguito vi spiegherò come gestire i bambini nervosi e stanchi.

26

Occorrente

  • Stanza vuota
36

Il primo importante passo da compiere è cercare di captare i segnali di difficoltà e di malessere che i bambini stanno cercando di comunicare attraverso capricci e lamentele. Se il bambino è stanco inizia ad avere delle crisi di pianto, ad essere aggressivo con genitori o altri bambini, essere svogliato a scuola e sente, anche, il desiderio di addormentarsi spesso. Come gestire questo sintomo di stanchezza? Se il bambino è pallido ed inizia ad appisolarsi ovunque ciò che bisogna fare, in primis, è un'analisi del sangue approfondita per cercare di capire il perché. Ciò può derivare da una mancanza di ferro oppure il bambino ha bisogno di stare più tempo all'aria aperta perché una bella giornata riesce ad dare più gioia al suo (ma anche agli adulti) umore. Bisogna specificare, anche, che i bambini di oggi hanno un'agenda piena di impegni: palestra, piscina, corso di musica, calcio, danza. Quindi, bisogna ridurre i loro impegni quotidiani.

46

Per quanto riguarda il nervosismo come bisogna gestirlo? Anche in questo caso bisogna stare attenti a captare le cause che i bambini stanno manifestando. I bambini nervosi possono avere diversi sintomi: scatti d'ira, mancanza di attenzione da parte di qualcuno, la noia e la fame. Come bisogna comportarsi? Non è semplice. Come prima cosa bisogna stargli accanto, utile sono le parole di conforti e qualche abbraccio proprio per fare capire la nostra presenza e cercare di rassicurarli sempre in qualsiasi momento. Di solito, è consigliabile la sera prima di andare a dormire bere la classica camomilla (senza zucchero) per rilassare i nervi. Se invece i bambini sono nervosi di carattere bisogna incitarli a fare qualche sport, in modo da scaricare la loro rabbia. Sono utili anche esercizi di rilassamento. Se vediamo, dopo diversi tentativi, che il bambino continua ad essere nervoso è utile portarlo in una stanza e fargli capire che non deve comportarsi così perché il suo è un comportamento inaccettabile, quindi, di stare solo per per calmarsi.

Continua la lettura
56

Questi sono i consigli utili per gestire il nervosismo e stanchezza nei bambini. Inoltre, in entrambi i casi bisogna adottare uno stile di vita adatto al bambino, non bisogna solo pensare a noi. Bisogna mettere al primo posto il benessere del bimbo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • calma, fermezza, pazienza, clemenza, amore, dolcezza, comprensione e senerità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire i capricci dei bambini

Gestire i capricci dei bambini può essere molto difficile. Oggi i bambini sono attirati da molte cose e in una società in cui i prodotti telematici sembrano prendere il sopravvento, spesso i più piccoli si sentono insoddisfatti e nervosi e questo è...
Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
Bambino

Come insegnare ai bambini a gestire il loro tempo libero

Per tempo libero s'intende quel momento in cui non si hanno più impegni lavorativi. Quindi, non è altro che un tempo da dedicare a se stessi. Oppure ad attività piacevoli e rilassanti. Tuttavia, a volte si finisce per far diventare routine anche questo...
Bambino

Bambini che guardano la tv: come gestire il tempo

Desiderate ottenere qualche suggerimento su come si deve gestire il tempo dei vostri bambini che guardano la TV? Proseguite nella lettura di questo pratico tutorial. L'invenzione della televisione, del computer e dei videogiochi hanno causato un elevato...
Bambino

Come gestire le paure dei bambini

Tutti i bambini hanno paura, si sa. Questo perché non conoscono ancora bene tutte le cose che popolano il mondo. Non sanno che la pioggia è un fenomeno naturale, come i lampi e i fulmini, non sanno che il buio è solo l'assenza di luce e danno un volto...
Bambino

Come gestire l'egocentrismo nei bambini

Intorno ai 18-24 mesi i bambini iniziano a sviluppare forme più o meno accentuate di egocentrismo che li porta a pensare di essere al centro di tutto e che tutto gli appartenga. È una fase molto delicata che i genitori devono cercare di gestire al meglio...
Bambino

5 consigli per gestire la frustrazione dei bambini

In questa lista vedremo 5 consigli utili per gestire la frustrazione nei bambini. Il pianto è un meccanismo di comunicazione fondamentale nei bambini. Con la crescita si trasforma In un modo per comunicare la sua insoddisfazione verso qualcosa o una...
Bambino

Come gestire i primi amori dei bambini

Come gestire i primi amori dei bambini? Stiamo parlando di eventi in grado di darci tenerezza e sorrisi. I primi formicolii sentimentali possono commuoverci e riportarci indietro nel tempo, facendoci rivivere le nostre esperienze dell'età scolastica,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.