Come Fare Un Gioco Per Bambini: Il Libro Pop-up Del Ragno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

All'interno della presente guida andremo a parlare di giochi per bambini. Nello specifico, come avrete compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Fare Un Gioco Per Bambini: Il Libro Pop-Up Del Ragno.
In forma ludica coinvolgi i bambini nella realizzazione della carta d'identità del ragno, costruita come un libro pop-up per giocare con i compagni o da portare a casa per scoprirlo insieme a mamma e papà. Procurati un foglio di cartoncino colorato, un gomitolo di lana e un po' di carta crespa.

27

Occorrente

  • 2 occhietti mobili
  • cartoncino colorato
  • gomitolo di lana
  • carta crespa nera.
  • forbici
37

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Fare Un Gioco Per Bambini: Il Libro Pop-Up Del Ragno. Cominciamo immediatamente.
Prima cosa; costruisci un ragno, appallottola due fogli di carta crespa di diverse dimensioni (uno per la testa e l'altro per l'addome), che fisserai tra loro con la colla caldo. Taglia quattro fili di lana di circa 10 cm di lunghezza e annodali fra i due segmenti del corpo in modo tale da formare le otto zampe. Completa la testa incollando due occhietti mobili.

47

Successivamente, prepara una ragnatela, piega il cartoncino a metà e con una matita appuntita foralo sui lati opposti, nei quali passerai i fili di lana fissandoli con il nastro adesivo sul retro. Aprendo e chiudendo il foglio piegato, tenderemo o allenteremo la ragnatela, poi appendi il ragno... Alla sua casa.

Continua la lettura
57

Nella parte posteriore del piccolo libro, andremo a riportare una sintesi inerente alle informazioni sul ragno. Eccola: il ragno ha il corpo composto da due parti; la testa che è più piccola e l'addome, ha otto zampe, vive sulla ragnatela, tende da solo la ragnatela appiccicandola qua e là tra gli angoli del muro o tra i fili d'erba.

67

Approfondimenti e consigli:

Per quanto riguarda la forma più avanzata, la pagina di un libro a pop-up si avvicina molto a una sorta di origami, che è una tecnica che normalmente si va ad associare ai pupazzi di carta sviluppati in modo tridimensionale, che non sono legati a un supporto particolare. Qualche libro viene creato partendo da elementi di carattere cartaceo che sono illustrati in modo preciso e sapiente, in modo tale che essi riescano a saltare fuori tramite l'apertura del libro, andando a sfruttare i punti che li ancorano alle sue pagine.
Alcuni libri animati abbinano agli elementi pop-up anche elementi che permettono al lettore una forma più elaborata di interattività: tirando alcune linguette predisposte gli elementi sulla pagina si muovono mostrando o celando le figure. Tra gli autori che si sono cimentati con successo in questa tecnica ricordiamo Robert Sabuda e Matthew Reinhart. Un bilibro animato è un libro animato edito con la caratteristica di poter essere letto nel verso consueto occidentale dalla prima all'ultima pagina, e successivamente nel verso opposto: ruotando il libro, dall'ultima pagina alla prima. Il termine venne usato dalla Arnoldo Mondadori Editore per indicare il particolare tipo di impaginazione di alcuni volumi tridimensionali a fumetti Disney, pubblicati per la prima volta alla fine degli anni settanta. Le pagine sono realizzate secondo la tecnica della piega a V (V-fold): ogni pagina apre una doppia figura tridimensionale. In un verso è disegnata una storia, nel retro un'altra storia (o la continuazione della precedente), leggibile nel verso opposto ruotando il libro di 180°.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di ulteriori articoli su questo medesimo argomento in modo tale che possiate approfondire le tematiche che abbiamo sviluppato lungo i quattro passi della nostra guida. A tal proposito, eccovi un link davvero interessante per l'approfondimento: http://it.wikipedia.org/wiki/Libro_animato.
Spero che questa guida su Come Fare Un Gioco Per Bambini: Il Libro Pop-Up Del Ragno possa esservi stata utile.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatevi aiutare dai più piccoli, utilizzate la fantasia
  • Non date oggetti taglienti (forbici) ai vostri figli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come Organizzare Un Gioco Musicale Per Una Festa Di Bambini

La musica attrae i bambini fin da piccolissimi e forse per questo motivo i giochi musicali sono sempre molto apprezzati, durante le feste di compleanno e non solo. I bambini sono sempre felici se gli offriamo l'occasione di potersi muovere a suon di musica...
Bambino

Come spiegare ai bambini la differenza tra suono e rumore con un gioco

Nel corso dell'età prescolare, i bambini sono molto affascinati da tutto ciò che stimola la loro curiosità ed i loro sensi in pieno sviluppo; giocare diventa soprattutto un'attività di scoperta e, allo stesso tempo, scoprire il mondo che li circonda...
Bambino

Come creare un libro per bambini

Vediamo come creare un libro per bambini, un modo simpatico, divertente e nello stesso tempo istruttivo. Scegliamo i protagonisti della nostra storia, Invoglia i nostri bimbi a leggere e ad imparare in modo artistico, mettendo in moto la fantasia e le...
Bambino

Come insegnare il gioco degli scacchi ai bambini

Quando cerchiamo un gioco da tavolo da fare con i bambini, di solito, pensiamo ai classici giochi di società da tavolo magari quelli più recenti che vanno alla moda lasciando da parte quelli più classici o che consideriamo "da adulti". Vediamo in questa...
Bambino

Come sensibilizzare i bambini all'udito tramite un gioco

Attraverso le attività ludiche è possibile puntare alla sensibilizzazione e allo sviluppo dei cinque sensi del bambino. Esistono infatti giochi che richiedono principalmente l'uso del tatto, altri che invece fanno lavorare la vista, ed altri ancora...
Bambino

Come Fare Il Libro Dei Colori

Il metodo migliore per insegnare facile concetti ai bambini in tenera età, è quello di mettere tutto sotto forma di gioco. Inventare storie coinvolgendoli, oppure creando oggetti che possano esseri manipolati in assoluta sicurezza, proprio come nel...
Bambino

Come dare la giusta importanza al gioco del bambino

I bambini sono degli esseri straordinari, puri ed incontaminati, senza sovrastrutture mentali e liberi da preconcetti. La loro vita non è ancora stata intaccata dai problemi quotidiani degli adulti (almeno nella norma, tralasciando ovviamente i casi...
Bambino

L'importanza del gioco nello sviluppo del bambino

L'importanza del gioco, per i bambini, non è un fattore da sottovalutare! Giocare, infatti, favorisce in maniera notevole la crescita e lo sviluppo delle capacità intellettive. Tutti avrebbero diritto ad un'infanzia felice e spensierata, all'insegna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.