Come fare quando il tuo bambino viene punto da una zecca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La zecca, è un parassita che può trasmettere malattie sia all'uomo che all'animale. Essa principalmente si trovano nei sottoboschi ma anche negli animali stessi. Infatti, molti animali domestici purtroppo ne risentono e vengono "attaccati" da questi parassiti. Come si sa, i bambini che adorano gli animali e ne posseggono uno, trascorrono la maggior parte del loro tempo assieme a quest'ultimi e rischiano di venire a contatto con questi acari. Come fare quando il tuo bambino viene punto da una zecca? Ecco a voi dei semplici passi da utilizzare in caso di contatto!

25

Occorrente

  • - Guanti in lattice
  • - Pinzetta
  • - Lente di ingrandimento
  • - Disinfettanti
35

Quando le zecche pungono, si attaccano su qualsiasi parte del corpo; nei bambini specialmente al cuoio capelluto. Da ricordare che questi parassiti non vivono solamente nelle stagioni calde, ma anche tutto l'anno. La loro puntura è indolore, non procura prurito e di solito non provoca malattie mortali. Infatti, chi si accorge di essere stato morso dalla zecca, lo può solamente notare attraverso la sua presenza estranea nella parte del corpo in cui la si è notata. La zecca rimane attaccata alla pelle attraverso la propria testa. La prima cosa da fare è avere pazienza e controllare tutto il corpo del bambino in caso ce ne siano più di una.

45

Il modo migliore sarebbe quello di afferrare la testa attraverso una pinzetta. In tal caso, dovete procurarvi anche una lente di ingrandimento per facilitarvi l'operazione. Avendo tutto l'occorrente, avvicinatevi sempre di più alla testa dell'animaletto senza schiacciarla. Si consiglia di evitare lo schiacciamento della testa perché, può "vomitare" del sangue già succhiato precedentemente e può infettare la pelle sottostante. Può capitare che spesso rimane il rostro sulla pelle colpita: in tal caso disinfettate il tutto, segnatevi sul calendario la data della medicazione e controllare se il vostro bambino ha già avuto il vaccino contro il tetano.

Continua la lettura
55

Dopo aver disinfettato la parte colpita, sciacquatevi bene le mani con acqua e sapone. Si consiglia sempre di evitare l'estrazione del parassita con altri "rimedi", come ad esempio l'olio, lo smalto per unghie, l'alcool, la cenere della sigaretta o il tabacco. Mentre effettuate l'operazione, cercate sempre di non far spaventare il bambino e di non dare la colpa all'animale domestico se si scopre che la provenienza della zecca è proprio da quest'ultimo. Se avete paura di non riuscire a toglierla o di generare delle infezioni, potete sempre recarvi al pronto soccorso più vicino.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

I migliori consigli per la prevenzione dei pidocchi

I pidocchi sono parassiti davvero fastidiosi e molto difficili da eliminare. Una delle migliori armi contro di essi è sicuramente la prevenzione. Spesso si sente parlare di teste di bambini infestate dai pidocchi ma, se non si fa molta attenzione, il...
Bambino

Trattamento e prevenzione della pediculosi

La pediculosi è una malattia molto comune, dovuta all'infestazione di pidocchi di colore bianco-grigi che attaccano esclusivamente l'uomo e ne succhiano il sangue. Epidemie di questa malattia sono molto frequenti, sia nei paesi ricchi che in quelli poveri...
Gravidanza

5 consigli per andare in vacanza con il pancione

La gravidanza corrisponde ad un periodo molto speciale nella vita di una donna, e sappiate che nulla impedirà di godere di bellissime vacanze con il pancione. Ovviamente è importante sapere che il tipo di destinazioni può essere scelto in base al mese...
Bambino

10 cose da preparare per una festa di Carnevale per bambini

Il Carnevale è la festa per eccellenza in cui divertirsi, mascherarsi, indossare abiti strampalati. Proprio per questo è anche la festa preferita dei bambini, che possono così divertirsi con gli amichetti a tirare coriandoli e ad indossare gi abiti...
Gravidanza

Come leggere un test di gravidanza

Ad ogni donna capita, anche più volte nell'arco della propria vita, di avere il sospetto di essere rimasta incinta, per via di un ritardo del ciclo mestruale. Sia che la gravidanza sia desiderata e ricercata, o si tema di essere rimaste in stato interessante...
Bambino

Idee per festeggiare i dieci anni di una bimba

Il compleanno della vostra figlioletta si avvicina? Non temete di seguito potrete leggere cinque idee per festeggiare i dieci anni di una bimba, vi saranno senz'altro di grande aiuto. Innanzitutto cercate di capire la bambina cosa più desidera fare,...
Bambino

Come curare i vermi nei bambini

I vermi dei bambini, che vengono chiamati scientificamente ossiuri, sono parassiti facilmente trasmettibili quando si frequentano scuole, ma si possono contrarre anche in ambienti frequentati da altre persone e colpiscono anche gli adulti. Non sono indice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.