Come fare il liquido per le bolle di sapone

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le bolle di sapone rappresentano uno dei giochi più popolari, conosciuti ed apprezzati di sempre. Si tratta di un passatempo davvero esaltante, che riesce ad emozionare un po' tutti, sia grandi che piccini. Trattandosi di un divertimento estivo, consente ai genitori di trascorrere del tempo all'aria aperta con i propri bambini, approfittando delle vacanze e delle belle e calde giornate. Già a fine maggio gli scaffali dei supermercati si riempiono di kit per creare bolle di sapone più o meno grandi, di "macchine spara-bolle" e liquidi appositamente preparati. Ma per un bambino cosa c'è di più gratificante che veder volare intorno a sé bolle fatte in casa? Sul web è facile trovare molte ricette per creare bolle grandi e resistenti: le più comuni utilizzano la glicerina, altre prevedono ingredienti alternativi come miele, zucchero, maizena....Il consiglio è quello di provare in prima persona, potendo con l'esperienza affinare le proprie abilità. In tutti i casi però il procedimento per crearle è piuttosto semplice e può essere effettuato da chiunque. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare le bolle di sapone senza l'uso della glicerina.

27

Occorrente

  • 1 litro di acqua distillata
  • 300 grammi di detersivo concentrato per i piatti
  • 100 grammi di zucchero
  • 1 contenitore per fare le bolle
  • 1 recipiente di vetro con coperchio
  • 1 cucchiaio da cucina
37

Prendere un contenitore

Prendere l'acqua distillata (la stessa che usiamo per il ferro da stiro o per la batteria della macchina; attenzione a non utilizzare quella profumata) e metterla a scaldare. Quando sarà tiepida, travasarla nel contenitore di vetro. Si potrebbe utilizzare anche l'acqua del rubinetto ma, per via del calcare contenuto in essa, le bolle perderebbero di consistenza e quindi risulterebbero essere molto più piccole.

47

Aggiungere lo zucchero


Aggiungere lo zucchero all'acqua distillata tiepida e mescolare bene il tutto con un cucchiaio; il calore dell'acqua aiuterà lo zucchero a sciogliersi completamente. L'acqua manterrà la sua trasparenza, ma diventerà più densa, trasformandosi in uno sciroppo. Alcune ricette prevedono la possibilità di utilizzare lo zucchero a velo oppure il miele anziché lo zucchero comune. Mentre nel primo caso non si registrano cambiamenti significativi rispetto agli ingredienti occorrenti precedentemente indicati, nel casi si utilizzi il miele sarà necessaria una dose maggiore di detersivo.

Continua la lettura
57

Aggiungere il detersivo

A questo punto versare nel contenitore di vetro il detersivo concentrato per i piatti. Mescolare ancora il composto molto lentamente, facendo attenzione a creare meno schiuma possibile. Occorre continuare finché tutti gli ingredienti non si saranno ben amalgamati. Chiudere il contenitore con un coperchio e lasciare riposare il tutto per almeno un giorno, meglio se due, in un luogo fresco, al riparo dalla luce del Sole o da fonti di calore. Ciò è necessario perché gli ingredienti si possano stabilizzare e la schiuma diminuisca al minimo. Non occorre né togliere il coperchio né tanto meno mescolare il composto ottenuto.

67

Travasare il liquido

Trascorso il tempo necessario, togliere il coperchio e travasare il liquido nel contenitore per fare le bolle. Esso non deve essere necessariamente nuovo, ma se usato deve essere lavato e asciugato con attenzione, affinché non ci siano residui. Il nuovo liquido potrà essere conservato in luogo asciutto anche per molto tempo, purché sia chiuso col suo coperchio, ma ovviamente la quantità di bolle "perfettamente riuscite" potrebbe andare diminuendo con l'invecchiamento del prodotto. A questo punto tutto è pronto...il divertimento può iniziare!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La riuscita delle bolle di sapone può variare a seconda delle diverse marche di detersivo per i piatti che utilizzerete; solo l'esperienza vi dirà quale fa' al caso vostro.
  • La glicerina, così come prodotti quali lo zucchero, il miele, l'amido sono necessari in quanto riducono il tempo di evaporazione dell'acqua del composto
  • Le bolle amano essere create in calde e umide giornate estive; il vento e la polvere sono nemici delle bolle.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Idee originali per le feste di compleanno dei bambini

Il compleanno dei bambini è sempre un evento speciale che merita di essere festeggiato nel migliore dei modi. Ma perché non organizzare qualcosa di originale invece del solito pomeriggio di giochi e taglio della torta? In questa guida vi suggerisco...
Bambino

Come rendere divertente il bagnetto

Il momento del bagnetto può essere una gioia, un divertimento e un momento di grande tenerezza e complicità, oppure può diventare un vero incubo, non solo per le mamme ma anche per i bimbi. Tutto sta, infatti, nell'approccio e nel modo in cui si pone...
Bambino

Come capire e calmare la colica del tuo bimbo

Le coliche del lattante sono un fenomeno abbastanza comune durante i primi tre mesi di vita. Spesso, tuttavia, i neo-genitori non sono preparati a questo evento. Per tale ragione, è indispensabile capire come si manifestano le coliche e come intervenire....
Bambino

Come intrattenere i bambini durante una festa

Organizzare una festa dove tra gli invitati vi siano presenti più o meno bambini, è un'occasione per mettere alla prova la vostra capacità creativa. Saper gestire l'intrattenimento di una festa dedicata ai più piccoli o dove comunque ve ne siano tra...
Bambino

Come realizzare dei percorsi sensoriali per bambini

I bambini, già dai primissimi anni di età, hanno bisogno di esplorare il mondo circostante, attivando così tutti i cinque sensi. Per far questo potremmo ricreare, anche con dei semplici oggetti, dei veri percorsi sensoriali, che aiuteranno il bambino...
Bambino

Come lavare gli indumenti dei neonati

Avere capi profumati, privi di macchie o aloni e perfettamente igienizzati è una necessità ancora più pregnante nel caso dell'abbigliamento dei neonati. Capiteranno frequentemente momenti in cui gli abitini del vostro bambino si sporcheranno di latte,...
Bambino

Come preparare la poppata nel biberon al vostro bambino

Arriva il momento in cui bisogna procedere a dare il latte al vostro bambino mediante biberon. Il latte acquistato, sia in polvere che quello liquido, non è perfettamente sterile e necessita quindi di una buona preparazione per eliminare la presenza...
Bambino

Come scegliere i prodotti per il bagnetto dei neonati

Il bagnetto è un momento di relax per il bebè. Il contatto con l'acqua, ben ricorda i 9 mesi nel pancione. Inoltre, favorisce un sonno tranquillo e sereno. Di norma, i neonati non vanno lavati tutti i giorni. La loro pelle è molto delicata e sensibile....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.