Come fare il bagnetto a un neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una volta tornate a casa dopo il parto, le neo mamme si pongono svariati interrogativi riguardo tutto ciò che c'è da fare per il proprio piccolo, e molto spesso anche le cose più semplici che sembrano diventare veramente dei problemi enormi. Davanti a un pargoletto così piccolo e delicato si ha sempre paura quasi di toccarlo, e ogni cosa viene affrontata con una sorta di timore. Tra le varie preoccupazioni vi è sicuramente quella legata al bagnetto, tuttavia è bene sapere che non esistono delle regole ben precise da seguire, ma basta tenere presenti alcuni accorgimenti: la temperatura dell'acqua, l'utilizzo di apposite vaschette lavabili e disinfettabili e di detergenti neutri. A tale proposito, nei passi successivi di questa guida vedremo come fare il bagnetto a un neonato, in modo molto semplice e senza preoccupazioni di alcun tipo.

27

Occorrente

  • detergente neutro
  • asciugamano caldo
  • termometro per l'acqua
37

Innanzitutto, come prima cosa bisogna aspettare la completa cicatrizzazione del cordone ombelicale. Questo sarà il momento che darà il via libera al bagnetto. L'acqua, in realtà, non ha controindicazioni sul bambino ai primi giorni di vita, ma può rallentare il processo di cicatrizzazione del cordone che, bagnandosi, può impiegare un più tempo per essiccarsi. La sera rappresenterebbe il momento ideale per fare il bagnetto al vostro bimbo, proprio prima del penultimo pasto della giornata. Il neonato, in questo modo, si rilassa e si addormenta più facilmente. Inoltre, il bagnetto non deve durare più di dieci minuti per evitare che si possano verificare delle desquamazioni della pelle.

47

È molto importante che teniate sempre un asciugamano caldo a portata di mano. Per quanto riguarda il detergente è bene utilizzarne sempre uno neutro poco aggressivo, evitando quelli eccessivamente profumati e che fanno molta schiuma. Potete chiedere consiglio al pediatra o in farmacia. Generalmente si sconsiglia l'uso di una spugnetta perché, se essa non è accuratamente lavata e asciugata, potrebbe diventare un ricettacolo di batteri. Una fase fondamentale è quella di controllare con molta attenzione la temperatura dell'acqua. Adoperate un termometro e badate che sia intorno ai 35-37 gradi. Se non disponete di un termometro, provate testarla col gomito per verificare che sia abbastanza calda, non con la mano in quanto è meno sensibile al calore. Evitate comunque di non far mai scorrere l'acqua mentre il bambino è nel bagnetto perché rischierete di raffreddarlo o, al contrario, di scottarlo.

Continua la lettura
57

A questo punto potete immergere il bimbo piano piano, tenetelo saldamente, facendo attenzione a sorreggere la testa, il collo e la parte superiore della schiena. Inoltre, potete anche utilizzare della apposite sedute che consentano al piccolo di poter stare in posizione semi-eretta. Dopo il bagnetto, avvolgetelo per bene nell'asciugamano, quindi tamponatelo fino ad asciugarlo completamente, senza mai strofinare la pelle. Bisogna asciugarlo soprattutto nelle "pieghette", come ascelle, inguine, dietro le orecchie, in quanto sono le zone che trattengono maggiormente l'umidità. Infine, non vi resta altro da fare, se volete, che idratare la pelle del neonato con appositi olii.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come intrattenere un neonato

Quando nasce un bambino porta tanta gioia nella sua famiglia: ogni nascita viene salutata con entusiasmo ed allegria, e di solito genitori, parenti ed amici acquistano giocattoli e pupazzi per il nuovo nato. Potrebbe sembrare prematuro, invece è importante...
Bambino

10 cose che non possono mancare in un corredino

L'arrivo di un figlio rappresenta un grande cambiamento ed una grande responsabilità per i genitori. Doversi prendere cura di un bimbo significa dover cambiare le proprie abitudini ciò nonostante è un sacrificio che viene sempre fatto volentieri poiché...
Bambino

Come medicare l'ombelico del neonato

Durante la vita intrauterina il feto è unito alla sua mamma dal cordone, o funicolo, ombelicale. Si tratta di un tessuto gelatinoso di lunghezza variabile. Il cordone ombelicale si lega alla placenta materna e contiene tre vasi sanguigni. Tramite questi...
Bambino

5 accortezze da tenere quando porti il bebè al mare

Non manca molto all'estate e la spiaggia resta la meta preferita dalla maggior parte delle persone. Le prime escursioni "marine", tuttavia, possono rivelarsi un vero incubo per i genitori alle prese con un bebè. Il mare deve divertire, non spaventare....
Bambino

Come scegliere i prodotti per il bagnetto dei neonati

Il bagnetto è un momento di relax per il bebè. Il contatto con l'acqua, ben ricorda i 9 mesi nel pancione. Inoltre, favorisce un sonno tranquillo e sereno. Di norma, i neonati non vanno lavati tutti i giorni. La loro pelle è molto delicata e sensibile....
Bambino

5 detergenti per la pelle dei neonati

Care mamme, sappiamo benissimo quanto sia indispensabile scegliere accuratamente il detergente più adatto per il corpo dei vostri bimbi, poiché sappiamo bene che la loro morbida pelle può essere più soggetta a irritazioni rispetto a quella degli adulti....
Bambino

Mettere il neonato a nanna: errori da evitare

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di neonati e in particolare cercheremo di capire il metodo più efficace e corretto di mettere il proprio neonato a nanna e quali sono nello specifico gli errori da evitare, così da fare in modo che il piccolo...
Bambino

Il neonato nel primo mese di vita

Quando si diventa genitori, ci si trova difronte a mille nuove situazioni e sensazioni che, soprattutto all'inizio, in qualche modo possono stordirci. Anche il neonato, di contro, avendo passato la sua prima fase di sviluppo (nello stato embrionale) protetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.