Come Far Superare Ai Bambini La Paura Dell'Acqua

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quella dell'acqua è una paura piuttosto comune nei bambini, soprattutto in quelli dai 6 anni in su, ma si tratta di un timore che non è affatto naturale, proprio perché nell'acqua dell'utero materno ha avuto origine la sua vita. Si tratta, invece, di una paura indotta, probabilmente a causa di un qualcosa che potremmo definire come una sorta di "trauma": a casa, per esempio, possono essersi spaventati per il rumore di uno scarico, per un rubinetto troppo caldo o per il sapone finito negli occhi durante un bagno; al mare possono aver avuto paura della novità della grande e insolita distesa di acqua. Ecco, quindi, che nei passi successivi cercheremo di fornirvi alcuni semplici consigli che possono essere messi in pratica per fare in modo che i bambini possano superare la paura dell'acqua sia a casa che al mare.

27

Occorrente

  • calma e attenzione
37

Per quanto riguarda la paura dell'acqua a casa, è bene, quando il bambino affronta i primi bagnetti, immergerlo nell'acqua gradatamente, in maniera tale che abbia tutto il tempo necessario di prendere confidenza con questo elemento per lui così naturale. Un bagno è spesso un momento di piacere, quindi accompagnatelo con giochini acquatici, una temperatura ideale e, infine, con degli asciugamani soffici e caldi. Durante il bagnetto è bene prestare particolare attenzione al momento in cui gli si lava la testa, perché l'acqua, inevitabilmente, gli scorre negli occhi e in bocca, provocando in lui una reazione istintiva di paura. Usate, quindi, per svolgere al meglio quest'operazione, una tazza o una spugna affinché lo scorrere dell'acqua sul suo viso sia dolce e graduale, ed egli non si senta in pericolo.

47

Quando il bambino sarà più grande, un consiglio è sicuramente quello di fare in modo che l'acqua costituisca uno dei suoi più importanti elementi di gioco. Fategli, per esempio, riempire bottiglie, vuotare e svuotare bacinelle, e giocate allegramente con lui, affinché egli non viva più l'acqua come una minaccia, ma come un momento di svago piacevole. L'ideale sarebbe sempre quello di iscriverlo in piscina già da piccolissimo, in modo tale che possa prendere confidenza con l'acqua attraverso un procedimento che, a poco a poco, lo porterà a sapersi destreggiare bene in qualsiasi circostanza.

Continua la lettura
57

Riguardo alla paura dell'acqua al mare, è utile accompagnare il bambino nell'esperienza del "fare il bagno al mare": non abbiate fretta di fargli vivere questa dimensione, ma mostratevi calmi e pazienti. Prendetelo in braccio e adagiatelo dolcemente sull'acqua, facendogli sentire quanto è bello farsi cullare dal mare. Inoltre, è importante giocare insieme a lui nell'acqua affinché questa si trasformi in un'esperienza felice. Ma sopratutto, fategli sentire che ci siete, che non lo lascerete solo nella grande e misteriosa distesa azzurra, e che non ci sarà davvero alcun motivo di averne paura. Come per tutte le esperienze, anche quella dell'acqua, sia a casa che al mare, necessita della presenza calma, attenta e amorevole del genitore che accompagna il bambino nella scoperta e riscoperta della vita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • rispettate i ritmi del bambino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Mettere il neonato a nanna: errori da evitare

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di neonati e in particolare cercheremo di capire il metodo più efficace e corretto di mettere il proprio neonato a nanna e quali sono nello specifico gli errori da evitare, così da fare in modo che il piccolo...
Famiglia

Consigli utili per la convivenza tra animali e bambini

Far crescere i bambini con degli animali può essere una bella scuola per insegnare ai propri figli il rispetto per gli altri esseri viventi e iniziare a maturare il concetto di responsabilità.Infatti se è vero che dobbiamo tutelare i nostri figli dall'istintività...
Bambino

10 regole per l'addio al pannolino

L'addio al pannolino è un momento vissuto con timore sia dai genitori che dai bambini. Le cause di quest'angoscia risiedono spesso nei ripetuti fallimenti di quest'impresa che portano i genitori ad arrendersi ai primi ostacoli. Molte volte, la causa...
Bambino

Come insegnare a un bambino ad andare sui pattini

L'infanzia è sicuramente una delle fasi più belle e spensierate della vita. L'esistenza di un bambino è ricca di affetto, giochi e nuove scoperte. Alcuni giochi per bambini, sono sicuramente molto stimolanti e divertenti, soprattutto i giochi che possono...
Bambino

Come gestire il momento dei compiti a casa

Con l'inizio dell'anno scolastico, i genitori si ritrovano a fronteggiare un momento decisivo dello sviluppo dei figli: quello dei compiti a casa. Coniugare i desideri ludici dei bambini con gli impegni richiesti dalla scuola non è semplice. Mamme, papà...
Bambino

10 consigli per uscire a cena col bambino

Molti pensano che nel momento in cui si decide di avere figli la vita sociale finisca. Non è così. Certo è necessario organizzare uscite che possano essere in sintonia con i bisogni del bambino, a seconda dell'età. Più nostro figlio è piccolo e...
Bambino

5 consigli per stimolare olfatto e gusto nei bambini

L'olfatto e il gusto sono due dei cinque sensi che camminano in coppia. Non è facile separarli specialmente quando si è di fronte ad una bella torta profumata. In questo caso infatti si mette in moto prima l'olfatto, che acquisendo l'odore della torta...
Bambino

Come fare i compiti durante le vacanze di Natale

Il Natale si avvicina e le vacanze scolastiche sono attesissime da tutti i bambini. Se le maestre, hanno esagerato lasciando molti compiti per le vacanze ai vostri piccoli di casa, non demoralizzatevi, cercate di spronare i vostri bambini e di organizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.