Come far mangiare i formaggi ai bambini

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Far mangiare il formaggio ai propri bambin, è l'impresa che ogni genitore dovrà prima o poi affrontare ed anche se lo si vuole veramente, superare. Cerchiamo di capire per bene come e cosa fare per permettere ai nostri bambini, di mangiare il formaggio e cercare di farlo loro apprezzare, in modo tale da non doverlo più rifiutare, non solo sulla pasta, ma anche in molte ricette, che prevedono l'utilizzo di ogni genere di formaggio, che si rispetti.
Quante volte capita che i bambini formaggi non ne mangiano oppure fanno i capricci per non mangiarne. Il formaggio è una alimento importantissimo per la loro crescita in quanto come ben si sa contiene calcio e ulteriori vitamine. Trattandosi di un alimento importante, i genitori devono trovare degli escamotage per farglielo mangiare, e quindi individuare delle ricette, dei piatti che siano estremamente invitanti per i bambini. Vediamo qui di seguito qualche soluzione di come far mangiare i formaggi ai bambini.

27

Occorrente

  • astuzia
37

Come utilizzare formaggi con un buon odore

Come prima cosa cerchiamo di utilizzare formaggi che abbiano anche un buon odore: solitamente ci si può buttare su quelli freschi poiché quelli stagionati emanano quell'odore di "vecchio" non molto gradito ai bambini. Si può optare per quei formaggi che si sciolgono e quindi realizzare ricette fantasiose e gustose sia per il palato che per gli occhi: mozzarella, sottilette e provola. Altro formaggio sicuramente molto apprezzato è la ricotta: insieme alla mozzarella si potrebbe realizzare una frittura di formaggi. Per farla bisogna tagliare il formaggio a cubetti e passarlo prima nell'uovo e poi nella mollica in modo tale che durante la frittura si crei la crosticina croccante di sopra. Si tratta di un piatto piuttosto pesante essendo fritto, ma i bambini non si tireranno indietro.

47

Come nascondere il formaggio nelle ricette

Altra alternativa sono gli hamburger: insieme alla carne si può far sciogliere una sottiletta sopra diventando sicuramente gustosa già solo a guardarla. Il fatto che sia filante lo attirerà sicuramente quindi potrete provare anche con altri tipi di carne e se volete anche sopra le uova fritte insieme a del prosciutto: il risultato è garantito.

Continua la lettura
57

Come utilizzare il formaggio nei dolci

I formaggi, come la ricotta, possono essere utilizzati per preparare squisiti dolci. Proprio con la ricotta potrete preparare una semplice e ottima crema. Vi basterà prendere della ricotta fresca, setacciarla per bene, per eliminare i grumi e l’acqua in eccesso, poi unite dello zucchero alla ricotta setacciate, mescolate il tutto ed infine mettete nel composto qualche goccia di cioccolato. Questa crema di ricotta la potrete far mangiare ai vostri bambini con delle brioche. In alternativa prendete dello yogurt bianco, un cucchiaio di miele e della frutta, mescolate il tutto e servitelo con dei biscottini, vedrete che i bambini non resisteranno a non mangiarlo.

67

Come assumere le giuste dosi di formaggio

I formaggi nonostante siano degli alimenti ricchi di calcio, fondamentale nella crescita, sono anche degli alimenti ricchi di grassi e quindi devono essere mangiati con moderazione. Quindi dovrete fare il mangiare il formaggio con regolarità, senza mai esagerare, cercando di conquistare il vostro bambino usando la fantasia in cucina, cercando di variare con i tipi di formaggio. Dovrete educare il bambino a mangiare il formaggio, facendogli provare i diversi gusti che può avere.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Far mangiare il formaggio ai bambini è molto importante, per l'assunzione di calcio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 modi per far mangiare la carne ai bambini

Sembra quasi inverosimile, ma molto spesso i nostri bambini ingeriscono proteine fino a 4 volte in più rispetto al necessario quotidiano e solo l’1% segue un’alimentazione corretta. Il risultato è che oltre un milione di bambini risultano essere...
Bambino

Come rinforzare i capelli dei bambini

I capelli dei bambini sono spesso causa e fonte di preoccupazione per i genitori ma soprattutto per le mamme più apprensive. La capigliatura dei bambini nella norma non è molto folta come quella degli adulti per cui non c'è bisogno di allarmarsi inutilmente....
Bambino

Come far viaggiare i bambini in auto

Andare in vacanza è bello, piace a tutti, specie i bambini, ma quello che davvero non piace e che il più delle volte si rivela lungo e noioso è il viaggio. Portare i bambini in auto è sempre una tragedia, e per molti genitori è la parte più difficile...
Bambino

Come tagliare il cibo per i bambini

I bambini, specialmente se piccoli, hanno una dentatura ancora temporanea e non abbastanza forte per poter masticare perfettamente i cibi. Inoltre, anche le loro abilità di masticazione non sono ancora ottimali a causa dell'inesperienza e magari anche...
Bambino

Come riconoscere la chetosi nei bambini

La chetosi, nota anche come acetone, è un processo biologico legato all'alimentazione. In poche parole la chetosi è una temporanea disfunzione metabolica.Si verifica principalmente nei bambini fino ai 10 anni quando l'organismo, finiti gli zuccheri...
Bambino

5 giochi con la musica per bambini

Tra i tanti giochi esistenti che divertono i bambini, quelli amati di più, sono senza ombra di dubbio, quelli fatti a ritmo di musica. Infatti la musica stimola la memoria e il divertimento, sia per i bimbi che per i più grandi. Per fare divertire i...
Bambino

I migliori sport per bambini scoordinati

Fare sport è importante a qualsiasi età. Specialmente nel caso dei bambini, lo sport si rivela fondamentale per un corretto sviluppo corporeo. Oltre che a livello fisico, l'attività sportiva produce benefici anche da un punto di vista psicologico....
Bambino

Come spiegare il concepimento ai bambini

Quando i bambini arrivano ad una certa età, le domande e le curiosità su ogni cosa diventano sempre più frequenti. I bambini, cominceranno già in tenera età a porvi delle domande, spesso anche molto imbarazzanti a cui avrete magari difficoltà a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.