Come far giocare i bambini in spiaggia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

l'estate finalmente è alle porte, e per i nostri bambini con essa la voglia di divertirsi, giocare e ovviamente di andare in spiaggia! Per noi adulti Il tempo trascorso al mare passa velocemente tra una nuotata ed un gelato, tra abbronzarsi e riposarsi, ma per i piccoli che il più delle volte sono superattivi il tempo non sembra bastare davvero mai. In spiaggia presi dall'entusiasmo si trovano a fare talmente tanti giochi e varie attività che a volte si fa fatica a trovarne di nuove, col rischio che si possa finire a riciclare sempre le stesse per continuare ad intrattenerli arrivando magari ad annoiarli piuttosto che trascorrere una giornata di puro divertimento.
Qui di seguito possiamo scoprire alcune idee di attività su come far giocare e intrattenere i bambini in spiaggia.

25

Occorrente

  • palloni morbidi
  • biglie da spiaggia leggere per colpirle con le dita
  • ovviamente i bambini
35

Un facile intrattenimento potrebbe essere "palla prigioniera". Il gioco è molto semplice, si reclutano due squadre di bambini, senza nessun limite di giocatori (più si è più divertente diventa questo gioco), si traccia sulla sabbia un area di gioco di forma rettangolare abbastanza grande da far correre liberamente le due squadre al suo interno e la si divide a metà con una linea centrale.
una squadra si posizionerà su una metà e l'altra squadra sull'altra metà.
ora si sceglie la squadra che partirà e le si consegneranno almeno due palloni (più palloni ci sono più rapido e divertente diventerà il gioco), al via i giocatori dovranno cercare di colpire gli avversari con la palla per renderli prigionieri mentre gli avversari ovviamente dovranno cercare di non farsi colpire. Il giocatore che lancia la palla "cattura" un avversario solo se la palla che lo colpisce (senza prima aver rimbalzato a terra) cade, se la palla viene fermata al volo dall'avversario o da un suo compagno diventa a sua volta prigioniero il giocatore che l'ha lanciata e l'attacco potrà essere sfoderato dal possessore della palla. Se un giocatore viene catturato viene eliminato e riprenderà a giocare la partita successiva.
Questo è un gioco molto divertente e veloce e coinvolgerà tutti i bambini, e volendo anche i genitori !

45

Un altro gioco da spiaggia meno movimentato ma comunque sempre bello è il classico gioco delle biglie! Quasi tutti da piccoli ci abbiamo giocato e, dobbiamo ammetterlo, è stato uno dei giochi più divertenti che un bambino potesse fare.
Questo gioco molto semplice consiste nel creare con la sabbia una pista di svariate dimensioni e forme e farci correre al suo interno una o più biglie da spiaggia colpendole col dito per portarle al traguardo. Il bello di questo gioco è che parte proprio dal creare la pista. Si possono creare piste con salti, tunnel, a circuito chiuso o aperto e metterci dentro ogni tipo di ostacolo.
La riuscita del gioco dipende anche dall'inventiva di chi crea la pista, ma una cosa è certa: non potra non impegnare i bambini, aiutando anche la loro fantasia e creatività.

Continua la lettura
55

Un altro intrattenimento da svolgere in spiaggia, magari con i più piccini, è la ricerca di conchiglie.
Questo intrattenimento consiste nel ricercare le più belle conchiglie della spiaggia, di svariate dimensioni e forme, magari facendo una passeggiata in riva al mare o per chi è in grado anche di raccoglierle dal fondale indossando una maschera.
A fine giornata le conchiglie potranno essere usate per creare simpatici quadretti da tenere a casa come ricordo o delle bellissime collane, o semplicemente lasciarle in spiaggia per qualcun altro che vorrà fare lo stesso gioco.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Giochi da spiaggia per i bambini

Chi di noi non ha mai giocato, sulla spiaggia, con le formine o costruendo castelli di sabbia con il papà e la mamma. Sono i giochi più belli dell'infanzia, quelli il cui ricordo ci resta impresso anche quando siamo grandi e quando diventiamo genitori...
Bambino

5 consigli per non perdere i bambini in spiaggia

Arriva l'estate, finalmente si torna al mare, un po' di relax e passeggiate e nuotate in tutta serenità. Niente di più falso se si hanno al seguito dei bambini, soprattutto se hanno dai due anni in su, camminano, corrono e, magari, non parlano in modo...
Bambino

5 validi motivi per essere felici di giocare con i bambini

Il verbo giocare diviene meno utilizzato con il passare degli anni. Ma giocare con i bambini rimane sempre un obbligo ed un imperativo. Sia quando si diventa papà, sia quando si hanno fratellini, sia quando avete amici di famiglia con bambini piccoli....
Bambino

Come fare giocare i bambini con la musica

Quando ci sono bambini piccoli in casa, non è mai facile tenerli sotto controllo questi infatti, giocando potrebbero danneggiare se stessi e gli oggetti che ci circondano. Per questo motivo, è necessario stare sempre molto attenti e non distogliere...
Bambino

Come giocare con i bambini in un giorno di pioggia

Scostando le tende alle finestre vi siete accorti che piove e l'uscita al parco con i bambini è compromessa. Questo vuol dire una sola cosa: restare in casa! Dover rimanere al chiuso però, non vuol dire parcheggiare i propri figli davanti al televisore....
Bambino

Come far giocare i bambini quando fuori piove

Ai bambini piace giocare e lasciarglielo fare è molto importante, poiché attraverso il gioco imparano davvero innumerevoli cose. Farlo all'aria aperta è sicuramente molto stimolante, il problema può sorgere quando le condizioni climatiche non gli...
Bambino

Come insegnare ai bambini a giocare da soli

Il gioco è un'attività importante, nello sviluppo del bambino, sin dai primi giorni di vita. Serve a stimolare le capacità motorie e intellettive. Il bambino, giocando, impara a socializzare e a comunicare. Un'altra finalità è la condivisione e il...
Bambino

Giochi da fare in spiaggia

Le vacanze sono vicine e a breve ci si organizza per le vacanze estive e già si sognano le giornate da trascorrere in totale relax. Andare al mare è una delle cose più amate, sia dai grandi che dai piccini. Un luogo dove è facile fare conoscenze e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.