Come evitare la dipendenza televisiva del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

"Cattiva maestra televisione": sono passati 20 anni dall'edizione del celebre libro di Karl Popper. Eppure le sue teorie sono più attuali che mai. La televisione è oggi, come ieri, un'arma a doppio taglio: strumento di stimolo per il fanciullo, ma anche un mezzo pericoloso e deleterio se lasciato al libero arbitrio. Considerata la tenera età dei fruitori del piccolo schermo, esso rappresenta un canale di formazione, non solo d'intrattenimento, da impiegare in piccole dosi e con molto buonsenso. Ecco alcuni consigli su come evitare la dipendenza televisiva del bambino.

24

Il tempo trascorso guardando la TV è il primo aspetto da valutare. Sono 6,2 i milioni di bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni che ne rimangono affascinati, il 98% delle persone in questo campione d'età. Per quanto? Ben 3 ore e mezza al giorno. Per questo è bene evitare che il bambino trascorra troppo tempo con il televisore, specie se abbandonato nell'ascoltare e vedere dei messaggi contraddittori e non sempre idonei per la sua fase di crescita. Sedersi insieme a lui e guardare dei programmi selezionati, adatti alla sua maturazione emotiva ed intellettiva. Abituare il fanciullo a guardare la televisione secondo ritmi via via meno intensi: per un'ora, o al massimo, due ore al giorno. Essa deve essere uno svago tra tanti, accanto alla lettura, allo sport, al gioco con gli amici: non l'unica risorsa in casa propria.

34

Non fare guardare al bambino programmi eticamente non corretti, per esempio nei quali si fomentano il litigio e la rissa, dove vengono perpetrati pseudo- valori, modelli e falsi idoli, o immagini che distorcono la realtà. Trasmissioni che alimentano le illusioni dei giovani o che offrono dei modelli "facili" di riuscita nella vita: lo sfondare nel mondo dello spettacolo senza una preparazione, il tentare la fortuna in modo esasperato o superstizioso. Il mezzo tecnologico della modernità è sottile ed assolve anche alla funzione educativa, anche se spesso non ce ne accorgiamo.

Continua la lettura
44

Altrettanto pericolosi sono i film di azione, laddove la violenza o il sesso spasmodico padroneggiano in modo incontrastato, laddove si mettono in risalto nel modo peggiore i vizi umani, anziché le virtù. Situazioni che attirano la curiosità del piccolo, lo attraggono in un mondo di forti emozioni che non si riescono ad interpretare, ma coinvolgono e creano dipendenza, ricerca progressiva. La supervisione di mamma e papà è ancora una volta necessaria, per spiegare i contenuti di determinate proiezioni e le azioni degli adulti protagonisti. Supportare i figli nella distinzione tra finzione e realtà, per accrescere il giudizio che critico che permetterà loro, da adulti, di prendere le distanza da alcune proposte televisive trasmesse. Educare, far crescere in modo sano i bambini non è di certo facile: occorre fermarsi a riflettere su quali adulti desideriamo domani, su quali valori siano essenziali per la vita. Scegliere allora non è solo un'opzione, ma un autentico dovere! E buona visione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come decidere di adottare un bambino

La maggioranza delle coppie sposate in un determinato momento della loro vita, si trovano davanti all'importante decisione di avere o meno un figlio, ammesso che la gravidanza non si palesi inaspettatamente. D'altro canto una coppia potrebbe anche decidere...
Famiglia

Adottare un bambino: come accoglierlo

Adottare un bambino è una scelta d'amore molto coraggiosa. Ci si arriva dopo un lungo e sofferto percorso. La decisione finale condizionerà tutta la vita della coppia. L'iter burocratico mette a dura prova la certezza di questa scelta. Si tratta di...
Famiglia

Come insegnare a un bambino a mangiare la frutta

Come insegnare ad un bambino a mangiare la frutta è uno dei compiti più semplici dello svezzamento,, perché la frutta è di per sé una golosità gustosa e piacevole. In genere è difficile trovare persone a cui non piace nessun tipo di frutta, ma...
Famiglia

Come educare un bambino all'età dei primi capricci

Diventare genitori è sempre un'esperienza unica ed eccitante, ma anche piena di responsabilità e preoccupazioni. Infatti, uno dei compiti più difficili che tocca da vicino i neo-genitori riguarda proprio l'educazione dei figli. Ma come si fa ad educarli...
Famiglia

Come affrontare i viaggi con un bambino piccolo

Quando si hanno bambini piccoli, è sempre preferibile evitare spostamenti troppo impegnativi e prolungati, ma, se organizzati con attenzione, i viaggi insieme possono costituire un'esperienza piacevole per tutta la famiglia. Valutando e programmando...
Famiglia

5 motivi per mandare un bambino in vacanza studio

Oggi ci sono parecchie attività didattiche in grado di stimolare i bambini su diversi fattori in grado di farli crescere a livello non solo di studi, ma anche caratterialmente. Le esperienze di studio al di fuori della propria sede scolastica, possono...
Famiglia

Cosa fare quando il bambino è geloso di uno dei due genitori

Nei primi anni di vita, i bambini cominciano a maturare un affetto romantico nei confronti dei genitori. Freud ci parla di complesso di Edipo per fare riferimento a quegli impulsi che inducono il bambino ad essere attratto da sua madre, maturando ostilità...
Famiglia

Come adottare un bambino asiatico

Tra le varie possibilità di adozione, quella internazionale ha avuto largo seguito in Italia fin dalla sua prima regolamentazione avvenuta con la legge n. 184 del 1983 e poi successivamente modificata ed integrata dalla legge n. 476 del 1998. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.