Come evitare la dipendenza televisiva del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

"Cattiva maestra televisione": sono passati 20 anni dall'edizione del celebre libro di Karl Popper. Eppure le sue teorie sono più attuali che mai. La televisione è oggi, come ieri, un'arma a doppio taglio: strumento di stimolo per il fanciullo, ma anche un mezzo pericoloso e deleterio se lasciato al libero arbitrio. Considerata la tenera età dei fruitori del piccolo schermo, esso rappresenta un canale di formazione, non solo d'intrattenimento, da impiegare in piccole dosi e con molto buonsenso. Ecco alcuni consigli su come evitare la dipendenza televisiva del bambino.

24

Il tempo trascorso guardando la TV è il primo aspetto da valutare. Sono 6,2 i milioni di bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni che ne rimangono affascinati, il 98% delle persone in questo campione d'età. Per quanto? Ben 3 ore e mezza al giorno. Per questo è bene evitare che il bambino trascorra troppo tempo con il televisore, specie se abbandonato nell'ascoltare e vedere dei messaggi contraddittori e non sempre idonei per la sua fase di crescita. Sedersi insieme a lui e guardare dei programmi selezionati, adatti alla sua maturazione emotiva ed intellettiva. Abituare il fanciullo a guardare la televisione secondo ritmi via via meno intensi: per un'ora, o al massimo, due ore al giorno. Essa deve essere uno svago tra tanti, accanto alla lettura, allo sport, al gioco con gli amici: non l'unica risorsa in casa propria.

34

Non fare guardare al bambino programmi eticamente non corretti, per esempio nei quali si fomentano il litigio e la rissa, dove vengono perpetrati pseudo- valori, modelli e falsi idoli, o immagini che distorcono la realtà. Trasmissioni che alimentano le illusioni dei giovani o che offrono dei modelli "facili" di riuscita nella vita: lo sfondare nel mondo dello spettacolo senza una preparazione, il tentare la fortuna in modo esasperato o superstizioso. Il mezzo tecnologico della modernità è sottile ed assolve anche alla funzione educativa, anche se spesso non ce ne accorgiamo.

Continua la lettura
44

Altrettanto pericolosi sono i film di azione, laddove la violenza o il sesso spasmodico padroneggiano in modo incontrastato, laddove si mettono in risalto nel modo peggiore i vizi umani, anziché le virtù. Situazioni che attirano la curiosità del piccolo, lo attraggono in un mondo di forti emozioni che non si riescono ad interpretare, ma coinvolgono e creano dipendenza, ricerca progressiva. La supervisione di mamma e papà è ancora una volta necessaria, per spiegare i contenuti di determinate proiezioni e le azioni degli adulti protagonisti. Supportare i figli nella distinzione tra finzione e realtà, per accrescere il giudizio che critico che permetterà loro, da adulti, di prendere le distanza da alcune proposte televisive trasmesse. Educare, far crescere in modo sano i bambini non è di certo facile: occorre fermarsi a riflettere su quali adulti desideriamo domani, su quali valori siano essenziali per la vita. Scegliere allora non è solo un'opzione, ma un autentico dovere! E buona visione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come limitare l'uso del cellulare al proprio figlio

La telefonia mobile si è andata notevolmente diffondendo negli ultimi quindici/vent'anni, attualmente quasi ogni persona è in possesso di un cellulare o uno smartphone. Tra i possessori di questo comodo device, troviamo anche i bambini i quali, tramite...
Bambino

Vantaggi e svantaggi del ciuccio per il neonato

Dopo una lunga attesa in cui abbiamo imparato a conoscerci attraverso il pancione, ora possiamo finalmente stringere il nostro piccolo tra le braccia. Aspettative, emozioni e paure si mescolano in noi genitori, che vorremmo prendere sempre le decisioni...
Bambino

10 consigli per rendere i bambini autonomi

L'autonomia di un bambino è un traguardo molto difficile da realizzare in tempi brevi. I genitori trovano molti ostacoli in questo importante compito educativo. L'ansia per qualsiasi pericolo è dietro l'angolo. Ha un ruolo rilevante l'ambiente in cui...
Bambino

Come allungare i tempi tra una poppata e l'altra

Sempre più donne stanno diventando consapevoli dei vantaggi dell'allattamento al seno per i loro bambini e per se stesse. L'allattamento al seno sviluppa una speciale vicinanza tra madre e figlio vantaggiosa per entrambi. Le problematiche dell'allattamento...
Bambino

Come far rilassare i bambini

Durante i primi mesi di vita del bambino, rispondere prontamente ai bisogni del piccolo veicolati dal pianto, aiuta a ricreare l'ambiente prenatale e a costituire un continuum con questo. Andando avanti con i mesi, è necessario allentare questa prontezza...
Bambino

10 errori che si commettono nell'educare i figli

La paura tipica di ogni genitore riguardo i propri figli è, nella maggior parte dei casi, quella di educare loro commettendo errori così gravi da traumatizzarli e segnarli per il resto della loro vita. Le persone non sono perfette psicologicamente,...
Bambino

Come proteggere tuo figlio dai social media

Sempre più adolescenti frequentano i "social network": ormai, sembra che anche questi siano diventati una droga, a tal punto che è stato lanciato l'allarme degli esperti e, preparata un'apposita "cura disintossicante" consigliata alle famiglie per evitare...
Bambino

Come insegnare al bambino a dormire nel proprio letto

Al giorno d'oggi è diventata un'abitudine molto diffusa, quella di consentire ai propri figli di dormire nel "lettone" dei genitori. Tutto questo si verifica perché non si riesce a dire di "no", oppure si ha il desiderio di farli sentire più protetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.