Come Evitare Di Viziare I Propri Figli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chissà quante volte da bambini abbiamo detto ai nostri genitori frasi del tipo "io mio figlio non lo tratterò così"; poi il tempo passa, si cresce si fanno un po di conti con il resto del mondo e arriva il tanto atteso momento in cui nella nostra vita entra a far parte un figlio. Da genitori difficilmente ci troviamo a mettere in pratica tutti quei consigli che invano ci ritrovavamo a dare a mamma e a papà. Ed è proprio in questi momenti che spesso si compiono certi errori, questa guida vuole essere una raccolta di piccoli suggerimenti che serviranno a come evitare di viziare i propri figli. Vediamo un po più nel dettaglio.

25

Occorrente

  • Tanta pazienza
  • Amore e comprensione
35

Partiamo da un presupposto che dovrebbe cercare di mettere tutti quanti i genitori d'accordo. Non esiste un manuale del genitore perfetto e, se proprio vogliamo andare a dirla tutta, non esiste neppure un tipo di educazione buona ed una cattiva. Esistono dei modi di comportarsi che rispondono a determinate esigenze che la società di oggi ha. Far crescere bene un figlio significa sostanzialmente trasmettergli il rispetto per tutte le altre persone e la capacità di saper sottostare alle regole. Vi sono poi dei modi o degli atteggiamenti che la società impone per educazione. Ora però, tornando al nostro discorso iniziale, vediamo far fronte a questo problema che tanti genitori hanno nei confronti dei propri figli.

45

Innanzitutto bisogna dare al piccolo delle certezze sul fatto che è amato e che è un componente fondamentale della famiglia. Occorre dargli attenzioni ed essere presenti durante la giornata il più possibile. Il bambino, sin da subito, ha la necessità di avere delle regole semplici e precise da seguire. Il ruolo chiave del genitore è proprio quello di stabilire quali siano queste regole fondamentali per la sua crescita.
Il punto essenziale è che le imposizioni devono essere adeguate e modificate in funzione dell'età di nostro figlio.
Dobbiamo necessariamente comprendere che per qualsiasi bambino il genitore rappresenta un modello da imitare, per cui occorre essere sempre coerenti e imporre solo quelle regole che noi stessi siamo in grado di rispettare. Bisogna stabilire dei limiti comportamentali chiari e ragionevoli, che vanno seguiti anche se il bambino fa degli estenuanti capricci.

Continua la lettura
55

È indispensabile, una volta che è stata fissata una regola, che si rimanga fermi sul fatto che è necessario rispettarla questo perché se il bambino capisce che facendo i capricci, urlando o piangendo ottiene quello che vuole tutti gli sforzi educativi fatti fino a quel momento saranno vani. Bisogna sempre parlare con in modo gentile, non alzando mai il tono della voce per non spaventarlo e turbarlo in modo eccessivo. Cercare di farlo ragionare, quando il bambino è molto stanco, ad esempio prima di andare a letto, è sempre un metodo inutile e controproducente. Il primo passo per relazionarsi con i propri figli, è cercare di immedesimarsi in loro con le loro necessità ed le loro sensazioni quotidiane. Più vostro figlio sarà sereno e rilassato con voi maggiori saranno i successi che otterrete da lui. Non si può pensare ai bambini come dei soldatini che obbediscono ai comandi, bisogna comprendere che sono dei piccoli esserini che stanno cercando di percorrere il difficile percorso della crescita e che hanno necessità di qualcuno che sappia guidarli con amore e tanta pazienza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 regole per comunicare meglio con i propri figli

Il figlio è ciò che di più bello posa desiderare una coppia. Esso, infatti, completa la famiglia donando gioia e felicità ai genitori. Essere genitori è una delle cose più belle ma anche una delle più difficili. Non esiste un manuale da seguire...
Bambino

Come dire ai propri figli che si aspetta un bambino dal compagno

Al giorno d'oggi sono sempre più i matrimoni che nascono con quella volontà di durare ma che presto o tardi sono destinati allo sfacelo totale. I motivi sono sempre più disparati, ma la verità è che oggi come oggi non si riesce più a sopportare...
Bambino

Come avvicinare i propri figli alla lettura

La lettura è una passione che dovrebbe essere tramandata di genitore in figlio. A volte però ci sono genitori che vorrebbero che i loro figli, da soli, si appassionassero alla lettura, senza dare il "buon esempio". O a volte lo fanno tanto controvoglia,...
Bambino

Compiti a casa: come motivare i propri figli

Sempre maggiore è l'attenzione posta verso i nostri figli e il loro approccio allo studio. Studiare è ritenuto da sempre importantissimo, negli ultimi anni però diviene sempre più rara la motivazione allo studio. La nuova generazione considera i compi...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

10 regole per crescere figli felici e sereni

"I figli sono pezzi del nostro cuore", così un noto detto stabiliva una delle più profonde realtà che un genitore ha verso i propri figli. Molte volte ci ritroviamo alle prese con i problemi della vita ma l'unico pensiero che attraversa la mente di...
Bambino

I 10 errori più comuni nella comunicazione con i figli

Educare e crescere i propri figli è un processo lungo moltissimi anni che richiede tempo, pazienza e molto impegno da parte di entrambi i gestori, o in alcuni casi, del singolo genitore. Sbagliare diventa molto facile, cadere in errori e convinzioni...
Bambino

10 buoni motivi per iscrivere i figli ai campi estivi

Finita la scuola cosa fare per i propri figli? I campi estivi sono un'ottima soluzione, dato che finita la scuola ed è ancora presto per partire per le ferie. Coi campi estivi si possono conciliare le esigenze lavorative con quelle di accudire i figli....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.