Come educare un bambino all'età dei primi capricci

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Diventare genitori è sempre un'esperienza unica ed eccitante, ma anche piena di responsabilità e preoccupazioni. Infatti, uno dei compiti più difficili che tocca da vicino i neo-genitori riguarda proprio l'educazione dei figli. Ma come si fa ad educarli al meglio? Questa è sicuramente la domanda che si pongono tutte le madri e i padri, ma a cui pochi, sanno dare una risposta. Non esiste un manuale per come educare un bambino, soprattutto all'età dei primi capricci, ma cercheremo comunque di dare alcuni consigli in merito.

24

Le regole all'interno del nucleo familiare

Ricordate che l'educazione di un bambino dipende da infiniti fattori, ma sicuramente un ruolo fondamentale è dato anche dalle esperienze fatte e dall'educazione ricevuta da piccoli. È ovvio che la prima forma di educazione è quella impartita proprio dal buon esempio che i genitori sanno dare ai figli. Sulla base di come vengono stabilite le regole all'interno del nucleo familiare, così si potranno ottenere più o meno dei buoni risultati. Al giorno d'oggi, in commercio si trovano centinaia di libri scritti per lo più da psicologi e pedagogisti, nel quale si sostiene l'uso del dialogo come mezzo per educare i propri figli.

34

Le regole imposte dai genitori

Spesso, un primo problema da superare è l'invadenza di terze persone come ad esempio i nonni o gli zii che per il troppo bene che vogliono al bambino, continuano ad assecondare ogni suo capriccio, logicamente interferendo, in tal modo anche con le regole imposte dai genitori. Ciò manda in confusione il piccolo che, disorientato assume posizioni sbagliate. Sarebbe opportuno, in tali casi, chiarire i ruoli all'interno della famiglia, senza offese o rancori ma esclusivamente nell'interesse del bambino.

Continua la lettura
44

Il capriccio è il suo modo per affermarsi

Ma quando i bambini attraversano la cosiddetta fase dei capricci o anche definita fase dei no, è sempre necessario usare il dialogo per educarli? Purtroppo, intorno ai due anni e fino ai 3-4 il bambino inizia a scoprire e ad imporsi al mondo, e il capriccio è il suo modo per affermarsi. In questa fase, è molto difficile trovare un sistema efficace per educare il bambino, è meglio invece ignorare i suoi capricci, senza dargli importanza. Solo così è possibile ottenere dei risultati ottimali. Quindi, se un bambino comincia a fare i capricci, lasciatelo fare nei limiti del possibile: se vuole in mano una determinata cosa, dategliela (purché non sia pericolosa), ma se ciò che vuole non è alla portata della sua età, confondetelo con altro, fate sparire ciò che vuole e attirate la sua attenzione con qualcos'altro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come affrontare i primi giorni a casa con un neonato

Dopo una lunga gravidanza di nove mesi giunge il momento del lieto evento. Avere un bambino è una delle esperienze più rivoluzionarie per la vita di una famiglia. In particolar modo è la mamma a subire più cambiamenti e a sentire le sensazioni più...
Famiglia

Come educare i figli alla tolleranza

La diffidenza e la differenza di carattere, sesso, nazionalità, cultura vengono vissute sin da piccoli con timore. Con gli anni, si caricano di elementi culturali tali da sfociare in certi casi nel bullismo o nel razzismo. I due atteggiamenti risultano...
Famiglia

Consigli per i neopapà in età più avanzata

In Italia sono aumentati i padri che concepiscono un figlio in tarda età. Secondo studi recenti, il periodo giusto per diventare genitori sarebbe tra i 35 e i 49 anni. Riguardo al comportamento del genitore col figlio, si riscontrano sensibili differenze...
Famiglia

Consigli per le neomamme in età avanzata

Al giorno d'oggi sono tantissime le donne che scelgono di avere il primo figlio in età avanzata. Spesso a causa del lavoro e dei numerosi impegni quotidiani tante donne scelgono di dedicarsi alla propria carriera e rimandare questo splendido momento...
Famiglia

Come evitare la dipendenza televisiva del bambino

"Cattiva maestra televisione": sono passati 20 anni dall'edizione del celebre libro di Karl Popper. Eppure le sue teorie sono più attuali che mai. La televisione è oggi, come ieri, un'arma a doppio taglio: strumento di stimolo per il fanciullo, ma anche...
Famiglia

Come spiegare al bambino la differenza etnica

Ormai da diversi anni, le città del nostro paese sono meta di immigrazione da parte di persone provenienti da diverse parti del mondo. Questo diffuso fenomeno di interscambio culturale, mai così intenso e rapido nella storia dell'umanità, ha portato...
Famiglia

Adottare un bambino: come accoglierlo

Adottare un bambino è una scelta d'amore molto coraggiosa. Ci si arriva dopo un lungo e sofferto percorso. La decisione finale condizionerà tutta la vita della coppia. L'iter burocratico mette a dura prova la certezza di questa scelta. Si tratta di...
Famiglia

Cosa fare quando il bambino è geloso di uno dei due genitori

Nei primi anni di vita, i bambini cominciano a maturare un affetto romantico nei confronti dei genitori. Freud ci parla di complesso di Edipo per fare riferimento a quegli impulsi che inducono il bambino ad essere attratto da sua madre, maturando ostilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.