Come educare un bambino all'età dei primi capricci

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Diventare genitori è sempre un'esperienza unica ed eccitante, ma anche piena di responsabilità e preoccupazioni. Infatti, uno dei compiti più difficili che tocca da vicino i neo-genitori riguarda proprio l'educazione dei figli. Ma come si fa ad educarli al meglio? Questa è sicuramente la domanda che si pongono tutte le madri e i padri, ma a cui pochi, sanno dare una risposta. Non esiste un manuale per come educare un bambino, soprattutto all'età dei primi capricci, ma cercheremo comunque di dare alcuni consigli in merito.

25

Le regole all'interno del nucleo familiare

Ricordate che l'educazione di un bambino dipende da infiniti fattori, ma sicuramente un ruolo fondamentale è dato anche dalle esperienze fatte e dall'educazione ricevuta da piccoli. È ovvio che la prima forma di educazione è quella impartita proprio dal buon esempio che i genitori sanno dare ai figli. Sulla base di come vengono stabilite le regole all'interno del nucleo familiare, così si potranno ottenere più o meno dei buoni risultati. Al giorno d'oggi, in commercio si trovano centinaia di libri scritti per lo più da psicologi e pedagogisti, nel quale si sostiene l'uso del dialogo come mezzo per educare i propri figli.

35

Le regole imposte dai genitori

Spesso, un primo problema da superare è l'invadenza di terze persone come ad esempio i nonni o gli zii che per il troppo bene che vogliono al bambino, continuano ad assecondare ogni suo capriccio, logicamente interferendo, in tal modo anche con le regole imposte dai genitori. Ciò manda in confusione il piccolo che, disorientato assume posizioni sbagliate. Sarebbe opportuno, in tali casi, chiarire i ruoli all'interno della famiglia, senza offese o rancori ma esclusivamente nell'interesse del bambino.

Continua la lettura
45

Il capriccio è il suo modo per affermarsi

Ma quando i bambini attraversano la cosiddetta fase dei capricci o anche definita fase dei no, è sempre necessario usare il dialogo per educarli? Purtroppo, intorno ai due anni e fino ai 3-4 il bambino inizia a scoprire e ad imporsi al mondo, e il capriccio è il suo modo per affermarsi. In questa fase, è molto difficile trovare un sistema efficace per educare il bambino, è meglio invece ignorare i suoi capricci, senza dargli importanza. Solo così è possibile ottenere dei risultati ottimali. Quindi, se un bambino comincia a fare i capricci, lasciatelo fare nei limiti del possibile: se vuole in mano una determinata cosa, dategliela (purché non sia pericolosa), ma se ciò che vuole non è alla portata della sua età, confondetelo con altro, fate sparire ciò che vuole e attirate la sua attenzione con qualcos'altro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come insegnare a un bambino a mangiare la frutta

Come insegnare ad un bambino a mangiare la frutta è uno dei compiti più semplici dello svezzamento,, perché la frutta è di per sé una golosità gustosa e piacevole. In genere è difficile trovare persone a cui non piace nessun tipo di frutta, ma...
Famiglia

Come adottare un bambino italiano

L'adozione di un bambino senza famiglia è uno dei più grandi gesti di amore che una coppia di genitori può fare, perché permette di dare un futuro migliore e delle possibilità in più a dei bambini che hanno vissuto una situazione di disagio. Ecco...
Famiglia

Come decidere di adottare un bambino

La maggioranza delle coppie sposate in un determinato momento della loro vita, si trovano davanti all'importante decisione di avere o meno un figlio, ammesso che la gravidanza non si palesi inaspettatamente. D'altro canto una coppia potrebbe anche decidere...
Famiglia

Come aiutare un bambino balbuziente

La balbuzie è un fenomeno relativo ad un comportamento verbale che, spesso, si manifesta in alcune fasi della crescita di un bambino per poi, in molti casi, risolversi autonomamente. Lieve o grave il difetto verbale della balbuzie è sicuramente un fastidio...
Famiglia

Come adottare un bambino asiatico

Tra le varie possibilità di adozione, quella internazionale ha avuto largo seguito in Italia fin dalla sua prima regolamentazione avvenuta con la legge n. 184 del 1983 e poi successivamente modificata ed integrata dalla legge n. 476 del 1998. Questo...
Famiglia

Come capire se il bambino racconta bugie

A volte sono incapaci di mentire, altre volte fanno delle bugie il loro stile di vita. I bambini sono un universo complesso e spesso sconosciuto per noi adulti. Ognuno di loro ha delle storie diverse alle spalle. Ma tutti, una volta o l'altra, raccontano...
Famiglia

10 motivi per fare un figlio a 30 anni

Non esiste un' età precisa per avere un figlio. Ci sono donne che hanno un desiderio materno sin da giovanissime, chi invece più in là con gli anni. A volte un bambino arriva anche nei momenti meno attesi e la gioia comunque prevale al di sopra...
Famiglia

Come svolgere il ruolo di genitori nello sport

Chiunque conosce l'importanza fondamentale dello sport per i bambini. Praticare uno sport in età scolare non soltanto è importante per il corretto sviluppo muscolo-scheletrico del bambino, ma favorisce la sua socializzazione, il confronto con gli altri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.