Come dire ai propri figli che si aspetta un bambino dal compagno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi sono sempre più i matrimoni che nascono con quella volontà di durare ma che presto o tardi sono destinati allo sfacelo totale. I motivi sono sempre più disparati, ma la verità è che oggi come oggi non si riesce più a sopportare ogni minima cosa che il partner fa, bensì si pensa subito di passare a modi più drastici di terminare il più in fretta possibile questo che ormai è diventato sempre più un contratto. Bisogna anche sapere che a gioirne di meno sono sempre i figli delle coppie che vanno incontro ad una separazione, nella maggioranza dei casi, non troppo felice.
Ancora peggio è quando si hanno dei figli e cerca di andare avanti con la propria vita e d'impegnarsi con un'altra persona che i propri figli non riconosceranno come padre ammesso e non concesso che ci sia un buon dialogo con questi ultimi. L'apoteosi della difficoltà poi si riscontra quando s'incorre poi in una nuova gravidanza e sopratutto quando bisogna conferire con i propri figli che è in arrivo un fratellino dal "Nuovo papà". Di seguito vediamo come dire ai propri figli che si aspetta un bambino dal nuovo compagno.

26

Occorrente

  • Pazienza e calma
36

Calma e pazienza

Molta della difficoltà dipende dal fatto se i bambini sono molto piccoli oppure si trovano in età pre-adolescenziale in cui si è più sensibili, in quella età in cui tutto viene sentito con un eco più grande per cui bisogna fare attenzione anche allo stato psicologico in cui il bambino si trova.

46

Ne troppo presto ne troppo tardi

Nel caso i bambini fossero ancora in fase di "lattante", con lattante s'intende la fascia d'età compresa al di sotto dei 9/10 anni, si potrebbe pensare di raccontarla come una filastrocca, o una favoletta in cui ci sono tutti i componenti della famiglia ed ognuno ha un suo ruolo mentre d'improvviso arriva un altro componente portato da qualche cosa o qualcuno che i bambini ritengono essere un eroe così da far passare il messaggio molto facilmente. Se invece i bambini si avvicinano di più alla fase in cui sono diventati dei ragazzi, ossia precisamente alla fase pre-adolescenziale la situazione diventa più delicata perché essi stessi iniziano a capirne un po' in più rispetto alla categoria succitata per cui risulta più complesso, ma non impossibile, riuscire a disquisire con loro di questo argomento. Si potrebbe pensare di far leva sui sentimenti che il bambino/ragazzo prova nei confronti della madre, cercando di fargli capire che la mamma stessa lo ha fatto per loro, per regalargli un altro fratello con cui condividere la vita.

Continua la lettura
56

Accorgimenti

Attenzione però a non effettuare discorsi troppo filosofici perché si rischia di cadere nella non comprensione da parte di colui che ascolta, ma bensì bisogna fare attenzione a parlarne quando si è riuniti in famiglia per cercare di far accettare la questione al ragazzo o al bambino e magari strappargli anche un sorriso di contentezza per l'arrivo del nuovo fratellino/sorellina e cercare di farlo sentire sempre al primo posto o comunque non trascurato da coloro che sono poi i genitori, biologici o meno che siano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • siate chiari nello spiegarvi

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...
Bambino

Come insegnare al bambino a parlare bene

Per i figli imparare a parlare bene è una delle prime tappe cruciali della loro vita, così come lo è, ad esempio, imparare a camminare. Questa prima grande conquista del bambino ha bisogno però di tanta costanza e pazienza da parte dei genitori, senza...
Bambino

10 buoni motivi per iscrivere i figli ai campi estivi

Finita la scuola cosa fare per i propri figli? I campi estivi sono un'ottima soluzione, dato che finita la scuola ed è ancora presto per partire per le ferie. Coi campi estivi si possono conciliare le esigenze lavorative con quelle di accudire i figli....
Bambino

Padre single: come crescere i figli da solo

In tutti quei casi in cui un padre single si ritrova a dover crescere i figli da solo, non è così scontato che farà sempre le scelte giuste. Ma dopotutto chi è in grado di farle? Certo un bambino che cresce con entrambi i genitori avrà amore, cure...
Bambino

Come controllare i figli su Facebook

Ormai la moda di questo periodo è avere un profilo su Facebook che è il più grande social network attuale. Gli utenti che navigano su tale "portale" sono sia giovani ma anche adulti, ma soprattutto giovani che possono far sorgere una grossa problematica,...
Bambino

Consigli a mamme single per gestire i figli da sole

I figli sono frutto dell'amore di due persone, hanno bisogno di entrambi per crescere equilibrati e sani. Purtroppo, per motivi vari, non è sempre possibile. In genere sono le mamme single ad addossarsi l'onere e l'onore, perché di questo si tratta,...
Bambino

Come spiegare al proprio bambino la disabilità di una persona

Molto spesso si sente affermare che fare il genitore rappresenta il mestiere più difficile del mondo. Naturalmente chi è genitore può tranquillamente avere la propria idea, ed essere d'accordo con questo tipo di affermazione. Un bambino che cresce,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.