Come cucinare verdure ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I vostri figli piangono al solo pensiero di mangiare il minestrone?
Strillano di fronte agli spinaci?
Si alzano da tavola solo a sentir nominare il cavolo?
Niente paura, è perfettamente normale. Ci siamo passati tutti da genitori (e, se andiamo un po' indietro con la memoria, sicuramente anche da bambini).
Le buone notizie sono due. La prima è che la fase di rifiuto delle verdure è destinata a passare, o almeno ad attenuarsi, col passare del tempo.
La seconda è che ci sono tanti modi per invogliare i più piccoli ad avvicinarsi senza traumi al meraviglioso (e salutare) mondo delle verdure.
Basta usare un po' di furbizia e tanta fantasia.
Scopriamo insieme come cucinare cinque ricetti facili facili che faranno cambiare idea ai vostri bambini sulle odiose verdure.

27

Tortilla di patata e zucchina

Sbucciate una patata a pasta gialla e tagliatela a rondelle sottili. Tagliate allo stesso modo una zucchina e cuocete in padella con un filo di olio, un po' di sale e mezzo scalogno tritato.
Dopo 7-8 minuti togliete la padella dal fuoco, scolate le verdure e lasciate intiepidire.
Ora sbattete due uova in una ciotola e unite il composto di zucchina e patata. Versate tutto in un tegame foderato di carta forno e cuocete a 160° per 25 minuti.
Sfornate e servite, calda o fredda.

37

Polpettine di ceci e spinaci

Lessate 100 grammi di spinaci e lasciate scolare in un colino.
Scaldate in un pentolino un barattoli di ceci con un filo d'olio e mezzo scalogno. Aggiungete gli spinaci e tritate tutto con un mixer fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete due cucchiai di pangrattato e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Una volta che il composto si sarà ben addensato, ricavate delle piccole palline con le mani, passatele velocemente in un battuto di due uova e poi cospargeteli di pan grattato (eventualmente aromatizzato con un po' di prezzemolo tritato).
Disponete le polpettine di ceci su una pirofila ricoperta di carta forno e cuocete a 180° per circa 25 minuti.

Continua la lettura
47

Pennnette verdi con riccioli di zucchine

Lavate due zucchine belle fresche (non devono essere troppo mature). Con la punta di un coltello ricavate delle striscione dal bordo, lasciando girare le zucchine nelle vostre mani.
Scottate appena i riccioli in un padellino con un filo di olio e mettete da parte in un piattino.
Cuocete la polpa delle zucchine restante in un pentolino con un filo di olio e mezzo scalogno piccolo. Aggiungete un cucchiaio di formaggio sfaldabile e poi frullate il tutto con un mixer.
Cuocete le pendette e scolatele al dente. Versatele nel pentolino con la crema di zucchine e ultimate la cottura lasciandole insaporire.
Da ultimo aggiungete i riccioli di verdure e una spolverata di parmigiano.

57

Spiedini di verdure

Ecco una ricetta veloce e sfiziosa, che può senz'altro piacere ai più piccoli.
Tagliate a cubetti una zucchina, una melanzana e un peperone.
Infilateli negli spiedini, alternandoli con dei pomodorini pachino e dei bocconcini di pollo.
Cuocete tutto alla griglia per 5-6 minuti e servite con qualche foglia di insalata.

67

Torta di carote

Tagliate a rondelle due carote e frullatele nel mixer con un po' d'olio di semi. A parte montate due uova con 10 grammi di zucchero. Unite il composto alle carote e aggiungete 200 grammi di farina setacciata, un po’ alla volta. Aggiungete poi 40 grammi di burro morbido, la buccia di un arancia grattugiata e una bustina di lievito per dolci. Infornate a 180 gradi per 30 minuti. Fate la prova dello stecchino per vedere quando la torta è asciutta. Servite con una spolverata di zucchero a velo.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • prestate sempre molta attenzione alla presentazione dei piatti. A volte una faccina sorridente può fare la differenza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come cucinare il pesce ai bambini

Il pesce è uno dei più importanti alimenti di cui necessita il nostro organismo. Sopratutto i bambini non devono mai averne carenza nella loro dieta alimentare. Il pesce fornisce gli omega 3, dei grassi nobili indispensabili per una corretta alimentazione....
Bambino

Come cucinare i legumi ai bambini

Si sa che i bambini sono sempre un po' restii a mangiare verdura e legumi. Come tutti, preferirebbero cose più golose. Ma in una alimentazione sana, questi alimenti non possono e non devono mancare. E come invogliare i bambini a mangiarli? Ovviamente...
Bambino

Come insegnare a un bambino a mangiare le verdure

Una buona alimentazione è la base della crescita di ogni bambino. Introdurre frutta e verdura nel quotidiano garantisce uno sviluppo equilibrato e graduale. Tuttavia, da sempre, i bambini si mostrano restii agli ortaggi e a qualche frutto. Probabilmente...
Bambino

Come comportarsi se il tuo bambino non vuole mangiare le verdure

Le verdure, sono un alimento fondamentale per la crescita dei figli e per la salute in generale di tutta la famiglia. Spesso i bambini si rifiutano di mangiarle, esistono però alcuni trucchi e tanta pazienza per ovviare a questo problema, con un po'...
Bambino

5 modi per far mangiare la carne ai bambini

Sembra quasi inverosimile, ma molto spesso i nostri bambini ingeriscono proteine fino a 4 volte in più rispetto al necessario quotidiano e solo l’1% segue un’alimentazione corretta. Il risultato è che oltre un milione di bambini risultano essere...
Bambino

Come far mangiare frutta e verdura ai bambini

Ogni genitore, e spesso anche ogni nonno, sa che è molto difficile riuscire a far mangiare delle verdure ad un bambino. Perché? Ci sono tanti motivi, alcuni dei quali possono essere gli odori non sempre piacevolissimi, così come l'aspetto e il colore...
Bambino

Brodo di verdure: come conservarlo

Il brodo di verdure è un alimento molto salutare che, oltre a poter essere gustato da solo o semplicemente accompagnato con qualche crostino di pane, è alla base di molte ricette. Non a caso è spesso utilizzato per arricchire una grande varietà di...
Bambino

Acetone nei bambini: cosa mangiare

L'acetone è un momentaneo disturbo del metabolismo in cui dopo aver bruciato gli zuccheri, il corpo brucerà i grassi. Dalla digestione dei grassi si formerà acetone. L'acetone è molto frequente nei bambini che mangiano male, essi infatti assumeranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.