Come creare una routine per la nanna

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una delle cose fondamentali da apprendere quando si diventa neo genitori è come insegnare al proprio bambino a domire. Certo si sa, i neonati normalmente passano gran parte dei loro primi mesi di vita dormendo, ma non sempre lo fanno nei momenti giusti della giornata. Una cosa fondamentale, quindi, è permettere al proprio bimbo di capire, fin da subito, la differenza tra il giorno e la notte e, per farlo, creare una diversa routine per la nanna è importantissimo, se non vitale per i genitori stessi. Per evitare, quindi, notti in bianco o, ancor peggio, notti interminabili passate tra sonni interrotti e pianti disperati, meglio seguire questa guida, sono certa che vi darà validi consigli per dormire tranquilli.

27

Occorrente

  • Grande dose di pazienza
  • Uso della fantasia
  • Culla o passeggino per le nanne in alternativa al lettino per la notte
37

Differenza tra giorno e notte

La prima cosa da fare per insegnare al proprio bimbo la differenza tra il giorno e la notte è quella di creare una diversa situazione durante le nanne pomeridiane. Molti genitori pensano sia giusto far domire il proprio figlio sempre al buio e nel più completo silenzio. Nulla di più sbagliato! I bambini possono comprendere la differenza tra giorno e notte solo grazie a come vengono fatti riposare. Vi consiglio pertanto, di giorno, di farli dormire in una stanza in penombra e non nel buio più completo e, altresì, di non preoccuparvi di fare rumore. Non cessate, quindi, le normali attività casalinghe, come il passare l'aspirapolvere o il lavare i piatti per paura di disturbare il sonno del vostro bambino. Credetemi dormirà ugualmente, ma lo farà "cullato" da questi rumori che gli permetteranno, invece, di capire che sta facendo un semplice pisolino.

47

Luogo in cui dormire

Un altro modo molto utile per insegnare al vostro bimbo la maniera giusta di dormire è quella di differenziare il luogo delle nanne da quello del riposo notturno. Quando il bimbo è neonato, spesso lo si fa dormire nella culla, facilmente trasportabile, o direttamente nella carrozzina. Bene, usate questi giacigli movibili e fate riposare il vostro bambino durante il giorno in una stanza che non sia la sua cameretta. Va benissimo un luogo come la sala da pranzo o anche la cucina, così anche i genitori più ansiosi potranno stare tranquilli, tenendo il loro bimbo sempre sotto controllo.

Continua la lettura
57

Metodo di addormentamento

Importantissimo è creare una routine sul metodo di addormentamento del proprio bimbo. Per fargli rendere ben chiara la differenza tra giorno e notte è fondamentale, infatti, inventare un modo di "messa a letto" da ripetere ogni sera per filo e per segno. Un metodo semplice e che non impiega troppo tempo è quello di adagiarli nel loro lettino, cantargli una breve ninna nanna e poi, prima di spegnere la luce, avvisarli che il "Mago Buio" sta arrivando e che è ora di chiudere gli occhi e dormire. Credetemi, per i bimbi, ripetere le stesse azioni è fondamentale per il loro apprendimento e in questo caso lo sarà anche per insegnargli a fare bellissimi sogni.

67

Rispetto degli orari

Come ultimo, ma non per importanza, è rispettare tassativamente gli orari. I bambini non sanno che ore sono, ma sono capaci di diventare dei veri e propri "orologi" se gli si insegna a rispettare gli orari. Come farlo? Semplice, basta essere genitori puntali. Scandite, quindi, con estrema precisione le ore delle giornate dei vostri figli, mettendoli a fare il pisolino sempre alla stessa ora, stessa cosa alla sera. All'inizio sarà un sacrificio, ma poi potrete vivere di rendita e sarete orgogliosi di avere un bimbo che dorme otto ore per notte senza interruzione.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Iniziare la routine della nanna dal primo giorno
  • Non cambiare mai abitudini
  • Ripetere le stesse azioni anche se i risultati tardano ad arrivare
  • Leggere libri sull'argomento
  • Con la crescita del bimbo si possono fare alcune eccezioni senza condizionare la buona riuscita del sonno, come per esempio rendendo più elastici gli orari durante il fine settimana
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 regole per una nanna serena del neonato

Assicurare un riposo ottimale al vostro bambino non è mai semplice, anche perché i neonati non hanno ancora un ritmo ''adulto'' e l'orologio biologico deve ancora abituarsi. Per cercare di far riposare al meglio il vostro bambino (e per poter riposare...
Bambino

I migliori libri sulla nanna dei bambini

A volte mettere a nanna il proprio bambino può risultare particolarmente difficile, se non addirittura una vera e propria sfida. Basta una colichetta oppure un ciclo sonno veglia non proprio regolare che il piccolo comincia a urlare sfogandosi con pianti...
Bambino

Mettere il neonato a nanna: errori da evitare

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di neonati e in particolare cercheremo di capire il metodo più efficace e corretto di mettere il proprio neonato a nanna e quali sono nello specifico gli errori da evitare, così da fare in modo che il piccolo...
Bambino

Nanna: guida al giusto rituale

La nanna dei bambini è uno dei momenti più complicati e stressanti per le neo mamme. Il bambino non si addormenta, piange, si risveglia spesso, e la mamma, già sfinita dalla giornata appena trascorsa, vive questo momento con ansia e preoccupazione....
Bambino

L'importanza dell'oggetto transizionale nella nanna

I bambini attraversano, nelle fasi della loro crescita, vari passaggi. Nei primi mesi di vita, essi si sentono e sono convinti di essere un'unica cosa con la propria mamma, e soltanto più tardi iniziano a prendere coscienza dei propri arti (braccia e...
Bambino

Come gestire la nanna durante le vacanze

Le vacanze sono un periodo molto difficile per i bambini, poiché ci sono tante novità e tanti capricci. Il cambiamento dei ritmi durante la giornata li manda spesso in confusione. Dormire in orari diversi dal solito può essere veramente molto stressante...
Bambino

I principali rituali per la nanna del bebè

I neonati ed i bambini sono molto abitudinari nei loro primi anni di vita, specialmente per quanto riguarda il sonno: molti piccoli hanno bisogno di determinate azioni ripetute, veri e propri rituali per potersi addormentare. Queste azioni devono essere...
Bambino

Come Impostare Una Routine Nella Giornata Dei Neonati

I bambini, soprattutto durante i primi mesi di vita, sono molto sensibili al mondo esterno. Si deve pensare che per nove mesi hanno vissuto nel grembo materno, al riparo da stimoli, luci e rumori, e, ora che sono nati, hanno bisogno di ambientarsi lentamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.