Come convincere un anziano ad accettare una badante

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Convincere una persona anziana ad accettare l'aiuto e l'assistenza di una badante non è mai un percorso semplice. Le dinamiche che si possono instaurare sono molteplici. La prima fra tutte è la presa di coscienza dell'anziano stesso. Accettare di non essere più autonomo e incapace di svolgere tutte quelle attività, che fino a poco prima, erano azioni quotiane e normali e che, con il passare del tempo, diventano, invece, complicate o addirittura impossibili, richiede tempo ed aiuto. Occorre, pertanto, usare delicatezza nel far capire alla persona anziana qual è la strada migliore da seguire, illustrandogli tutti i vantaggi che conseguiranno nella scelta di assumere una bandante. Questa guida vuole dare solo alcuni spunti da seguire su come intraprendere al meglio questo percorso che, in tutti i casi, comporterà tempo e pazienza e una buona capacità di convincimento.

28

Occorrente

  • Una casa dalle dimensioni adeguate per la convidenza di due persone
38

Confronto verbale

Il primo passo da compiere quando ci si rende conto che l'anziano/a non è più autosufficiente è quello di avere un confronto diretto con lui/lei. Parlare del tempo che passa e di come, la perdita di autonomia sia una cosa assolutamente normale con l'età che avanza è il metodo migliore per convincere l'anziano/a verso questa scelta delicata. Non bisogna mai far sentire l'anziano/a un peso per noi o per la società, ma va sempre salvaguardata la sua dignità di persona. Gli anziani sono una ricchezza per tutti e sempre e comunque vanno tutelati nel migliore dei modi. Un supporto emotivo profondo e diretto è fondamentale per rendere questo percorso qualcosa di normale e non troppo invasivo.

48

Condivisione nella scelta

Un'altra cosa importantissima è quella di non imporre mai la presenza di una badante all'anziano/a. Per fare ciò è necessario condividere la scelta della persona più adatta. Fare, quindi, colloqui insieme, coinvolgendo l'anziano nella decisione finale è assolutamente necessario. Il rapporto di fiducia che si deve instaurare tra l'anziano/e e la persona di supporto è alla base del loro rapporto futuro. È, quindi, fondamentale che sia l'anziano/a stesso a decidere insieme a noi la persona più giusta per questo tipo di assistenza che dovrà essere proficua e duratura nel tempo.

Continua la lettura
58

Indirizzare la scelta

Se importante è la condivisione nella scelta, altra cosa fondamentale è quella di indirizzare l'anziano/a verso la decisione più corretta. Oggi, in Italia, le badanti sono per la maggior parte straniere. Questo se, spesso, è un vantaggio dal punto di vista economico, potrebbe essere uno svantaggio nel rapporto fra i due. Abitudini e tradizioni differenti possono, infatti, rappresentare un limite invalicabile, soprattutto per gli anziani che hanno ben recidati in se stessi usi e costumi. Un altro ostacolo potrebbe essere rappresentato dalla lingua. Le badanti straniere, a volte, non hanno una buona proprietà di linguaggio. Occorre, quindi, valutareal meglio i vari aspetti, senza fermarsi ad un fattore prettamente economico, per non incappare in problemi futuri e difficilmente risolvibili.

68

Supporto nell'inserimento

Altra cosa da non dimenticare è quanto sia necessario dare all'anziano/a e alla badante stessa un supporto durante tutta la fase iniziale del loro rapporto. La presenza constante di una nuova persona a casa propria non è mai semplice per cui il tempo di inserimento della badante può durare anche mesi, tempo in cui l'anziano avrà bisogno di aiuto per adattarsi a questa nuova condizione. Recarsi frequentemente a casa dell'anziano/a per verificare l'andamento delle cose e, magari, appianare tutti gli aspetti più complicati di una nuova convivenza, gli darà maggiore sicurezza e tranquillità nella prima fase di adattamento.

78

Inserimento graduale

Nei casi in cui la situazione lo permetta, la cosa migliore da fare è rendere questa fase di inserimento graduale. Per esempio, nel corso dei primi mesi, permettere alla badante di assistere l'anziano/a solo qualche ora e non tutta la giornata potrebbe essere la giusta strada da seguire. In questo modo i due avranno tempo di conoscersi e di abituarsi l'uno all'altro/a, instaurando, passo passo, un rapporto di affetto e fiducia reciproca che porrà le giuste basi per il loro futuro insieme.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sfruttare le proprie conoscenze per scegliere una badante adeguata
  • Verificare le conoscenze mediche della badante
  • Stipulare un contratto che preveda un periodo di prova

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 consigli per gestire una madre anziana

La gestione di un genitore anziano non è mai troppo semplice. Oltre ad un trasporto emotivo entrano in gioco diversi fattori, come i pericolosi sensi di colpa, o addirittura la paura di una imminente perdita che pone i figli, anche se adulti, in uno...
Famiglia

Come migliorare il rapporto tra madre e figlia

I rapporti fra genitori e figli possono rivelarsi problematici, tesi o addirittura critici. I motivi sono tantissimi e la psicologia li ha studiati, trovando meccanismi articolati e complessi di vario tipo legati alla successione dei ruoli e all'immedesimazione....
Famiglia

Come organizzare una festa per adolescenti

Organizzare una festa per adolescenti non è molto facile, non si sa qual è il limite, se esiste, tra l'essere considerati bambini e l'essere considerati adulti. Proprio per questo, in questa guida ci soffermeremo sulla descrizione delle linee guida...
Famiglia

Le varie tipologie di famiglia

Da che mondo è mondo la famiglia ha costituito uno dei fondamenti delle società di ogni tempo, ma durante i secoli i concetto di famiglia ha subito delle leggere variazioni, ed anche il significato stesso di famiglia è variato, in base alle esigenze...
Famiglia

Come gestire un padre geloso

Gestire un papà geloso è un problema che devono affrontare molte ragazze adolescenti. Per un padre è difficile accettare che quella che sinora era una bimba bisognosa soltanto del suo amore e delle sue cure, stia adesso crescendo e diventando una donna;...
Famiglia

5 regali che sorprenderanno il suocero

È arrivato il fatidico giorno del compleanno di tuo suocero. Anzi no, è Natale e devi regalare qualcosa ad ogni membro della famiglia. Facile! A tua suocera un pigiama... Lei è sempre così freddolosa. A tua cognata un vaso: lei ama gli oggetti per...
Famiglia

Festa della mamma: come si festeggia nel mondo

La origini della ricorrenza della Festa della mamma sono molto antiche e derivano dal culto delle divinità della fertilità dei popoli politeisti. Non in tutti i paesi la Festa della mamma si festeggia alla stesso modo e nemmeno lo stesso giorno. In...
Famiglia

Come abituare tuo figlio al nuovo compagno

Il nuovo compagno può essere considerato il terzo genitore e per abituare tuo figlio, non devi mai metterti al livello del bambino, ma utilizzare astuzia e diplomazia. Oggi sempre più genitori si separano e dopo il divorzio formano una nuova famiglia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.