Come convincere un anziano ad accettare una badante

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Convincere una persona anziana ad accettare l'aiuto e l'assistenza di una badante non è mai un percorso semplice. Le dinamiche che si possono instaurare sono molteplici. La prima fra tutte è la presa di coscienza dell'anziano stesso. Accettare di non essere più autonomo e incapace di svolgere tutte quelle attività, che fino a poco prima, erano azioni quotiane e normali e che, con il passare del tempo, diventano, invece, complicate o addirittura impossibili, richiede tempo ed aiuto. Occorre, pertanto, usare delicatezza nel far capire alla persona anziana qual è la strada migliore da seguire, illustrandogli tutti i vantaggi che conseguiranno nella scelta di assumere una bandante. Questa guida vuole dare solo alcuni spunti da seguire su come intraprendere al meglio questo percorso che, in tutti i casi, comporterà tempo e pazienza e una buona capacità di convincimento.

28

Occorrente

  • Una casa dalle dimensioni adeguate per la convidenza di due persone
38

Confronto verbale

Il primo passo da compiere quando ci si rende conto che l'anziano/a non è più autosufficiente è quello di avere un confronto diretto con lui/lei. Parlare del tempo che passa e di come, la perdita di autonomia sia una cosa assolutamente normale con l'età che avanza è il metodo migliore per convincere l'anziano/a verso questa scelta delicata. Non bisogna mai far sentire l'anziano/a un peso per noi o per la società, ma va sempre salvaguardata la sua dignità di persona. Gli anziani sono una ricchezza per tutti e sempre e comunque vanno tutelati nel migliore dei modi. Un supporto emotivo profondo e diretto è fondamentale per rendere questo percorso qualcosa di normale e non troppo invasivo.

48

Condivisione nella scelta

Un'altra cosa importantissima è quella di non imporre mai la presenza di una badante all'anziano/a. Per fare ciò è necessario condividere la scelta della persona più adatta. Fare, quindi, colloqui insieme, coinvolgendo l'anziano nella decisione finale è assolutamente necessario. Il rapporto di fiducia che si deve instaurare tra l'anziano/e e la persona di supporto è alla base del loro rapporto futuro. È, quindi, fondamentale che sia l'anziano/a stesso a decidere insieme a noi la persona più giusta per questo tipo di assistenza che dovrà essere proficua e duratura nel tempo.

Continua la lettura
58

Indirizzare la scelta

Se importante è la condivisione nella scelta, altra cosa fondamentale è quella di indirizzare l'anziano/a verso la decisione più corretta. Oggi, in Italia, le badanti sono per la maggior parte straniere. Questo se, spesso, è un vantaggio dal punto di vista economico, potrebbe essere uno svantaggio nel rapporto fra i due. Abitudini e tradizioni differenti possono, infatti, rappresentare un limite invalicabile, soprattutto per gli anziani che hanno ben recidati in se stessi usi e costumi. Un altro ostacolo potrebbe essere rappresentato dalla lingua. Le badanti straniere, a volte, non hanno una buona proprietà di linguaggio. Occorre, quindi, valutareal meglio i vari aspetti, senza fermarsi ad un fattore prettamente economico, per non incappare in problemi futuri e difficilmente risolvibili.

68

Supporto nell'inserimento

Altra cosa da non dimenticare è quanto sia necessario dare all'anziano/a e alla badante stessa un supporto durante tutta la fase iniziale del loro rapporto. La presenza constante di una nuova persona a casa propria non è mai semplice per cui il tempo di inserimento della badante può durare anche mesi, tempo in cui l'anziano avrà bisogno di aiuto per adattarsi a questa nuova condizione. Recarsi frequentemente a casa dell'anziano/a per verificare l'andamento delle cose e, magari, appianare tutti gli aspetti più complicati di una nuova convivenza, gli darà maggiore sicurezza e tranquillità nella prima fase di adattamento.

78

Inserimento graduale

Nei casi in cui la situazione lo permetta, la cosa migliore da fare è rendere questa fase di inserimento graduale. Per esempio, nel corso dei primi mesi, permettere alla badante di assistere l'anziano/a solo qualche ora e non tutta la giornata potrebbe essere la giusta strada da seguire. In questo modo i due avranno tempo di conoscersi e di abituarsi l'uno all'altro/a, instaurando, passo passo, un rapporto di affetto e fiducia reciproca che porrà le giuste basi per il loro futuro insieme.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sfruttare le proprie conoscenze per scegliere una badante adeguata
  • Verificare le conoscenze mediche della badante
  • Stipulare un contratto che preveda un periodo di prova

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come convincere il proprio figlio a leggere

Molti bambini risultano poco motivati e coinvolti nella lettura. Sia che si tratti dei compiti o semplicemente di leggere un libro, non riescono a portare attenzione nella lettura. Questo può dipendere dal fatto che magari la materia non risulta tra...
Famiglia

Come convincere la mamma ad aumentare la paghetta

Oggi giorno non si fa altro che parlare di crisi economica e di genitori che, nonostante tutto, fanno enormi sacrifici per dare a fine mese o, a fine settimana una ricompensa ai propri figli che con questa dovrebbero soddisfare i loro piccoli bisogni...
Famiglia

5 consigli per gestire una madre anziana

La gestione di un genitore anziano non è mai troppo semplice. Oltre ad un trasporto emotivo entrano in gioco diversi fattori, come i pericolosi sensi di colpa, o addirittura la paura di una imminente perdita che pone i figli, anche se adulti, in uno...
Famiglia

Come accudire gli anziani in famiglia

Oggi si vive una vita frenetica dove non abbiamo mai un minuto per dedicarci alla cura di noi stessi e degli altri, ma se solo ci fermassimo per un attimo capiremo quanto amore e quante cose hanno da insegnarci gli anziani. È molto importante sottolineare...
Famiglia

Come insegnare ai bambini il rispetto degli anziani

L'educazione è uno di quegli elementi fondamentali nella crescita di un bambino, per cui non va mai trascurata. Insegnare l'educazione è un compito non semplice e nemmeno immediato. Va fatto giorno dopo giorno, ogni qual volta si presenti l'occasione...
Famiglia

Come organizzare una festa per adolescenti

Organizzare una festa per adolescenti non è molto facile, non si sa qual è il limite, se esiste, tra l'essere considerati bambini e l'essere considerati adulti. Proprio per questo, in questa guida ci soffermeremo sulla descrizione delle linee guida...
Famiglia

Idee e consigli per festeggiare Halloween se si è soli

Come ogni anno iniziano nei mesi autunnali tutti i preparativi per la classica festa di Halloween. Questa particolare festa nata negli Stati Uniti è ormai di moda anche in Europa e in Italia. Molto spesso si organizzano parecchie feste per questo evento...
Famiglia

Consigli per essere una buona madre single

Essere una donna single non significa affatto che non possiamo essere anche una buona madre, attenta e premurosa, nonostante naturalmente tutto il carico di responsabilità che abbiamo sulle nostre spalle. Non esiste un decalogo sul quale sono scritte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.