Come contenere le spese per il neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando una famiglia si amplia per la nascita di un bambino, le spese tendono ad incrementarsi in modo sostanzioso ed esponenziale. In questo caso, si cerca sempre di contenere le tante spese e di tenere sotto controllo il proprio budget che si ha a disposizione. Tuttavia, qualcosa riesce sempre a sfuggire alla propria attenzione, e si tende a superare questo budget. Per questa ragione possiamo affermare che è estremamente importante darsi delle regole, dalle quali sarebbe buona norma non distaccarsi eccessivamente. In merito a tutto questo, in questa semplice ma dettagliata guida vi spiegheremo come contenere le spese per il neonato, mettendo a disposizione qualche piccolo consiglio.

26

Occorrente

  • ricorrere a vecchi rimedi della nonna
  • abbandonare tutti gli accessori superflui
  • tenere sotto controllo la voglia di acquistare innumerevoli capi di abbigliamento
  • riciclare il più possibile
36

A differenza di quello che a prima vista si potrebbe pensare, il nuovo arrivato ha meno esigenze di quelle che erroneamente si tende a credere. Partiamo, ad esempio, dai prodotti per la sua cura ed igiene personale. È vero che un bambino appena nato presenta una cute assai delicata, ma è altrettanto logico specificare che non necessariamente ha bisogno di un'infinita serie di prodotti, anche poco economici. Tutto quello che necessita, infatti, è un buon sapone, neutro delicato e possibilmente naturale. Per la detersione della sua pelle ad ogni cambio del pannolino, è possibile utilizzare un metodo alternativo. Infatti, si può ricorrere ad un vecchio rimedio della nonna, che consiste nel prendere una ciotola di vetro, pulirla in modo adeguato, per poi aggiungere un filo di olio d'oliva di buona marca. A questo punto, avvalendosi di una forchetta è necessario sbattere il liquido fino a quando questo non acquista una consistenza leggermente spumosa. Tramite una garza sterile, occorre passare questo prodotto su tutto il suo fondoschiena e sugli genitali del neonato. In questa maniera, si riesce a proteggere ed a mantenere nutrito la pelle del proprio bambino, risparmiando anche del denaro. Lo stesso prodotto può anche essere utilizzato sia per mantenere idratata la pelle di tutto il suo corpicino, sia il cuoio capelluto, per impedire la formazione della antiestetica e fastidiosa crosta lattea.

46

Per quanto concerne l'abbigliamento, è opportuno tenere presente che un neonato cresce praticamente a vista d'occhio, quindi ogni giorno. Pertanto, un indumento che in questo momento gli calza a pennello, magari domani potrebbe risultare stretto e scomodo. Per questa ragione il nostro consiglio è quello di acquistare soltanto dei capi ben mirati, e non in quantità esagerata. In questo modo verranno risparmiati dei soldi, ed allo stesso tempo tutto quello che è stato acquistato può essere utilizzato fino all'ultimo. Un altro consiglio è quello di non cedere alla tentazione di acquistare molti abitini durante la fase della gravidanza, sopratutto se non si è a conoscenza del sesso del futuro nascituro. Un'altra fonte di notevole risparmio potrebbe essere quella di riciclare gli abiti magari dei fratelli maggiori.

Continua la lettura
56

Lo stesso discorso può essere fatto anche per le varie attrezzature come la carrozzina, il passeggino ed altri oggetti. Occorre tenere ben presente che non tutto quello che è in commercio deve per forza essere acquistato. Anzi, esistono degli accessori come lo sterilizzatore, dei quali si può fare sicuramente a meno, sostituendo questo apparecchio costoso con un semplice tegame in acciaio, in cui si andrà a mettere a bollire l'acqua e tutti gli oggetti del proprio bambino come il biberon, il ciuccetto, ed eventuali giochi in plastica. Per quanto concerne invece l'alimentazione del neonato, la cosa più saggia ed economica consiste nell'allattare il proprio piccolo al seno, optando per il latte artificiale soltanto ed esclusivamente in caso di controindicazioni mediche. Al momento dello svezzamento, è necessario dirigere la propria scelta soltanto sui prodotti freschi da preparare quotidianamente in casa, tralasciando l'utilizzo delle pappe già pronte, anche se sono molto pratiche da un lato ma costose dal punto di vista economico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Teniamo presente che un neonato cresce molto in fretta

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
Bambino

Neonato: le tappe del sorriso

Per qualsiasi genitore al mondo, l'esperienza di avere un figlio nella vita, è quella più bella e indimenticabile. Infatti nel periodo che va dalla fecondazione alla scoperta dell'essere incinta, dall'evolversi dei mesi al parto, multiple sono le sensazioni...
Famiglia

Cosa mettere nella valigia delle vacanze per il neonato

Partire per le vacanze quando si ha un neonato, che ha bisogno di una sorprendente quantità di roba, non è una cosa molto semplice, soprattutto per i genitori alle prime armi. In questo caso, è consigliabile preparare una lista diversi giorni prima...
Bambino

Come intrattenere un neonato

Quando nasce un bambino porta tanta gioia nella sua famiglia: ogni nascita viene salutata con entusiasmo ed allegria, e di solito genitori, parenti ed amici acquistano giocattoli e pupazzi per il nuovo nato. Potrebbe sembrare prematuro, invece è importante...
Bambino

Come avvolgere il neonato nella copertina per calmarlo

L'arrivo di un bambino in una famiglia porta sempre tanta gioia. Ogni suo progresso, ogni suo sorriso, ripaga qualsiasi sacrificio. Ci sono, però, dei momenti che possono interrompere questo idillio. Quando il neonato si agita per qualche disagio o per...
Bambino

Come organizzare l'armadio del neonato

Organizzare l'armadio di un neonato è forse una delle cose più divertenti per una mamma. Soprattutto se si è alla prima esperienza, all'inizio può sembrare un'impresa difficile. In realtà, come in tutte le cose, basta solo un po' di organizzazione....
Bambino

Come monitorare il peso di un neonato

Per capire se il vostro neonato sta crescendo bene occorre monitorare il peso. Questo va controllato fin dal primo giorno di vita. Normalmente la crescita di un neonato si aggira intorno ai centocinquanta e i duecento grammi alla settimana. Ma bisogna...
Bambino

Come tenere sveglio un neonato durante la poppata

Durante la poppata, può accadere spesso che il neonato si addormenti. Dopo i primi minuti, infatti, il lattante tende ad abbandonarsi al riposo poiché si è placata parte della sua fame. Questa situazione, per quanto possa apparire di dolcezza infinita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.