Come compensare le poppate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Dopo la nascita, l'apparato digerente del bambino comincia a funzionare autonomamente. Il neonato ha fame e spinto da un forte istinto, cerca il seno, succhia e deglutisce: iniziano le poppate. L'allattamento al seno è il modo più naturale oltre che completo per nutrire il bambino nel primo anno di vita. In alcuni casi però può essere necessario compensare l'allattamento al seno con quello artificiale, in altri si ricorre esclusivamente all'allattamento artificiale. Ed ecco una guida che vi spiegherà come compensare le poppate.

25

Occorrente

  • Latte
35

Iniziamo la nostra guida spiegando che sebbene l'allattamento al seno sopratutto nei primi giorni di vita del bambino sia molto importante, per l'assorbimento degli elementi nutritivi e degli anticorpi presenti in massima parte nel colostro, prodotto subito dopo il parto, non tutte le mamme desiderano questo tipo di allattamento oppure non possono per scarsa o nulla produzione di latte.
Si ricorre allora all'allattamento di formula o formulato (definito così secondo il Decreto Ministeriale n. 82 del 9 aprile 2009) comunemente chiamato artificiale, che consiste nel sfamare il bambino con del latte vaccino modificato (anche se esistono anche prodotti pronti a base di soia per bambini allergici al latte vaccino).
In media, quasi tutti i bambini allattati artificialmente cominciano con cinque o sei poppate a intervalli più o meno regolari nell'arco delle 24 ore.
Uno dei vantaggi dell'allattamento artificiale è che, dopo l'irregolarità dei primi giorni, di solito gli orari si stabiliscono in maniera prevedibile e i bambini rinunciano alla poppata notturna prima di quelli allattati al seno. Tuttavia non ci sono regole valide e ogni bambino è unico e un caso a sè. La flessibilità è sempre di grande aiuto.

45

Inoltre, è opportuno dire che la migliore alimentazione per un neonato fino ad almeno il sesto mese di vita, come raccomandato dall'OMS, risulta quindi l'allattamento al seno, ma se subentrano problemi di salute della madre o il piccolo è nato prematuro, oppure c'è una scarsa produzione di latte dalla ghiandola mammaria, non sempre questo è possibile.
I bambini fino ai cinque mesi hanno bisogno di circa centoventi calorie al giorno per ogni chilo di peso. Per coprire tale fabbisogno sono necessari circa duecento grammi di latte al giorno per chilo corporeo.
Questa è tuttavia un'indicazione di massima, non applicabile a tutti i bambini.
Sarà l'esperienza con le sue prove e gli errori a guidare ogni mamma.

Continua la lettura
55

E infine, concludiamo dicendo che quando il latte materno risulta insufficiente o l'allattamento al seno si mostra particolarmente difficile e doloroso si può ricorrere all'allattamento misto, unendo così l'allattamento artificiale o di formula a quello al seno con molti vantaggi per la salute del bambino. Finché il bambino succhia regolarmente al seno, anche solo una volta al giorno, per esempio la sera, il latte continuerà ad essere prodotto nella quantità necessaria.
Per valutare se la quantità di latte introdotta con questo metodo possa essere sufficiente o meno si può ricorrere al metodo della doppia pesata, spesso richiesto dai pediatri, sopratutto nei primi giorni di vita. Tale metodo consiste nel pesare prima e dopo ogni poppata il bambino sempre nelle medesime condizioni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come affrontare i primi giorni a casa con un neonato

Dopo una lunga gravidanza di nove mesi giunge il momento del lieto evento. Avere un bambino è una delle esperienze più rivoluzionarie per la vita di una famiglia. In particolar modo è la mamma a subire più cambiamenti e a sentire le sensazioni più...
Famiglia

Come affrontare i viaggi con un bambino piccolo

Quando si hanno bambini piccoli, è sempre preferibile evitare spostamenti troppo impegnativi e prolungati, ma, se organizzati con attenzione, i viaggi insieme possono costituire un'esperienza piacevole per tutta la famiglia. Valutando e programmando...
Famiglia

5 suggerimenti per vestire i bambini quando nevica

Con l'arrivo dell'inverno, quando si ha un po di tempo libero, non manca l'occasione di passare qualche giornata all'aperto, specie se si hanno bambini. Può capitare che in alcune zone, siano esse di montagna o no, il freddo sia un problema, con tanto...
Famiglia

10 regali utili per neo-mamme

Diventare mamma è sicuramente l'emozione più bella che una donna possa provare durante il corso della sua vita, dopo quel momento tutto cambia e tutte le attenzioni si spostano verso i propri figli. Ma quanto è facile fare un regalo ad una neo-mamma?...
Famiglia

10 cose che i papà devono sapere sulle neo-mamme

La gioia più grande per una coppia è quella di allargare la famiglia, diventando genitori.Un evento lieto ma che, inevitabilmente, finisce con lo stravolgere equilibri e dinamiche di coppia ben consolidate.  Non solo: avviene un vera e propria metamorfosi...
Famiglia

5 biglietti di auguri per la festa della Mamma

Per la festa della mamma oltre ad un regalo, è sicuramente molto apprezzato un biglietto di auguri, utilizzandone uno già confezionato, oppure crearne qualcuno con diversi materiali, come ad esempio carta, stoffa, pelle ed altro. A tale proposito ecco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.