Come capire se il tuo bebè ha mal di testa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mal di testa, è un disturbo comune anche nei bambini. Un dolore costante che crea nervosismo, dolore e insofferenza sono solo alcuni dei sintomi di una fastidiosa cefalea. Nei bambini molto piccoli, non è sempre facile intuire quando un bebè soffre di questo disturbo, ecco perché, in questa guida ti indicheremo proprio come capire se il tuo bambino ha un fastidioso mal di testa.

26

Occorrente

  • Riposo, calma.
36

Il pianto, è il primo segnale di un dolore alla testa. Con il pianto, il bebè cerca di comunicare il dolore avvertito e i fastidi provati dalle fitte alla testa. Anche il nervosismo, lo stress possono essere dei sintomi di un costante mal di testa in un bambino. È importante capire perché un bambino prova dolore, quale sia la causa del mal di testa e se sia legato ad un fattore di sforzo, allo stress o a problemi anche a livello scolastico. Cercare di comprendere dunque la causa del dolore e andare incontro al bambino è la prima regola da seguire. La seconda regola da seguire è non ricorrere subito ai farmaci. Il riposo, può essere uno dei principali metodi per far passare naturalmente il dolore alla testa e per far rilassare il bimbo. Se i dolori sono persistenti, è indicato sempre rivolgersi al proprio medico pediatra per capire le cause e per cercare la cura adatta a risolvere in maniera tempestiva il problema della cefalea persistente nel bambino.

46

I bambini piccoli, non riescono a descrivere e ad esprimere i tipi di dolore e spesso non è facile riconoscere in loro il mal di testa. Questo fastidioso dolore, colpisce sia i maschietti che le femminucce fino all'età scolare, successivamente negli anni seguenti, colpisce in percentuale più alta le femmine. In età infantile, il mal di testa può essere provocato anche dalla crescita dei primi denti, a problemi legati allo sviluppo della mandibola, a problemi iniziali di vista o a semplici ma fastidiose sinusiti.

Continua la lettura
56

Spesso tuo figlio piagnucola, si lamenta, urla? Sicuramente c'è qualcosa che non va in lui. Il mal di testa, è un disturbo comune in età pediatrica e non c'è da preoccuparsi. È importante però, non sottovalutare mai il problema e agire capendo subito se si tratta di cefalea o di qualche altro complicato problema. È importante sapere prima di tutto che differenza c'è tra cefalea ed emicrania. La cefalea, colpisce la scatola cranica e può essere legata ad altri fattori: febbre, traumi, influenza, raffreddore ecc., mentre l'emicrania provoca un dolore localizzato su un lato della testa e ha cause sconosciute.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I farmaci devono essere assunti solo dopo prescrizione medica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

I benefici delle fasce porta-bebé

In Africa è molto diffuso tra la popolazione l’uso della fascia porta-bebè. Grazie a loro negli ultimi anni, sempre più mamme italiane stanno adattando questo metodo per tenere con i sé i loro bambini, fin dai primi giorni di vita. Questo tipo di...
Bambino

5 segnali per capire che il bebè non ha digerito

Tra i mille dubbi che affliggono ogni nuova mamma, uno dei pensieri più frequenti è il sapere se il proprio bambino ha digerito il suo pasto. Infatti, ciò può comportare un vero e proprio reflusso gastroesofageo, che è davvero molto frequente nei...
Bambino

Come capire se il neonato ha le coliche

Una colica è un forte dolore che coinvolge l'addome, sede dell'apparato digerente dallo stomaco in giù, al quale sono alternati momenti privi di dolore. Un attacco di coliche è generalmente provocato da ciò che si beve o si mangia, e può colpire...
Famiglia

Come ottenere il bonus bebè

La maternità rappresenta uno degli eventi più belli che una donna, ed una coppia, possa vivere. Ciò non toglie che, con la nascita del bambino, le spese domestiche raddoppiano e che spesso, la mamma dovrà astenersi per diverso tempo dal lavoro, riducendo...
Bambino

Come affrontare il primo distacco dal bebè

Affrontare il primo distacco dal bebé è un passaggio delicato nella vita di una mamma e, se non realizzato secondo i giusti principi e rispettando alcune semplici regole, può tramutarsi da evento naturale a momento assolutamente traumantico e stressante....
Bambino

Come accogliere un bebè appena nato

Quando la nostra famiglia diventa più ampia con la nascita di un bebè, è necessario cambiare le abitudini e lo stile di vita, e soprattutto accoglierlo in un ambiente confortevole, con oggetti e materiali importanti sia per la loro funzionalità che...
Bambino

Come prepararsi alla nascita di un bebè

La nascita di un bebè è sempre un momento bellissimo per una coppia di genitori, ma si porta dietro tantissimi cambiamenti. L'arrivo di un figlio cambia notevolmente la vita di coppia, le abitudini personali dei genitori, lo stile di vita e anche la...
Bambino

Come organizzare la casa per l'arrivo del bebè

La nascita di un bebè rappresenta in una famiglia un momento di grande felicità, ma allo stesso tempo pone il problema di come organizzare la casa per l'arrivo del nuovo nato. Bisogna fare in modo che la casa sia sicura e funzionale così che mamma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.