Come annunciare una nascita

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La gioia più grande nella vita di coppia è diventare genitori e poter stringere il proprio bambino tra le braccia. Allo stesso tempo, ciò che vi rende fieri e soddisfatti è la voglia di farlo sapere a tutti i vostri amici e parenti che, finalmente, il vostro miracolo è venuto alla vita. Ci sono tanti modi per esprimere la vostra felicità e annunciare la nascita tanto attesa. Ecco a voi una semplice guida che vi tornerà utile al momento successivo al parto.

25

Occorrente

  • Pannolenci
  • Nastri
  • Fiocchi
  • Palloncini
35

Sicuramente vostro marito avrà con sè un cellulare, con il quale avrà chiamato i vostri genitori. E naturalmente ora dovrete pensare ad avvisare tutti coloro che stavano aspettando con trepida gioia l'arrivo del nascituro. Inviate ad amici e parenti un messaggio simpatico, facendo finta che sia proprio il vostro bambino ad averlo inviato, come per esempio: "Ciao a tutti, eccomi finalmente! Alle ore... Ho deciso di far sentire la mia vocina. Un abbraccio da...". Magari un'altra idea carina è quella di allegare una sua primissima foto appena nato. Se poi riuscite ad inviare una mail con una foto del bimbo che fa una smorfietta dolce tipica dei bebè è ancora meglio.

45

Un'altra usanza, quella più comune ed anche classica, è quella di confezionare una coccarda con il nome del bambino. Ecco a voi una guida, che con molta pazienza, vi aiuterà a confezionare a casa la vostra personale coccarda. Perciò munitevi di pannolenci rosa o azzurro, a seconda del sesso del bambino, e ritagliate una forma di cuore in duplice copia. Poi cucite utilizzando il punto festone e lasciate aperta solo una fessura che imbottirete di ovatta. Alla fine dell'imbottitura richiudete la fessura cucendola. Adesso non vi resta che abbellire il davanti del cuore; prendete un quadrato di tela Aida, grande quanto basta per il vostro disegno; scegliete un motivo grazioso e ricamatelo a punto croce. Ricamate il nome del bambino e la vostra coccarda è pronta per essere appesa alla porta della stanza dell'ospedale o al portone di casa.

Continua la lettura
55

Oltre alla coccarda, anche appendere palloncini e nastri per decorare il portone, l'atrio e la porta del vostro appartamento è una graziosa idea per poter annunciare a tutti la vostra gioia e la nascita del frutto del vostro amore. Con una foto del vostro bambino potete inviare cartoline e biglietti che raggiungeranno anche chi è più lontano da voi. Tutto questo perché, ovviamente, una notizia così bella non può e non deve passare inosservata.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Parto

Ansia da parto: come tranquillizzarsi

La donna attraversa uno dei periodi più belli ma anche più difficili della sua vita, quando decide di avere un figlio. Durante la gravidanza le ansie che ogni donna sviluppa nei confronti della gravidanza stessa, del parto e della maternità, sono molteplici...
Parto

Come far affezionare il cane al neonato

L'amico a quattro zampe fa parte della famiglia, e come spesso accade per il bambino, alla nascita del fratellino, il meccanismo di gelosia che potrebbe scatenarsi è praticamente lo stesso. Vediamo quindi dei pratici consigli su come far affezionare...
Parto

Come riconoscere la rottura delle acque

La rottura delle acque, generalmente, avviene alla fine della gravidanza e preannuncia l'inizio del parto. Quando la pressione del liquido amniotico si fa più forte, le membrane del sacco che circondano il feto si contraggono e spingono il bambino verso...
Parto

Cordone ombelicale annodato: i rischi

In questa guida, vogliamo tentare di aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, che magari sono in attesa del proprio figlio, a capire qualcosa di più sul cordone ombelicale. In questo modo si potrà imparare quali sono i veri rischi che si corrono,...
Parto

Come sgonfiare la pancia dopo il parto

Dopo una gravidanza i tessuti epidermici del ventre risultano spesso rilassati con la conseguente causa di apportare un antiestetico cuscinetto nel giro vita. Questo è un avvenimento assolutamente naturale che non dovrebbe provocare problematiche importanti...
Parto

5 segnali che il parto si avvicina

Quali sono i 5 segnali che ci fanno capire che il parto si sta avvicinando? Alcuni sono più evidenti, altri meno... Ma è importante conoscerli e soprattutto saperli riconoscere al momento opportuno. Ci sono infatti una serie di piccoli accorgimenti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.