Come annunciare la gravidanza

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Aspettare un bambino è la cosa più bella che possa capitare ad una donna e a una coppia. L'attimo di gioia immensa del momento in cui la futura mamma scopre di essere incinta è una cosa indescrivibile, fatta di mille emozioni e sensazioni così forti che è difficile tenerle tutte per sé. Superato lo "shock" iniziale, arriva il momento di fare il passo successivo: comunicare la lieta notizia. Ma come annunciare la gravidanza al futuro papà? E ai propri genitori e suoceri? Come annunciare la gravidanza ad amici e parenti vicini e lontani? Vediamo insieme qualche suggerimento per affrontare questa situazione che può sembrare delicata, ma che andrà senza dubbio ad aggiungersi alla lista dei momenti più importanti della nostra vita.

25

Occorrente

  • Fantasia
35

In realtà non esiste un vero e proprio "galateo" per annunciare la gravidanza, ma va da sé che il primo a saperlo dovrà essere il futuro papà del nascituro. Ma come? Innanzitutto è bandito il telefono. Certe cose vanno dette di presenza, guardandosi negli occhi, stando vicini, per gustarsi ogni singola emozione e poter condividere quest'immensa gioia. Quindi niente telefonate e SMS. Possiamo invece sbizzarrirci con la fantasia e cercare un modo originale per condividere la bella notizia: una lettera da mettere sotto il cuscino, magari con dentro la nostra foto con in mano il test di gravidanza; o un pacchettino regalo con dentro un ciuccio messo di fianco al piatto all'ora di cena; una tavola apparecchiata per tre anziché per due... Cosa importante da ricordare: in una situazione delicata e personale come questa è meglio evitare gli ambienti affollati, scegliamo piuttosto un posto accogliente, silenzioso: scegliamo l'intimità. Sarà più facile esprimersi e lasciarsi andare, comunicando al proprio compagno tutte le proprie emozioni e dando libero sfogo ai sentimenti.

45

Il passo successivo è annunciare la gravidanza ai futuri nonni. Genitori e suoceri saranno probabilmente ignari di tutto, ma certamente si dimostreranno felicissimi di apprendere la notizia. La tradizione vorrebbe che si regalassero alle famiglie un paio di scarpine da neonato per comunicare loro il lieto evento. Ma anche in questo caso, per fortuna, non ci sono delle vere e proprie regole da seguire. Sta a noi cogliere l'occasione e il momento giusto. Anche qui possiamo scegliere di comunicare il futuro allargamento della famiglia nel modo più adatto alle nostre esigenze e soprattutto al tipo di genitori che ci troviamo davanti. Se genitori e suoceri sono abbastanza tradizionalisti, possiamo optare per un "classico" invito a cena e, a fine pasto, dare la notizia, magari presentando un dolce fatto a forma di bambino in fasce, a forma di pannolino o di cicogna: il cake design ci aiuterà allo scopo e noi potremmo annunciare la gravidanza al momento del brindisi. In tal modo potremmo mantenerci sul tradizionale, ma aggiungendo un pizzico di originalità.

Continua la lettura
55

Infine ci sono gli amici e i parenti. Di solito non si annuncia la gravidanza nelle prime settimane, ma si attende che passino i primi tre mesi che sono quelli più delicati e, quindi, a rischio. Annunciare la gravidanza sarà in questo caso meno "solenne" e magari potremmo rendere il momento persino divertente. Una bella foto della pancia con disegnati occhi naso e bocca recapitata agli amici più stretti, con scritto "Sorpresa!", potrebbe essere un'idea simpatica. Organizzare una festa in famiglia e, con la scusa di fare una foto di gruppo, urlare "Sono incinta!" ed immortalare tutte le facce emozionate dei presenti sarà un ricordo originale ed indelebile, oltre che divertentissimo. Gli ingredienti chiave restano sempre la fantasia e l'originalità, in questo modo la nostra gioia nell'annunciare la gravidanza sarà contagiosa. E cosa c'è di più bello?

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gravidanza

Come contrastare la fame eccessiva in gravidanza

Contrastare la fame eccessiva è molto difficile durante una gravidanza, quando non ci si riconosce più né fisicamente né psicologicamente. Ma con un pizzico di forza di volontà ed alcuni trucchi, è tuttavia possibile vincere questo costante desiderio...
Gravidanza

Come leggere un test di gravidanza

Ad ogni donna capita, anche più volte nell'arco della propria vita, di avere il sospetto di essere rimasta incinta, per via di un ritardo del ciclo mestruale. Sia che la gravidanza sia desiderata e ricercata, o si tema di essere rimaste in stato interessante...
Gravidanza

Come alleviare la pubalgia in gravidanza

La sinfisi pubica erettile (SPD) è un problema del bacino. Il bacino è costituito principalmente da due ossa del pube che formano una curva rotonda a forma di culla. Le ossa del pube si incontrano nella parte anteriore del bacino; più comunemente questo...
Gravidanza

Test di gravidanza: tempi e percentuale di attendibilità

Effettuare un test di gravidanza risulta essere al giorno d'oggi l'operazione più semplice ed immediata per riuscire a capire se si aspetta un bambino o meno. Molte donne non sanno però che questo metodo non è sempre infallibile. Nella seguente guida...
Gravidanza

Outfit per mamme a fine gravidanza

La gravidanza è un bellissimo periodo durante la vita di una donna. Molto spesso il cambiamento del proprio corpo ed il conseguente aumento di peso può provocare un disagio per la mamma in questione. Dunque è facile provare disagio soprattutto quando...
Gravidanza

Gravidanza: le posizioni del feto

Per riconoscere la posizione del feto in gravidanza, il ginecologo che segue la donna in stato interessante effettua visite regolari. Il nascituro può assumere tre posizioni principali: cefalica, podalica e trasversale (o obliqua). Vediamo insieme in...
Gravidanza

Come cambia il corpo dopo la gravidanza

Durante tutto l'arco della nostra vita, il nostro corpo, chiaramente subirà col passare del tempo, tantissimi cambiamenti, che possono essere da un punto di vista estetico, buoni o cattivi. Uno dei fattori, che maggiormente colpisce le donne, durante...
Gravidanza

Come usare il cuscino per la gravidanza

Come ben saprete, la gravidanza è un magico periodo per ogni futura mamma. Con l'aumentare progressivo del volume della pancia è sempre maggiormente complicato riuscire a trovare la posizione migliore, che vi permette di dormire ben riposati, provocando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.