Come aiutare un bambino timido

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come è possibile riuscire ad aiutare efficacemente un qualsiasi bambino timido? Qualora il vostro piccolo soffra di timidezza, è necessario cercare di incoraggiarlo a reagire, in modo che si possa inserire bene all'interno di un gruppo di persone coetanee, durante le ore scolastiche oppure al parco.
Nella seguente importante e informativa guida che potrete andare a leggere con molta diligenza nei passaggi susseguenti, pertanto, vi fornirò alcuni semplici consigli per aiutare nel migliore dei modi un qualsiasi bambino timido: comunque, è sempre preferibile rivolgersi al proprio medico di fiducia.

27

Occorrente

  • Tatto
  • Pazienza
  • Psicologo (opzionale)
  • Giornate di divertimento
  • Entusiasmo
37

I bambini piccoli non sono abituati a condividere e sono concentrati sulla loro persona, a tal punto che potrebbero avere un atteggiamento possessivo e individuale.
Nel caso in cui vostro figlio abbia dai 2 ai 4 anni d'età e dia segni di timidezza, è perché non ha ancora avuto modo di confrontarsi con gli altri bimbi: alcuni necessitano di un maggiore periodo di tempo per riuscirsi ad inserire in un gruppo, poiché sono abituati ad un ambiente diverso a casa con la propria famiglia.
Di conseguenza, quando si trovano con delle persone che non conoscono bene, potrebbero intimorirsi: il consiglio è quello di entrare a scuola con lui, spiegandogli bene che farà degli incontri particolari con dei coetanei e dovrà condividere la giornata con loro.

47

Ad un bambino timido, bisogna presentargli una situazione non forzata che sia gradevole e ricca di aspettative, e lasciargli il tempo di rendersi conto di cosa sta accadendo: infatti, obbligarlo a interagire potrebbe innervosirlo e farlo ribellare, con la conseguenza che si chiuderà ancora più in se stesso.
Un bimbo che soffre di timidezza deve comprendere che si divertirà giocando insieme ai coetanei e facendosi compagnia fino al ritorno delle rispettive mamme: se vostro figlio non riesce a superare l'ostacolo dell'incontro, occorre avere pazienza, rispettare i suoi tempi e rendere tutto il più naturale possibile, in modo da non trasmettergli maggiore insicurezza.

Continua la lettura
57

Un altro consiglio è quello di cercare di organizzare delle giornate insieme alle mamme degli altri bambini, in modo da formare una situazione che sembri naturale: vostro figlio condividerà con voi questa bellissima gita e riuscirà a lasciarsi andare, in quanto si sentirà in un ambiente familiare.
Potrebbe accadere che il vostro bimbo si trovi davanti un coetaneo più vivace che può spaventarlo e tende così ad isolarsi: in questo caso, occorre fargli capire che non c'è bisogno di nascondersi, ma si deve reagire e stare al gioco.
Per far accettare volentieri il vostro bambino timido agli altri, è necessario tentare di riscuotere le simpatie degli amichetti, parlando di loro con grande entusiasmo e facendo in modo che diventi un giorno di sano divertimento.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una vostra tranquillità, potrete rivolgervi ad uno psicologo, allo scopo di valutare insieme e avere degli utili consigli su come bisogna affrontare correttamente la situazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare un bambino timido a fare amicizia

L'amicizia è un elemento fondamentale nella vita di ciascuno di noi. Anche un bambino timido avrà sicuramente degli amici, bisogna solo aspettare i suoi tempi e aiutarlo ad affrontare la paura di separarsi dalle persone che conosce come un momento di...
Bambino

Come aiutare un bambino a farsi degli amici

Una sana vita sociale fin da piccoli aiuta a formare adulti felici e consapevoli. Ecco perché è importante che i genitori aiutino il proprio bambino a superare eventuali resistenze nel confrontarsi con gli altri compagni di gioco e di scuola. È bene...
Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
Bambino

10 modi per aiutare un bambino poco socievole

Il mestiere del genitore è quello più difficile di tutti: crescere un figlio non è mai un'impresa facile e di certo nessuno è così perfetto, da non sbagliare mai. Tuttavia mettere su famiglia è sempre una bellissima cosa, un importante sogno ed...
Bambino

Come aiutare il bambino a superare un lutto

Perdere una persona cara succede prima o poi a tutti. Se la persona è un familiare molto stretto, come un genitore, un fratello o un nonno, la vita non sarà mai più come prima. Quando la perdita accade ad un bambino, gli adulti non sanno proprio come...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare la paura dei cani

Chiunque può avere paura dei cani ma capita più frequentemente nei bambini che, pur non essendo mai stati morsi dall'animale, ne hanno timore. Questo succede perché il loro comportamento vivace mette i cani in condizione di euforia o rabbia, che li...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare la perdita di un cane

La perdita del proprio cane è un evento luttuoso. Si prova un dolore identico alla scomparsa di una persona cara. Si dà per scontato che un cane viva meno di un essere umano. Eppure, quando questo splendido animale muore, in casa resta un enorme vuoto....
Bambino

Come aiutare un bambino ad esprimersi

Ogni bambino è un mondo tutto da scoprire che racchiude in sé bisogni, sentimenti, emozioni, paure, angosce spesso per lui difficili da esprimere. Un adulto in grado di cogliere i suoi vissuti e di comprendere e soddisfare le sue richieste facilita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.