Come aiutare un bambino durante il divorzio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

All'interno della presente guida, andremo a parlare di un tema molto delicato, che viene sempre più alla ribalta ogni qualvolta i dati nazionali sui divorzi risultano esser in un trend di crescita, sto parlando dei bambini. Nello specifico, come avrete notato dal titolo, ci occuperemo di fare delle osservazioni su Come aiutare un bambino durante il divorzio.
Sempre più coppie con figli scelgono di divorziare perché non vanno più d'accordo o non si amano più. Spesso ciò capita anche in presenza di figli. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarvi a fare in modo che il vostro bambino possa superare questo momento difficile affrontando al meglio questo drastico cambiamento.

27

Come abbiamo appena introdotto all'interno del passo iniziale della nostra guida, ora ci concentreremo nello spiegarvi qualche osservazione rispetto a "Come aiutare un bambino durante il divorzio".
Siate consapevoli che vostro figlio potrebbe sentirsi in colpa. I bambini più piccoli spesso riescono ad analizzare le situazioni solo dal loro punto di vista, quindi in caso di divorzio è facile che se ne assumano la responsabilità. Bisogna assolutamente continuare a rassicurarli sul fatto che, aldilà del divorzio in atto, loro sono e resteranno amatissimi da entrambi i genitori. Nel caso in cui non si riesca nell'intento, è bene rivolgersi da uno specialista, perché, purtroppo, tanti bambini non esternano i propri sentimenti e ciò può provocare problemi relazionali e disturbi del carattere.

37

Alleviare le loro preoccupazioni.
In caso di divorzio la più grande preoccupazione dei bambini riguarda ciò che potrebbe accadere loro; più di tutto essi temono di essere abbandonati. È quindi importante rassicurarli continuamente, dicendo loro che non saranno abbandonati anche se i genitori si lasciano. L'aspetto migliore all'interno di una famiglia, chiaramente, sarebbe quello di evitare quest'incidente di percorso del divorzio, provando a chiarire le divergenze nate, per ristabilire intorno all'ambiente famigliare e quindi intorno al bambino, una situazione armoniosa.

Continua la lettura
47

Non costringere i bambini a prendere posizione. I bambini sentono sempre una profonda lealtà nei confronti di entrambi i genitori, indipendentemente dalle circostanze e quindi sarebbe traumatico per loro dover fare una scelta. Una volta che il divorzio si sarà consumato, il primo aspetto da tenere in considerazione e chiarire, è quello di spiegare al bambino che il genitore che va via dalla casa famigliare, non ha compiuto nulla di male, e che tutto ciò derivi semplicemente da delle idee differenti che, a volte, gli adulti manifestano in un rapporto di coppia.

57

L'atteggiamento che manterrete, si trasmetterà a specchio anche al bambino, che vivrà la problematica in modo direttamente proporzionale al modo in cui voi riuscirete a spiegare l'accaduto e le nuove prospettive che aspettano il bimbo, palesemente spiazzato. Starà a voi trovare la giusta sintesi per arrivare a ristabilire un equilibrio intorno al bambino.
Aiutate vostro figlio a prendere delle decisioni. Poiché un bambino si sente spiazzato nel corso di un divorzio, è necessario creare occasioni in cui può prendere delle decisioni (anche se si tratta solo di scegliere i propri abiti o decidere che cosa vuole mangiare), affinché non sia preso da un senso di sconforto.

67

Ricordatevi che il vostro bambino dovrà affrontare questo tema a scuola e con i suoi amici, anche se non parlerà direttamente della sua famiglia, e che è importante discutere con lui di questo argomento.
La maggior parte dei bambini pensano che le liti siano le uniche motivazioni di un divorzio, e quindi hanno paura che succederà ogni volta che c'è un conflitto (ad esempio potrebbero pensare che saranno abbandonati se faranno arrabbiare i genitori). Questa è una grande incertezza per il bambino, ed è importante assicurargli che il legame con voi non potrà mai essere spezzato.
I figli non sono cose ma persone.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di ulteriori guide, che possano darvi più informazioni possibili rispetto alla tematica che abbiamo cercato di sviluppare all'interno di questa guida nel miglior modo possibile. Vi allego, inoltre, un articolo che tratta questa tematica: http://www.nostrofiglio.it/famiglia/costume/separazione-figli.
Spero che questa guida su Come aiutare un bambino durante il divorzio possa esservi stata utile.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • cercare di evitare una drastica scelta quale in divorzio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

10 regole per una madre single

Nel periodo in cui viviamo, per vari motivi, essere una madre è piuttosto difficile. Il discorso diventa ancora più complesso se ci riferiamo alle madri che, per un motivo o per un altro (il mancato riconoscimento del bambino da parte del padre, la...
Bambino

Come gestire i bambini nervosi e stanchi

Non possiamo pretendere dai nostri figli di essere sempre perfetti e squisiti. A volte anche i bambini possono essere nervosi e stanchi. Così, loro iniziano a fare dei capricci proprio per farci capire la loro stanchezza e nervosismo. Infatti, i bambini...
Bambino

Come gestire le paure dei bambini

Tutti i bambini hanno paura, si sa. Questo perché non conoscono ancora bene tutte le cose che popolano il mondo. Non sanno che la pioggia è un fenomeno naturale, come i lampi e i fulmini, non sanno che il buio è solo l'assenza di luce e danno un volto...
Bambino

Metodi efficaci per calmare un bimbo che piange

I neonati sono sempre una grande gioia per tutti, coccolarli e farli sentire protetti è la priorità per tutte le mamme del mondo, ma cosa fare per calmare il bambino che non ne vuole sapere di smettere di piangere? Le cause per il quale il piccolo piange...
Bambino

5 consigli per crescere al meglio un figlio

Sicuramente la nascita di un figlio rappresenta una gioia e un completamento della propria vita. Ma avere un figlio comporta anche responsabilità. Ogni genitore ha infatti la grande "missione" di saperlo crescere nel migliore dei modi. Quelli che seguono...
Bambino

Come aiutare i bambini aggressivi

Tanto spesso i bambini hanno atteggiamenti aggressivi, e questo la maggior parte delle volte è dovuto alla mancanza di attenzione che il bambino accusa. L'aggressività nei bambini su potrà manifestare in diversi modi, quali graffi, pianti, morsi, in...
Bambino

Come educare il bambino a non dire parolacce

Una delle fondamentali tappe ed anche maggiormente temute da parte dei genitori, che puntualmente si verifica quando vostro figlio ha ormai acquisito una particolare autonomia e anche proprietà di linguaggio relativamente alla probabilità che lui stesso...
Bambino

Bambini: 5 idee per rendere speciale il Natale

Il Natale è una delle feste dell'anno più amate dai bambini. Su di loro infatti si concentra tutta l'attenzione di genitori, nonni e parenti. Ogni cosa che si organizza si pensa a loro, già da qualche mese prima perché è giusto che ogni bambino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.