Come aiutare un bambino a superare la balbuzie

Tramite: O2O 23/04/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

La balbuzie è un'alterazione del linguaggio. È caratterizzata dall'uso di suoni ripetitivi o prolungati. Sono frequenti delle pause tra una parola e l'altra. A volte ci sono dei veri e propri blocchi nella fonazione. Il balbuziente formula un pensiero, ma non riesce ad esprimerlo correttamente. Specialmente nei bambini, questo difetto può causare un problema psicologico. È frequente, infatti, riscontrarlo in età infantile.
Prima di affrontare un percorso terapeutico, bisogna capire se ci sono dei problemi evidenti. Si possono utilizzare diversi metodi per aiutare il piccolo ad affrontare questa difficoltà. Questa guida spiega, in pochi e semplici passi, come aiutare un bambino a superare la balbuzie.

27

Occorrente

  • Terapeuta
37

L'importanza della diagnosi precoce

È importante fare una diagnosi precoce, per attivare il prima possibile delle strategie di recupero o di miglioramento. Per questo motivo, a partire dal primo anno di vita, state attenti al modo di comunicare del bambino. In questo modo si può riconoscere precocemente la balbuzie. Essa si manifesta in vari modi. Alcune volte il bambino non riesce ad emettere nessun suono, altre volte ripete insistentemente delle sillabe o delle parole.
È importante riconoscere subito il problema, in modo tale da ottenere una diagnosi precoce. Il pediatra saprà riconoscere questo problema. I controlli di crescita periodici serviranno per monitorare l'evoluzione o magari la scomparsa della balbuzie, in caso di falso problema.

47

Individuare un logopedista

Quando la diagnosi è certa, bisogna affidarsi ad un logopedista. Questa figura ancora poco apprezzata aiuta, invece, a ricercare i possibili motivi scatenanti la balbuzie. Eventi traumatici o situazioni stressanti, prolungate nel tempo, possono essere dei possibili fattori scatenanti la balbuzie. A volte se i genitori o i fratellini parlano velocemente, il bambino avrà maggiore difficoltà di apprendimento. Questa difficoltà di espressione provoca sentimenti di frustrazione. Il piccolo rischia così di sentirsi insicuro e parlerà sempre col timore di balbettare.
Il logopedista indicherà come affrontare questa situazione ed il comportamento dei genitori, dei nonni, degli amichetti e anche delle maestre. Tutto l'ambiente circostante deve collaborare con la famiglia per aiutare il bambino a superare la balbuzie.

Continua la lettura
57

Collaborare con lo specialista

Per aiutare il bambino a superare la balbuzie, il logopedista utilizzerà materiale ludico adatto per farlo esprimere serenamente. In alcuni casi, il canto permette la fluidità delle parole. Anche la tecnologia ci viene in aiuto. Esistono diversi programmi per computer o applicazioni multimediali per smartphone o tablet che permettono al bambino di esercitarsi giocando. I tempi di recupero sono individuali. Bisogna avere pazienza e collaborare con lo specialista. Incoraggiare sempre il piccolo. In questo modo avrà maggiore fiducia nelle sue capacità.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Contattare uno specialista sotto consiglio del vostro pediatra
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare un bambino a superare la paura dei cani

Chiunque può avere paura dei cani ma capita più frequentemente nei bambini che, pur non essendo mai stati morsi dall'animale, ne hanno timore. Questo succede perché il loro comportamento vivace mette i cani in condizione di euforia o rabbia, che li...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare la perdita di un cane

La perdita del proprio cane è un evento luttuoso. Si prova un dolore identico alla scomparsa di una persona cara. Si dà per scontato che un cane viva meno di un essere umano. Eppure, quando questo splendido animale muore, in casa resta un enorme vuoto....
Bambino

Come aiutare un bambino a superare la perdita di un gatto

Pur tenendo conto che ciascuno di noi è diverso e vive la perdita del proprio animaletto, coniglietto, gatto o un altro animale che sia, tale articolo vi vuole spiegare come aiutare un bambino a superare questo trauma. Sempre più spesso gli animali...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare l'ansia da separazione

Solitamente, attorno agli otto o ai nove mesi i neonati iniziano a rendersi conto di non essere un tutt'uno con la loro mamma e che possono essere separati da lei. In questi momenti possono essere colti da una serie di sensazioni del tutto negative, derivanti...
Bambino

Come aiutare un bambino a farsi degli amici

Una sana vita sociale fin da piccoli aiuta a formare adulti felici e consapevoli. Ecco perché è importante che i genitori aiutino il proprio bambino a superare eventuali resistenze nel confrontarsi con gli altri compagni di gioco e di scuola. È bene...
Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
Bambino

Come aiutare un bambino a non essere geloso degli altri

Iniziamo subito col dire che crescere un bambino ed educarlo al meglio è una delle imprese più difficoltose e allo stesso tempo impegnative per un genitore o per un educatore. Uno dei momenti più difficili da superare infatti, è quando nasce un fratellino,...
Bambino

Come aiutare un bambino con difficoltà di linguaggio

Lo sviluppo del linguaggio avviene in tempi diversi. Il bambino apprende le parole più elementari dai genitori, dai fratellini o dalle sorelline. I fattori biologici ed ambientali contribuiscono ad accrescere il suo vocabolario. Tuttavia, si possono...