Come affrontare la gelosia tra bambini

Tramite: O2O 17/07/2020
Difficoltà: media
17

Introduzione

La gelosia tra bambini è un evento piuttosto frequente, che si tratti di gelosia tra fratelli o tra compagni di scuola. Quando un nuovo bambino arriva in famiglia, l'equilibrio a tre si spezza inevitabilmente. E diventa quasi naturale che il fatto che il nuovo arrivato porti con sé un inaspettato scompiglio nel piccolo mondo del primogenito, abituato a vedersi rivolte attenzioni che poi "vengono meno". In realtà così non è: ciascun fratellino avrà le attenzioni giuste, ma non sarà facile farlo capire al primo arrivato, soprattutto quando i bimbi sono di sesso opposto! Al tempo stesso, l'ingresso di un bambino nel mondo della scuola e dei primi rapporti con i coetanei conduce alle prime difficoltà relazionali ed alle prime gelosie per accaparrarsi l'affetto di una maestra o il giocattolo preferito. Ma allora come affrontare la gelosia tra bambini?

27

La comprensione del disagio

Quando la gelosia infantile scaturisce dal sentir meno la presenza di uno dei due genitori (soprattutto della mamma occupata ad allattare il piccolo o stanca per le nottate e quindi senza molte energie) può portare anche ad aggressività contro il fratellino o la sorellina, visti come compagnia indesiderata. Il punto di partenza per fronteggiare le manifestazioni di gelosia è la comprensione del disagio e del drammatico "effetto sorpresa" che l'arrivo di un secondo bambino può sortire sul primo figlio, sconvolgendo tutto quello a cui era abituato! Cosa fare quindi? Parlare con il primogenito e far sentire anche lui responsabile del fratellino più piccolo ed indifeso. Così facendo, egli si caricherà di un compito importante e si sentirà ben considerato, stabilendo un rapporto più solido con i genitori e creando una certa complicità. Piano piano imparerà ad amare il nuovo arrivato ed a considerarlo suo! Probabilmente manifesterà un po' di gelosia durante alcuni episodi in cui terze persone potrebbero toccarlo. E questo sarà un altro problema, che piano piano si potrà facilmente fronteggiare.

37

Il coinvolgimento del primogenito

Il coinvolgimento del primogenito nell'evento del nuovo arrivato è un fatto di estrema importanza. Saper interessare il bambino con i giusti metodi assicurerà, da parte sua, un'accoglienza più serena nei confronti del fratellino minore. Già durante la gravidanza, si potranno narrare al primogenito le vicende relative ai momenti della sua attesa, della sua nascita e della sua primissima infanzia. Naturalmente questo stato di complicità verso di lui dovrà essere preesistente, in pratica da sempre. Tenendo soprattutto conto che complicità non significa confidenza. Quindi la crescita del figlio maggiore dovrà essere seguita con amore sin dalla sua venuta al mondo, ma senza indurlo in vizi e in capricci. Come, d'altra parte, è consigliabile ed utile per la sana crescita emotiva ed equilibrata di ogni bambino. Con i giusti metodi, il bimbo percepirà nel suo animo il proprio ruolo all'interno del nucleo familiare ed accetterà di buon grado la compagnia di un fratellino o di una sorellina.

Continua la lettura
47

L'insegnamento alla condivisione

Insegnare ad un bambino a condividere gli spazi, i giocattoli, l'affetto di genitori, parenti ed insegnanti è difficile, ma non impossibile. All'inizio sarà complicato far vincere i capricci al più piccolo e deludere il più grande. Ma successivamente sarà il primogenito volontariamente ad accontentare il piccolo felicemente. L'attenzione ai dettagli, agli stati d'animo dei figli ed alle loro necessità è fondamentale e prendendosi cura del primogenito, lodandolo quando protegge il fratellino o la sorellina, si farà in modo che egli si possa impegnare ad essere un modello di riferimento per il nuovo arrivato. Proprio come fosse il suo fiero protettore!

57

La giusta strategia

Il bambino geloso non va sgridato o rimproverato con urla e punizioni: in questo modo si sentirebbe maggiormente penalizzato e messo da parte dal genitore o dall'insegnante, da cui ricerca invece affetto e rassicurazione. La giusta strategia sta invece nell'essere per quel bambino un porto sicuro e sempre presente, dimostrandogli che nessun nuovo bambino arrivato in famiglia e nessun altro piccolo allievo potrà mai, con la sua presenza, rubare l'amore a lui riservato e portargli via la dimensione di sicurezza affettiva di cui ha bisogno per crescere e per essere felice. Quando il piccolo crescerà dovrà anche questi però imparare, come ha fatto il fratello maggiore, a condividere i propri giocattoli e a non aspettarsi che vengano esauditi tutti i suoi capricci. Altrimenti anche nella dimensione scolastica potrebbero verificarsi aggressioni per eccessiva possessività dei giochi e scarsa tendenza alla condivisione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgete la vostra attenzione a ciascun bambino dedicandogli dei momenti esclusivi, di modo che egli possa sentirsi unico ed importante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare i bambini ad affrontare un cambiamento

Durante i periodi di cambiamento, un po 'di attenzione in più aiuterà molto i bambini a gestire lo stress. Pianifica un'ora o mezz'ora ogni settimana in cui tuo figlio ha la tua totale attenzione. È importante utilizzare il tempo di gioco per aiutare...
Bambino

Come aiutare un bambino a non essere geloso degli altri

Iniziamo subito col dire che crescere un bambino ed educarlo al meglio è una delle imprese più difficoltose e allo stesso tempo impegnative per un genitore o per un educatore. Uno dei momenti più difficili da superare infatti, è quando nasce un fratellino,...
Bambino

Come affrontare i primi dentini del bimbo

Il momento della dentizione è un periodo particolarmente delicato da affrontare: infatti le gengive del bimbo già nei primi mesi di vita si preparano a far nascere i dentini, e ciò provoca molto fastidio e dolore. Già durante la gravidanza il bambino...
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...
Bambino

Come affrontare un corso di acquaticità neonatale

Oggigiorno i neo genitori hanno diverse opportunità per familiarizzare con il proprio bambino e con il loro nuovo ruolo: corsi pre parto, incontri di puericultura, massaggi neonatali, e l'ormai popolare corso di acquaticità neonatale, di cui parleremo...
Bambino

I più adatti sport per bambini disabili

La disabilità, a volte, viene trattata ancora con timore. Gli stessi genitori di bambini disabili, spesso, per ignoranza, hanno paura ad introdurre il loro figlio in dinamiche di vita "normali", come per esempio nell'attività sportiva. Non c'è nulla...
Bambino

Come affrontare l'insonnia del neonato

Se siete alla vostra prima esperienza da genitori avrete senza dubbio dei piccoli problemini con il sonno del neonato. In particolare può capitare nei neonati che si verifichino casi di insonnia. Queste sono delle reazioni a ciò che sono degli stimoli...
Bambino

Come spiegare la nascita ai bambini

Spiegare ai bambini il mistero e la gioia della loro stessa nascita, può rivelarsi non solo una meravigliosa esperienza ma anche un'impresa non molto semplice e imbarazzante: per questa ragione è sempre opportuno cercare di trovare le parole più adatte...