Come affrontare la dentizione dei bimbi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La dentizione dei bimbi inizia intorno ai primi mesi di vita e comporta delle reazioni anche fastidiose che è utile conoscere al fine di essere preparati a questo evento. Lo sviluppo dentale dei bambini non è uguale per tutti: ad esempio alcuni nascono già con un dentino, il cosiddetto ' dente di Napoleone', mentre è possibile che in altri avvenga oltre il 17 mese d'età. Nella guida seguente sarà illustrato come affrontare e alleviare i sintomi con qualche consiglio pratico.

26

I disturbi che descriveremo non sono molto gravi e pertanto sono facili da trattare. Il dentino che spinge, taglia le gengive e quindi c'è il rischio che esse si infiammino. In questo caso è possibile utilizzare delle creme specifiche o una pezzuola imbevuta di acqua fredda che calma il dolore.

36

Un altro sintomo della dentizione è una salivazione abbondante, pertanto è consigliabile asciugare spesso la bocca del piccolo per evitare che si irritino anche il mento e le labbra. Possono sorgere febbre e diarrea, conseguenza dell'infiammazione alle gengive e che si possono trattare con il consiglio del pediatra.

Continua la lettura
46

Il bambino in questo periodo dello sviluppo, sarà molto irritabile e potrebbe avere un sonno disturbato dal dolore ma nessun allarme è una fase naturale che si risolverà in qualche giorno. Al fine di trattare i disturbi citati è possibile ricorrere a farmaci omeopatici a base di erbe come la camomilla, il timo e la calendula.

56

È bene avere cura dell'igiene orale del bambino, se i dentini non sono ancora spuntati bisogna pulire spesso la bocca in modo da evitare la proliferazione dei batteri. Quando i dentini saranno spuntati per evitare la carie è possibile pulirli con dell'acqua e uno spazzolino fino al primo anno d'età. In seguito si può usare del dentifricio senza fluoro.

66

È possibile realizzare anche un gel rinfrescante, per alleviare il dolore delle gengive del piccolo e per rinfrescarle; prendere qualche fogliolina di menta e lavarla sotto l'acqua corrente fredda, lasciarla scolare e metterla in una coppetta. Aggiungere due cucchiai di miele e un pizzico di sale, con il frullatore ad immersione frullare il tutto, unendo mezzo bicchiere di acqua fredda. Porre il gel nel freezer e lasciarlo lì per qualche ora; una volta che il gel ha raggiunto la giusta consistenza (tipo elastico), con le dita massaggiarlo sulle gengive del bimbo. È possibile applicare questo tipo di gel, anche più volte al giorno, in quanto è innocuo poiché è realizzato con prodotti esclusivamente naturali.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare il bambino nella fase della dentizione

Il periodo della dentizione nei bambini è abbastanza delicato, ed è causa di non pochi malesseri che molto frequentemente possono mettere a dura prova la pazienza e la resistenza dei loro genitori. Il bambino, infatti, potrebbe essere particolarmente...
Bambino

Come affrontare i primi dentini del bimbo

Il primo periodo in cui spuntano i dentini ai neonati è sicuramente un momento molto delicato e critico. Ogni bambino, comunque, ha la dentizione in diverso modo e tempo. Già alcuni possono iniziare ad averla nel terzo mese di vita per esempio, mentre...
Bambino

Come gestire tre bimbi piccoli

Avere una famiglia numerosa è una sfida meravigliosa. Durante la crescita, la casa si riempie di grida e di risate. Certamente, non ci sono solo gioie. I genitori si trovano ad affrontare i vari problemi, moltiplicati per due o per tre. Il compito educativo...
Bambino

Cosa fare in casa con i bimbi piccoli

L'inverno è ormai alle porte e fa troppo freddo fuori per portare i bimbi al parco giochi o a fare una passeggiata. I bambini sono dotati di un'energia e di una voglia di scoprire il mondo incredibili, e non vogliono proprio stare con le mani in mano....
Bambino

5 attività outdoor invernali da fare coi bimbi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, il fatto che l'aria aperta faccia molto bene non è sicuramente un mistero: a maggior ragione, per i bambini è importantissimo svolgere delle attività outodoor, per svariati motivi (attività ed esercizio fisico...
Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
Bambino

Bimbi: le 8 regole per bere correttamemte

I genitori hanno grandi responsabilità verso i propri bimbi, una di questa è quella di assicurarsi della loro corretta idratazione. Infatti i bambini non possono bere le stesse cose di un adulto ma solo determinate bevande che sono fondamentali per...
Bambino

Motivi per cui mandare i bimbi al nido

Per un genitore ma soprattutto per le mamma molte volte mandare i bimbi all'asilo nido è più una necessità che una decisione volontaria. Tale necessità nasce dal fatto che di questi tempi, ci si gode giusto i mesi della maternità e dell'allattamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.