Come affrontare il periodo dei no nei bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il mestiere del genitore è uno dei più belli, ma anche uno dei più difficili perché non esistono delle regole che basta seguire per diventare dei buoni genitori. Molto dipende dal modo in cui un genitore si pone nei riguardi di un bambino, ma molto dipende anche dal carattere del bambino stesso. Oggi ci occuperemo di un argomento che preoccupa non poche mamme e papà, ovvero come affrontare il periodo dei no nei bambini.

25

I capricci

Il periodo in cui il bambino inizia a manifestare i suoi primi rifiuti si aggira intorno ai 2 anni di età. A questa età ogni bambino può iniziare a manifestare il proprio disappunto verso una serie di situazioni che fino ad allora aveva sempre accettato, come il mangiare, lavarsi mani e denti, mettere ordine nei propri giochi, ecc. Questo nuovo modo di porsi del bambino, non deve assolutamente spaventare in quanto fa parte del normale processo di crescita di ogni bambino, e vuol dire che i nostri piccoli stanno crescendo e iniziano a reclamare un po' di autonomia nel loro modo di essere e di vivere.

35

I genitori

Il comportamento dei genitori nei confronti del proprio figlio durante questa fase, non deve essere né troppo remissivo, né eccessivamente severo. Se infatti le attenzioni nei confronti del piccolo vengo aumentate, il messaggio che il bambino rischia di recepire, è quello che facendo "capricci" e rifiutandosi di fare ciò che gli viene detto, otterrà sempre maggiori consolazioni e premi. Al contrario, affrontando troppo di petto la questione, si rischia di acuire ulteriormente il rapporto con i propri bambini, portando a prolungare un periodo di opposizione che è solitamente destinato a sfumare nel corso di poco tempo.

Continua la lettura
45

Il comportamento moderato

Il consiglio perciò, è quello d mantenere un comportamento moderato e allo stesso tempo fermo, usando intelligentemente le parole, e portando il bambino a scegliere autonomamente, su un percorso guidato e prestabilito. Sarà bene per esempio, evitare di chiedere al bambino se vuole lavarsi o meno, indirizzandolo diversamente e in modo corretto, chiedendogli direttamente quale soluzione preferisca per lavarsi: "la doccia o la vasca da bagno?". In questo modo il bambino svilupperà la propria autonomia, e allo stesso tempo mamme e papà, avranno modo di mantenere sui giusti binari la vita del proprio bambino. Due ulteriori consigli da tenere bene a mente, sono quelli di non creare regole troppo stringenti, e di non punire il proprio figlio per i propri rifiuti. Risulta ovvio come all'aumentare delle regole, corrisponda infatti un aumento della possibilità di infrangere determinate norme; per questa ragione meglio evitare regole eccessive, lasciando il giusto spazio al bambino, evitando di ricorrere a delle punizioni che altro non farebbero che prolungare il suo atteggiamento di negatività. Ecco dunque come affrontare il periodo dei no dei bambini in modo saggio, mantenendo sempre pieno controllo della situazione e senza abbandonarsi allo scoramento di un periodo indubbiamente impegnativo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere tanta pazienza e ascoltare i motivi dei loro "no".

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare i bambini ad affrontare i problemi

A seconda dell'età non sempre è semplice aiutare i bambini ad affrontare i problemi.A volte non sanno esprimere il loro disagio o la loro sofferenza indirizzandoli nella giusta direzione.Altre volte invece non sanno spiegare il problema che li afflige...
Bambino

Come affrontare il rientro dalle vacanze con i bambini

Affrontare il rientro dalle vacanze, è sempre un po traumatico, non è molto piacevole, difatti, ritornare ad affrontare la quotidianità, rientrare e fare i conti con le incombenze lavorative e familiari. Non sono solo i grandi a soffrire del distacco...
Bambino

Come affrontare le bugie dei bambini

Se la bugia è un inganno, difficile credere che i bambini possano ingannare. In effetti, quelle che i bambini inventano, quando fanno un po' i furbetti, più che bugie si potrebbero definire piccoli "sotterfugi", mezzi ingegnosi per raggiungere determinati...
Bambino

Come aiutare i bambini ad affrontare un cambiamento

I cambiamenti sono una cosa normale e all'ordine del giorno nella vita di ognuno di noi, saperli affrontare nella maniera corretta dipende molto spesso dall'educazione che ci viene data in tenera età, dalla mentalità che ci viene preposta fin da piccoli....
Bambino

5 trucchi per aggirare i no del vostro bimbo

I bambini di una certa età, possono essere parecchio capricciosi e non è sicuramente facile gestirli. I bambini possono essere veramente insistenti a dire sempre di no ai genitori, ma non per questo bisogna sempre assecondarli. In questa lista troverete...
Bambino

Come affrontare la gelosia tra bambini

La gelosia tra bambini è un evento piuttosto frequente, che si tratti di gelosia tra fratelli o tra compagni di scuola. Quando un nuovo bambino arriva in famiglia, l'equilibrio a tre si spezza inevitabilmente, ed è naturale che il nuovo arrivato porti...
Bambino

Come affrontare la celiachia nel bambino

La celiachia, detta anche enteropatia glutine-sensibile, è una malattia autoimmune caratterizzata da una intolleranza permanente al glutine. Nello specifico, l'intestino del bambino celiaco non riesce ad assimilare il glutine che, considerato tossico,...
Bambino

Come affrontare i risvegli notturni

Nei primi mesi di vita tutti i bambini sono soggetti a frequenti passaggi tra le fasi di sonno leggero e di sonno pesante. Questa situazione può provocare una diminuzione della qualità del sonno, con possibili manifestazioni di pianto o momenti di lamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.