Come affrontare i tic del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante la crescita del bambino siamo sempre attenti a qualsiasi evento o malessere che possa turbare la sua serenità. La crescita dei dentini o un semplice raffreddore è sempre fonte di preoccupazione per i genitori. Ci sono anche delle situazioni che abbiamo difficoltà ad interpretare. Si tratta dei tic infantili. In questa circostanza siamo completamente impreparati. Non sappiamo come affrontare il problema. Per avere alcuni semplici chiarimenti vi consiglio di leggere questa guida.

26

Occorrente

  • conversare
  • quaderno
36

Definizione di tic

Prima di affrontare il problema del bambino, è necessario conoscere la definizione di tic. Si tratta di movimenti repentini, a scatti, che non si possono controllare. Si classificano di due tipi: quelli motori, come sbattere le palpebre e quelli vocali, come tirare su col naso. Possono insorgere in qualsiasi momento. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi svaniscono con la crescita.

46

Possibili fattori scatenanti

Generalmente, i tic insorgono verso i 5 anni. Preferibilmente si manifestano nei maschietti. I motivi scatenanti sono diversi. In alcuni casi fanno parte della storia familiare. A volte il bambino può imitare un adulto affetto da tic. Queste manifestazioni di origine nervosa possono essere una risposta del nostro bambino ad una situazione di disagio. Il piccolo non si ambienta nella scuola elementare. Non ha superato il cambiamento dei compagni della scuola materna. La nascita del fratellino, gli ha fatto perdere le attenzioni di mamma e papà. Ogni genitore conosce il proprio bambino. È importante dialogare con serenità, per capire eventuali problemi del nostro piccolo.

Continua la lettura
56

Accorgimenti

Un altro modo per affrontare i tic del bambino è quello di tenere un diario delle giornate di tuo figlio. Annota ogni suo comportamento a seconda delle varie situazioni che si presenteranno. Chiedigli come è andata la sua giornata, gli amici che ha conosciuto, la maestra che gli è più simpatica. Cerca di mantenere un'atmosfera quanto più possibile serena. Per far si che tuo figlio si apra con te deve sentirsi a suo agio. Inoltre, lascialo sfogarsi e non instillare in lui aspettative esagerate rispetto alla sua età. È pur sempre un bambino! Col passare dei giorni, annotando ogni cosa, vedrai sicuramente la situazioni con più chiarezza. Potrai capire cosa ha provocato in tuo figlio la comparsa del tic. In caso contrario, è consigliabile consultare il tuo pediatra di fiducia, o se necessario uno psicologo. È importante sapere che un'attività ludico-sportiva potrebbe aiutare ad ovviare il tic. Si consiglia, soprattutto, il nuoto, la pittura o il disegno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se individui tic in tuo figlio,non allarmarti

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
Bambino

Come affrontare la celiachia nel bambino

La celiachia, detta anche enteropatia glutine-sensibile, è una malattia autoimmune caratterizzata da una intolleranza permanente al glutine. Nello specifico, l'intestino del bambino celiaco non riesce ad assimilare il glutine che, considerato tossico,...
Bambino

Come affrontare il problema dello strabismo nel bambino

Prima di iniziare la trattazione dell'argomento, facciamo una breve parentesi spiegando che l'apparato visivo nel bambino si sviluppa nei suoi primi anni di vita e si dice completo solo quando giunge alla maturazione delle strutture che collegano l'occhio...
Bambino

Come affrontare il periodo dei no nei bambini

Il mestiere del genitore è uno dei più belli, ma anche uno dei più difficili perché non esistono delle regole che basta seguire per diventare dei buoni genitori. Molto dipende dal modo in cui un genitore si pone nei riguardi di un bambino, ma molto...
Bambino

Come gestire un bambino che piange in macchina

Il bambino che piange in macchina è una delle situazioni più complicate da gestire. Il pianto nel bambino, così come nell'adulto, è una manifestazione di malessere, sia esso di natura fisiologica che emotiva. Vostro figlio o il bambino in questione...
Bambino

Come fare se il bambino non vuole andare all'asilo

I bambini, specie se sono ancora molto piccoli, non riescono ad esprimere in maniera chiara le proprie emozioni, le proprie sensazioni, i propri disagi interiori, le proprie angoscie. Il compito di ogni genitore dunque, è fondamentale: essi devono cercare...
Bambino

Primi passi: come affrontare questo momento

I primi passi di un bambino rappresentano sempre un momento molto emozionante sia per i genitori che per il bambino stesso. Cerchiamo di ricordare che il bambino non va mai forzato, inutile, ed anzi controproducente, cercare a tutti i costi di farlo stare...
Bambino

Come fare accettare la propria disabilità ad un bambino

La diversità rappresenta un problema serio, è inutile negarlo. Essa infatti compromette quelle che sono le normali attività, causando una sensazione di alienazione dal mondo, di inadeguatezza, di “mancata accettazione reciproca”. Il problema di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.