Come affrontare i primi dentini del bimbo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il primo periodo in cui spuntano i dentini ai neonati è sicuramente un momento molto delicato e critico. Ogni bambino, comunque, ha la dentizione in diverso modo e tempo. Già alcuni possono iniziare ad averla nel terzo mese di vita per esempio, mentre altri anche al sesto mese. Le gengive dei piccoli iniziano a prepararsi e questo provoca molto dolore e fastidio. I bambini, come sappiamo, non hanno altro mezzo di comunicazione oltre il pianto, che molto spesso viene interpretato dai genitori come un capriccio o una sorta di iperattività da parte del piccolo. Questa fase di crescita dura all'incirca fino ai tre anni d'età. Come ci si può preparare ed affrontare i primi denti del bimbo al meglio? Esistono alcuni rimedi farmaceutici e altri naturali che si possono seguire per affrontare nel miglio modo possibile questa evenienza, e nei passi successivi di questa guida ci occuperemo proprio do capire come bisogna procedere.

27

Occorrente

  • Miele rosato
  • Chamilla CH 9
  • Camilia
  • Giocattoli con liquido gel
  • Pane raffermo
  • Pomate balsamiche
37

Innanzitutto, la prima cosa che un genitore deve fare è verificare se la dentizione è in fase o meno. Questo lo si può dedurre semplicemente passando un dito sulle gengive del proprio figlio e notare se la stessa sia morbida o dura. Lo si può anche verificare attraverso il controllo visivo della gengiva del bambino. Con l'aiuto di una piccola lampadina tascabile, potete andare a controllarte bene se la parte interessata è di color biancastro; questo significa che il dentino sta spingendo verso l'esterno. Dopo aver controllato e fatto il punto della situazione, si può passare ai rimedi. Di solito al neonato si da della camomilla per facilitargli il riposo notturno. Ma non sempre questo rimedio è sufficiente, visto che il dolore si presenta a tratti. Le soluzioni farmaceutiche sono quelle che risultano essere più consigliate dai pediatri. In farmacia sono facilmente reperibili dei prodotti come il miele rosato; esso si deve applicare sulla gengiva dolente in modo che possa donare un momentaneo sollievo al bambino. Un altro prodotto simile è la Chamomilla CH9. Si tratta di una composizione in granuli. Vi è pure l'esistenza della Camilia, che è un rimedio omeopatico che si presenta in flaconcini monodose. Sempre in farmacia, si può trovare la pomata balsamica naturale: basterà applicarne un poco sulla gengiva dolente per dare un sollievo immediato. Si potrà quindi applicare più volte durante l'arco della giornata.

47

Altri rimedi molto diffusi e praticati sono dei giochini, che si possono trovare sempre in farmacia. Sono degli oggetti contenenti del liquido gel che, una volta a contatto con temperature sotto lo zero, donano sollievo al dolore. Infatti è consigliabile metterli in surgelatore per qualche minuto prima dell'uso. In questo caso si deve stare attenti a non far fuoriuscire il liquido gel perché è molto pericoloso per la salute del piccolo. Se chiedete consigli agli anziani, di certo vi elencheranno tutta una serie di rimedi naturali e antichissimi, che vengono tramandati da generazioni. Uno dei più "famosi", è quello di dare un pezzettino di pane raffermo. Ai bambini piace perché è molto saporito; Ma in questo caso si deve stare attenti perché i bambini possono staccare con la bocca un pezzo enorme e potrebbero rischiare di soffocare.

Continua la lettura
57

Anche se non tutti i pediatri sono concordi, spesso la dentizione dei bambini può essere accompagnata da degli stati febbrili e diarrea. In alcuni casi, c'è anche la possibilità che compaiano delle macchie rosse sul viso. Non preoccupatevi, non è nulla di così allarmante! È il corpo stesso, infatti, che reagisce al disagio del bambino. Ogni sintomo va trattato sempre con il consiglio del proprio pediatra. Purtroppo, questa fase della crescita del bambino causa in quest 'ultimo uno stato di irrequietezza generale. Il compito del genitore, in questa circostanza, è quello di sostenerlo e di alleviare il loro disagio. Anche se non si tratta di rimedi miracolosi, si ha la possibilità di aiutare il neonato a trascorrere al meglio la giornata e la sua quotidianità!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire i primi dentini

La dentizione post-natale inizia di solito intorno ai sei mesi, ma può essere posticipata o anticipata da individuo a individuo. I segnali di un’imminente eruzione di denti sono la salivazione abbondante, le gengive gonfie ed infiammate, la voglia...
Bambino

I giochi preferiti di un bimbo nei primi anni di vita

Nei primi anni di vita di ogni bambino il gioco deve essere inteso sopratutto come movimento e scoperta del proprio corpo. Per questo i giochi preferiti da tutti i bimbi, in questa prima fase, sono, per lo più, legati ad attività motorie, a manipolazioni,...
Bambino

Come capire se il bimbo ha fame

La giornata di un bambino molto piccolo è scandita da tre momenti fondamentali per la sua crescita. La nanna, la pappa e i bisogni fisiologici, importanti indicatori della salute del piccolo. Si capisce facilmente se il bambino ha sonno o se deve essere...
Bambino

Come capire e calmare la colica del tuo bimbo

Le coliche del lattante sono un fenomeno abbastanza comune durante i primi tre mesi di vita. Spesso, tuttavia, i neo-genitori non sono preparati a questo evento. Per tale ragione, è indispensabile capire come si manifestano le coliche e come intervenire....
Bambino

Regali apprezzati per la nascita di un bimbo

I regali più apprezzati per la nascita di un bambino sono indubbiamente quelli cosiddetti "utili", quelli che alleggeriscono il lavoro delle neo-mamme. Nella categoria dei regali apprezzati rientrano moltissimi regali, alcuni sono di supporto ai genitori...
Bambino

Metodi per placare il pianto isterico del bimbo

il pianto è l'unico strumento a disposizione che un neonato ha per poter comunicare con i suoi genitori. Ogni volta che necessita di qualcosa il bambino piange per segnalare che non sta bene oppure per far capire a chi gli sta intorno che ha bisogno...
Bambino

Come gestire un bimbo al mare

L'arrivo di un figlio stravolge le abitudini di tutta la famiglia. Molto spesso al momento di programmare le vacanze sorgono incertezze.Sarà possibile gestire la situazione in tutta tranquillità? Il mare, senza le dovute precauzioni, può rivelarsi...
Bambino

Come dormire con un bimbo appena nato

Le neo mamme alle prime esperienze con un neonato a volte si sentono insicure e hanno paura che ogni cosa che fanno potrebbe in qualche modo danneggiare il bambino, soprattutto quando è ancora troppo piccolo e delicato. In particolare le prime notti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.