Come abituare un bimbo ad addormentarsi da solo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molti genitori trascorrono notti insonni quando per le prime volte tentano di far addormentare il proprio figlio nella sua stanzetta, cercando di farlo abituare a dormire da solo ma invano. La maggior parte delle volte il bambino esaspera i propri genitori con pianti infiniti, costringendoli poi a farlo dormire insieme a loro. Non bisogna però cedere, perché questo è un passo davvero fondamentale per l'indipendenza del vostro bambino e anche per rendere la sua personalità più sicura, pertanto va affrontato nel modo giusto. Sembra un passo quasi impossibile da compiere, ma vediamo alcuni consigli su come abituare il vostro bimbo ad addormentarsi da solo.

25

Abituarli sin da subito

Un'età precisa per iniziare a far dormire da solo il vostro bambino non esiste. Però è consigliato abituare il neonato fin da subito e non oltre i dodici mesi di vita, perché più cresce e più difficile sarà il distacco dalla mamma ed in generale dai genitori. I bambini sono degli abitudinari per antonomasia, ecco perché abituarli fin da subito renderà meno drastico il cambiamento. La prima cosa che bisogna fare è insegnare al bambino a distinguere il giorno dalla notte. Di giorno basterà farlo dormire in un luogo abbastanza luminoso e non troppo silenzioso. Di notte invece le azioni da attuare sono più numerose oltre che più delicate. Sarà buona consuetudine che ogni sera, prima di farlo andare a dormire nella sua stanza, si abitui il bambino a dire "buonanotte". Si parte dal dire buonanotte al suo pupazzo preferito e agli oggetti che più adora, per poi passare a dire buonanotte al papà e alla mamma, ricambiando la sua buonanotte in maniera molto dolce e delicata. Infine si spegne la luce e si abbandona la sua stanza.

35

Non chiudere completamente la porta

Una parentesi importante da trattare è quella relativa all'approccio che molti bambini hanno con il buio. Per quanto possa sembrare solo un capriccio, alcuni bambini hanno davvero molta paura del buio, per cui bisogna far sì che la luce sparisca gradualmente dalla stanza del bambino: all'inizio è consigliabile lasciare la porta aperta o socchiusa. Se questo non dovesse bastare si può lasciare una piccola luce accesa per rassicurare il bambino. Inoltre potrà risultare efficace precedere questa fase facendogli qualche coccola o raccontandogli delle favole, accompagnandolo così al sonno dolcemente.

Continua la lettura
45

Non cullarlo se inizia a piangere

Se il bambino inizia a piangere, bisogna fargli capire che le sue lacrime non servono. Non bisogna prenderlo in braccio o cullarlo, bensì rassicurarlo con delle carezze e parole dolci. I genitori devono essere irremovibili, solo così il bambino smetterà e si rassegnerà. Attuate un vero e proprio "rituale della buonanotte", per rendere più piacevole e sereno il momento in cui deve andare a dormire. Anche se far addormentare da solo il vostro bambino è un passo fondamentale per la sua crescita, è comprensibile che non vi sentite tranquilli nel fare ciò, potete dunque munirvi di un apparecchio per sentire e tenere sotto controllo il suo respiro dalla vostra stanza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come abituare un neonato al cucchiaio

I figli, si sa, sono la gioia dei genitori ed il frutto del loro amore. Queste piccole creature completano la famiglia, creando unione tra i due partner. A tutto questo si aggiunge l'approccio con il cucchiaio. Per saperne di più sull'argomento, nella...
Bambino

Come abituare il neonato al biberon

Crescere un bambino non è mai semplice, in quanto ogni scelta operata potrebbe influire sulla futura personalità del nostro bebe. Bisogna capire quindi quando è il mondo di fare qualcosa e quando no, ed educare il piccolo nel migliore dei modi. Alcune...
Bambino

Come abituare un bambino a dormire da solo

La nascita di un bambino all'interno di una coppia porta con se molta felicità e amore. Sfortunatamente non sono tutte rose e fiori. Crescere ed educare un bambino sono compiti di grande responsabilità, che necessitano di grande impegno. Svegliarsi...
Bambino

Come dormire con un bimbo appena nato

Le neo mamme alle prime esperienze con un neonato a volte si sentono insicure e hanno paura che ogni cosa che fanno potrebbe in qualche modo danneggiare il bambino, soprattutto quando è ancora troppo piccolo e delicato. In particolare le prime notti...
Bambino

Come abituare il neonato a dormire

Se hai da poco ricevuto la visita della cicogna saprai che la nascita di un figlio rappresenta una delle emozioni più belle che si possano provare nella vita. Questo lieto evento però sconvolgerà completamente la routine quotidiana tua e di tuo marito...
Bambino

Come abituare il bambino alle prime pappe

Le più fortunate alimentano il proprio neonato con il latte materno, che in genere arriva abbondante nella seconda giornata dopo il parto. Inizialmente è sufficiente il colostro, siero di colore giallastro, che contiene tutti i nutrienti di cui il bambino...
Bambino

Come capire se il bimbo ha fame

La giornata di un bambino molto piccolo è scandita da tre momenti fondamentali per la sua crescita. La nanna, la pappa e i bisogni fisiologici, importanti indicatori della salute del piccolo. Si capisce facilmente se il bambino ha sonno o se deve essere...
Bambino

Come gestire un bimbo al mare

L'arrivo di un figlio stravolge le abitudini di tutta la famiglia. Molto spesso al momento di programmare le vacanze sorgono incertezze.Sarà possibile gestire la situazione in tutta tranquillità? Il mare, senza le dovute precauzioni, può rivelarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.