Ciuccio: come sceglierlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi è genitore lo sa, il ciuccio è un alleato fondamentale per tenere a bada i bambini fin dalla più tenera età. L’atto della suzione è un richiamo alla vita, perché da quello dipende la sopravvivenza di un neonato e corrisponde alla fase orale, durante la quale il piccolo comincia a conoscere il mondo che lo circonda. Il ciuccio rappresenta un palliativo dell’allattamento: è infatti in grado di consolare il piccolo quando è lontano dalla mamma; inoltre colma il senso di solitudine, rilassandolo e tranquillizzandolo. La scelta del ciuccio più adatto al proprio bambino è quindi un qualcosa di importante, da non sottovalutare, poiché può imprimere cambiamenti di grande rilevanza per il futuro sviluppo orale.
I bimbi amano il ciuccio soprattutto quando stanno per uscire i primi dentino, è giusto quindi che lo abbiano, bisogna però stare attenti a non abusarne per non compromettere il giusto sviluppo di questi.
In questa guida si farà riferimento ai modelli di ciuccio presenti sul mercato e alla fase di crescita in cui appaiono più adeguati, perché è fondamentale sceglierlo anche in base all'età del bambino: andiamo quindi a vedere come sceglierlo passo per passo. Attraverso caratteristiche, materiali e grandezza.

26

Occorrente

  • Internet
  • Consigli del pediatra
36

I materiali

La prima questione riguarda la scelta dei materiali di cui si compone il ciuccio. Il mercato, infatti, offre una variegata gamma di prodotti, tutti altrettanto validi, ma che si connotano per la costituzione in materiali differenti. Uno di questi è il silicone, che caratterizza i ciucci indeformabili, trasparenti con una consistenza gommosa. Grazie alla loro capacità di rimanere intatti nonostante la sterilizzazione, risultano essere quelli più adeguati ai primi mesi di vita del bambino, quando devono ancora spuntare i primi dentini. In alternativa possono trovarsi anche dei ciucci in caucciù, anche questo un materiale resistente ai morsi e che, quindi, ben si adatta alla fase di crescita del bambino, in particolare dopo i primi sei mesi di vita; tuttavia, è bene sapere che tende ad assorbire gli odori e l’ acqua, per cui deve essere sostituito abbastanza frequentemente.
Questi possono essere di vari colori e con varie decorazioni sopra, non bisogna quindi preoccuparsi di questo particolare nella scelta.
Ci sono moltitudini di materiali e tutte sono adatte ma la differenza sta nel bimbo e le sue preferenze
Vediamo ora nel secondo passo le varie tipologie di ciuccio presenti.

46

La tipologia

La seconda questione, invece, riguarda la tipologia di ciuccio. Le forme dello stesso possono essere di tre tipi: a ciliegia, anatomica, a goccia. I primi due sono quelli più diffusi. Il ciuccio con forma a ciliegia riprende nelle fattezze il capezzolo materno ed è quindi molto apprezzato dai neonati, ma è bene non abusarne poiché tendono ad essere molto grandi e pertanto, col tempo, possono danneggiare il palato. Il ciuccio anatomico si presenta schiacciato, con una forma piatta verso l’altro e si adatta molto bene al palato e quindi risulta essere quello più adeguato alle necessità del bambino, dal momento che non inficia la crescita dei dentini. Il modello a goccia è anch'esso ergonomico, grazie alla forma ellittica ed è altrettanto valido come quello anatomico. La scelta, in questo caso, deve essere effettuata in relazione all'età del piccolo e a quanto uso ne fa, ricordandosi comunque di non abusarne.
Vediamo ora nel terzo e ultimo passo come scegliere il ciuccio in base alla grandezza.

Continua la lettura
56

La grandezza

Dopo aver spiegato le caratteristiche dei ciucci più comuni in commercio, è bene sottolineare che i genitori devono seguire la naturale evoluzione dei bambini e quindi usare il ciuccio adeguato in base al momento della crescita. Questo significa che se nei primi mesi di vita il ciuccio in silicone va bene, successivamente si deve passare al ciuccio in caucciù, in maniera tale da non compromettere la dentizione. Sebbene i pediatri non sempre appaiono favorevoli all'uso del ciuccio, è preferibile utilizzarlo in sostituzione del pollice, che è un’ abitudine estremamente difficile poi da eliminare e molto più pericolosa a causa della pressione esercitata sul palato.
Spero che questa guida possa esservi stata d'aiuto nella scelta del ciuccio più adatto per il vostro bambino in base all'età, ai materiali, alle caratteristiche e sicuramente in base alla preferenza del bimbo.
Se doveste avere qualche dubbio consultare i link di seguito.
Non mi resta che augurarvi una buona scelta.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Errori da evitare nella scelta del primo ciuccio

Molti e contrastanti sono i pareri sull'uso o meno del ciuccio, c'è chi sostiene che nei primi mesi di vita è importante per diminuire il rischio delle morti in culla, chi invece è dell'idea che sia un vizietto, in seguito difficile da togliere. La...
Bambino

Sterilizzare il ciuccio fuori casa: come fare

Per una mamma accudire il proprio neonato è un lavoro impegnativo e continuo. Seguire un bambino in tutto e stare attenti a non fare nulla di dannoso, negativo e pericoloso, è fondamentale per non causare problemi al piccolo. Gli accessori di cui ha...
Bambino

Come sterilizzare il tiralatte e il ciuccio

Al giorno d'oggi capita che alcune mamme preferiscano non sterilizzare il tiralatte ed i ciucci, in quanto, essendo in silicone, può essere sufficiente pulirli sotto l'acqua corrente. Tuttavia può capitare sia di vivere in zone dove l'acqua non contiene...
Bambino

Vantaggi e svantaggi del ciuccio per il neonato

Dopo una lunga attesa in cui abbiamo imparato a conoscerci attraverso il pancione, ora possiamo finalmente stringere il nostro piccolo tra le braccia. Aspettative, emozioni e paure si mescolano in noi genitori, che vorremmo prendere sempre le decisioni...
Bambino

5 libri che aiutano ad abbandonare il ciuccio

Per due neo genitori alle prese con un neonato il ciuccio, in alcuni momenti difficili, può diventare l'unica ancora di salvezza. Il ciuccio si rivela spesso indispensabile per aiutare i bimbi ad addormentarsi, oppure per calmarli in momenti di forte...
Bambino

Come abituare il neonato al ciuccio

Per far dormire i propri neonati maggiormente tranquilli, evitando che piangano in maniera incessante, ogni mamma dovrebbe abituare il proprio figlio all'utilizzo del ciuccio. Non sempre i bambini accettano però l'utilizzo di questo "corpo estraneo"...
Bambino

5 consigli per togliere il ciuccio

Il ciuccio rappresenta l'oggetto sicuramente più amato dai bambini fin dai primi giorni della loro vita. Nel momento in cui si decide di dare per la prima volta un ciuccio al proprio figlio, si diventa consapevoli che per diversi anni il bambino non...
Bambino

5 modi divertenti per togliere il ciuccio

Dopo una certa età, diventa importante che il bambino si privi del ciuccio. Quando questo oggetto di certo molto utile ha fatto però il suo tempo, occorre che il bimbo se ne privi gradualmente. In molti casi, tuttavia, i genitori si trovano in imbarazzo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.