Brodo di verdure: come conservarlo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il brodo di verdure è un alimento molto salutare che, oltre a poter essere gustato da solo o semplicemente accompagnato con qualche crostino di pane, è alla base di molte ricette. Non a caso è spesso utilizzato per arricchire una grande varietà di primi e secondi piatti. Viene consumato con una certa frequenza soprattutto quando abbiamo in casa un bambino in fase di svezzamento. La preparazione del brodo, però, richiede un lavoro abbastanza lungo per cui può essere problematico prepararlo ogni giorno. Sappiate, a tal proposito, che esistono vari modi per conservarlo ed averlo a portata di mano quando occorre. Vediamo come.

27

Occorrente

  • Brodo di verdure
  • Vasetti di vetro, vaschetta del ghiaccio
37

Freezer

Preparate una cospicua quantità di brodo aggiungendo le verdure che preferite in una pentola piuttosto capiente. Quando il brodo sarà pronto, lasciatelo raffreddare. Prima di conservarlo è molto importante che il brodo venga filtrato in quanto la verdura in pezzi velocizza il deterioramento.
Una volta filtrato dividete il brodo in vasetti che prima avrete sterilizzato facendoli bollire. Usate vasetti non troppo grandi in modo da utilizzarli per intero una volta aperti. Chiudete ermeticamente i contenitori e metteteli in frezeer. Con questo metodo potrete conservare il brodo per alcune settimane.

47

Dadi

Il vostro brodo vegetale può essere conservato trasformandolo in piccoli dadi, simili a quelli che troviamo al supermercato, con la differenza che i vostri saranno più genuini.
Eseguite lo stesso procedimento descritto nel passo uno ma, a differenza dei vasetti, versate il brodo filtrato negli stampi usati per formare i cubetti di ghiaccio. Mettete gli stampi nel freezer posizionandoli in modo che non possano versarsi. Una volta congelati, sformate i cubetti di brodo e trasferiteli in un sacchetto da freezer. Quando vorrete insaporire le vostre pietanze non dovrete far altro che estrarre un cubetto dal congelatore, sistemarlo in una tazzina e lasciarlo a scongelare in frigorifero. Non scongelatelo a temperatura ambiente, questo metodo favorisce la proliferazione di alcuni batteri. Con il metodo dei cubetti potrete conservare il brodo per un periodo che va dalle dodici alle quindici settimane.

Continua la lettura
57

Vasetti

Se non volete filtrare il brodo ma conservarlo con tutte le verdure potete usare il vecchio metodo del vasetto a chiusura ermetica. In questo caso il brodo dovrà bollire più a lungo in modo che tutte le verdure che avete scelto siano cotte alla perfezione. Quando il brodo è ancora ben caldo frullate tutte le verdure fino ad ottenere una consistenza omogenea. Riponetelo nei vasetti senza aspettare che raffreddi, per questo tipo di conservazione il brodo deve essere bollente. Chiudete i vasetti appena riempiti e metteteli a testa in giù in modo che il calore stesso sigilli il coperchio. Con questo metodo potete conservare le verdure per almeno un paio di mesi ma, quando aprite il vasetto, dovrete conservarlo in frigo dove potrà rimanere per una decina di giorni. Se quando aprite il brodo Vi sembra che emani un odore sgradevole non utilizzatelo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come preparare il brodo vegetale per il bebé

Trascorsi i primi 6 mesi di vita, un neonato inizia ad aver bisogno dello svezzamento. In questo particolare periodo, la mamma deve comunque seguitare ad allattarlo al seno o anche artificialmente. È importante che il piccolo inizi ad assaggiare i primi...
Bambino

Come preparare una pappa di verdure gustosa

Con lo svezzamento iniziano le prime difficoltà relative al fatto che il bambino può non gradire i nuovi sapori. È importante sapere che spesso è soltanto questione di tempo e pazienza.Questo problema è tra quelli che affliggono maggiormente le neo...
Bambino

Come cucinare verdure ai bambini

I vostri figli piangono al solo pensiero di mangiare il minestrone? Strillano di fronte agli spinaci? Si alzano da tavola solo a sentir nominare il cavolo? Niente paura, è perfettamente normale. Ci siamo passati tutti da genitori (e, se andiamo un po'...
Bambino

Come preparare le prime pappe nello svezzamento

Avere un bambino è sempre un lietissimo evento per ogni coppia, ma prendersene cura non è mai facile. È necessario capire i passi necessari da seguire affinché il neonato possa crescere sano e in forma. Tra le fasi più delicate c'è sicuramente lo...
Bambino

Preparare la crema di riso col bimby

Nei primi mesi di vita nutriamo i nostri bambini esclusivamente con il latte. Materno se abbiamo la fortuna di averlo, altrimenti utilizziamo i prodotti in polvere che si trovano in commercio. Dopo il quarto o il quinto mese di vita i pediatri consigliano...
Bambino

Come fare la crema di fagiolini per lo svezzamento

Dopo i 5 mesi di vita continuiamo l'alimentazione del bambino non solo con il latte materno. Si passa dagli omogenizzati di frutta, per arrivare a quelli di carne e così via. È inutile dire che le ricette fatte in casa sono più salutari rispetto a...
Bambino

Come preparare la pappa per lo svezzamento

Il bambino deve iniziare lo svezzamento dal sesto mese in poi, quasi tutti i pediatri sono di questo parere. È preferibile, nel periodo estivo aspettare un mese in più, ma non iniziare quando fa troppo caldo. Il processo dello svezzamento è una...
Bambino

5 ricette per lo svezzamento a nove mesi

Latte materno, certo, ma non solo: la dieta del bambino di nove mesi è ricca e varia. Le linee guida per l'alimentazione nell'infanzia prescrivono quattro pasti giornalieri: due a base di latte o latticini in modo da raggiungere la dose quotidiana raccomandata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.