Bambini iperattivi: come gestirli

Tramite: O2O 25/04/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere a che fare con i bambini è sempre molto bello, ma anche piuttosto complicato in certe circostanze. Stare dietro a queste piccole creature richiede molto impegno e pazienza, soprattutto quando ci si deve confrontare con i diversi disturbi di cui i bambini spesso soffrono, come ad esempio l'iperattività. Come dimostrato nella sigla ADHD (Attention DeficitHyperactivity Disorder), l'iperattività infantile è un disturbo comportamentale che colpisce principalmente il livello di concentrazione e impulsività dei bambini durante la loro delicata età evolutiva. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come gestire i bambini iperattivi.

25

Gli effetti dell'iperattività

L'iperattività è una patologia che porta il minore ad essere disorganizzato e distratto, incapace spesso di portare a termine qualsiasi incarico senza lasciarsi influenzare dagli stimoli provenienti dall'esterno. Questi bambini possono essere anche aggressivi, istintivi e precipitosi nelle loro scelte. Quindi, all'amore, all'attenzione e alla pazienza, che sono sentimenti alla base di un classico rapporto genitore-figlio, occorre affiancare anche delle semplici regole da insegnargli come dei sani consigli, affinché l'educazione divenga una "missione" più efficace e serena.

35

Comunicazione verbale

Una buona comunicazione verbale è fondamentale per la comprensione da parte del bambino. È quindi necessario innanzitutto controllare che egli ci stia ascoltando attentamente, dopodiché potremo rivolgerci a lui in maniera diretta utilizzando termini e concetti elementari. I doppi sensi sono alquanto improduttivi perché rischiano di creare una gran confusione nella mente del bambino. È invece importante mantenere alta l'attenzione del diretto interessato, senza dilungarsi troppo perché il bambino ricerca la gratificazione immediata e potrebbe annoiarsi facilmente.

Continua la lettura
45

Comunicazione gestuale

Alla comunicazione verbale è bene accompagnare anche una di tipo gestuale, che faccia da supporto alla prima. I bambini, infatti, utilizzano i gesti per esprimersi, sia per farsi comprendere che per comprendere. Rendere il tutto piacevole e divertente, quasi fosse una sorta di gioco, è estremamente stimolante per il bambino, il quale assumerà un atteggiamento restio nei confronti dei rimproveri e dei richiami da parte del genitore. Non è infatti molto costruttivo soffermarsi per troppo tempo su un loro fallimento, bensì è bene mostrarsi pronti a dimenticarlo e a superarlo in tempi molto brevi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Sport per bambini iperattivi

I bambini iperattivi, specialmente nei periodi invernali, quando non possono stare all'aria aperta risultano intrattabili e agitati. Uno dei rimedi più comuni è quello di fare degli sport adeguati che facciano sfogare il bambino. Facendo così sarà...
Bambino

Come gestire i capricci dei bambini

Gestire i capricci dei bambini può essere molto difficile. Oggi i bambini sono attirati da molte cose e in una società in cui i prodotti telematici sembrano prendere il sopravvento, spesso i più piccoli si sentono insoddisfatti e nervosi e questo è...
Bambino

L'importanza del disegno nei bambini

Disegnare è la forma d'arte più antica del mondo. Fin dalla Preistoria gli uomini erano soliti raccontare storie di caccia attraverso le pitture parietali, lasciando una testimonianza del modo di vivere dell'epoca. L'arte del disegno si è tramandata...
Bambino

Come scegliere lo sport più adatto per i bambini

Per una sana crescita dei bambini, sia fisica che mentale, lo sport è un fattore determinante. Questo perché aiuta il corpo a rinforzarsi e svilupparsi correttamente, aumenta le difese immunitarie e, soprattutto, diverte i bambini. Inoltre è positivo...
Bambino

Arti marziali per bambini: consigli per iniziare

Le arti marziali sono un antico metodo di addestramento del corpo, della mente e dello spirito, originario della Cina. Coloro che praticano le arti marziali cercano tuttavia di vivere sempre in armonia con sé stessi e con gli altri, ma al contempo anche...
Bambino

Come gestire l'egocentrismo nei bambini

Intorno ai 18-24 mesi i bambini iniziano a sviluppare forme più o meno accentuate di egocentrismo che li porta a pensare di essere al centro di tutto e che tutto gli appartenga. È una fase molto delicata che i genitori devono cercare di gestire al meglio...
Bambino

Come rinforzare i capelli dei bambini

I capelli dei bambini sono spesso causa e fonte di preoccupazione per i genitori ma soprattutto per le mamme più apprensive. La capigliatura dei bambini nella norma non è molto folta come quella degli adulti per cui non c'è bisogno di allarmarsi inutilmente....
Bambino

Come far viaggiare i bambini in auto

Andare in vacanza è bello, piace a tutti, specie i bambini, ma quello che davvero non piace e che il più delle volte si rivela lungo e noioso è il viaggio. Portare i bambini in auto è sempre una tragedia, e per molti genitori è la parte più difficile...