5 segnali per capire se si è pronti alla convivenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vostra relazione va a gonfie vele e tutto sembra procedere per il meglio. Parenti ed amici sono soddisfatti della vostra scelta e voi due vi amate ogni giorno sempre di più. Andando avanti nel tempo, però, la vostra relazione muterà e voi avrete bisogno di passare, per così dire, ad un livello successivo. Molti si chiedono quale sia il momento più adatto per farlo. Ecco  5 segnali per capire se si è pronti alla convivenza.

26

Complicità

Il primo segnale per capire se si è pronti alla convivenza è la complicità. In tutte le coppie deve esistere la complicità, ma perché la convivenza vada a buon fine è necessario che il livello di complicità tra i due membri della coppia sia molto elevato. Come capirlo? Semplice. Ti aiuta se sei stanca, oppure tu fai un servizio al posto suo se lui è già impegnato? Se la risposta è affermativa, allora il livello di complicità è alto!

36

Propri spazi

Nessuno deve rimanere in balia totale dell'altro e, perciò, si è pronti alla convivenza solo se ognuno ha i propri spazi. Avete un lavoro, un hobby o un qualsiasi impegno che vi obbliga ad uscire fuori di casa? Perfetto! Grazie a questi spazi personali, la convivenza avrà lunga vita e il vostro partner non vi darà mai per scontato. Non prendete sotto gamba questo fattore.

Continua la lettura
46

Maturità

Un altro segnale molto importante per capire se tu ed il tuo partner siete pronti ad affrontare una convivenza è la maturità. Ti reputi una persona matura ed autonoma? Sai gestire ed amministrare ciò che è tuo? Ed il tuo partner? Sa badare a se stesso se viene lasciato solo per più di due giorni? La maturità è la chiave per far si che la vostra convivenza possa funzionare.

56

Volontà

Sembra banale, ma la volontà conta tantissimo. Molto spesso, infatti, la convivenza tra due persone fallisce proprio perché uno dei due è stato quasi forzato dall'altro ad iniziare a convivere. Ebbene, prima di andare a convivere, bisogna parlarne con il partner e capire se effettivamente c'è la volontà da parte sua di iniziare una convivenza. Questo perché altrimenti la convivenza, per uno dei due, potrebbe assomigliare ad una prigionia e finire male.

66

Compromessi

L'ultima domanda da porsi per capire se si è pronti per iniziare una convivenza è: " sono disposto ad accettare compromessi?". Quando si inizia una convivenza, infatti, si deve tenere bene a mente che ci sarà molto spesso da discutere, soprattutto in fatto di abitudini. Ragion per cui, sarà necessario scendere spesso a compromessi e creare nuovi equilibri in casa. Sei disposto/a a farlo?

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Consigli utili per la convivenza tra animali e bambini

Far crescere i bambini con degli animali può essere una bella scuola per insegnare ai propri figli il rispetto per gli altri esseri viventi e iniziare a maturare il concetto di responsabilità.Infatti se è vero che dobbiamo tutelare i nostri figli dall'istintività...
Famiglia

5 segnali di depressione post partum

La nascita di un bambino è un momento unico, di solito molto atteso. Aspettative, stanchezza data dalla gravidanza, sbalzi ormonali, mutamento del corpo però possono influire sullo stato d'animo della puerpera che si ritrova in una condizione del tutto...
Famiglia

Come capire se tuo figlio è entrato nella pubertà

La pubertà è il processo di cambiamenti fisici con cui il corpo di un bambino matura nel corpo di un adulto, capace di riprodursi sessualmente. Inizia con segnali ormonali inviati dal cervello alle gonadi, ovvero le ovaie per le femmine e i testicoli...
Famiglia

10 consigli per essere un buon padre

Avere un figlio è sicuramente molto difficoltoso, soprattutto per coloro che non hanno avuto figli in precedenza e devono riuscire a capire come educare il nuovo arrivato. In questa lista molto breve, vi mostreremo 10 utili consigli per essere un buon...
Famiglia

10 regole per una relazione che duri nel tempo

Le relazioni non sono semplici, lo sappiamo tutti: due persone sono come mondi diversi che devono incontrarsi e rimanere nella stessa orbita. Forse una volta le cose erano più semplici per via di regole sociali più restrittive, ma ora le possibilità...
Famiglia

Le varie tipologie di famiglia

Da che mondo è mondo la famiglia ha costituito uno dei fondamenti delle società di ogni tempo, ma durante i secoli i concetto di famiglia ha subito delle leggere variazioni, ed anche il significato stesso di famiglia è variato, in base alle esigenze...
Famiglia

Come rafforzare il legame con i figli

Avere un buon rapporto con i propri figli, è senza dubbio lo scopo che ogni genitore si pone ogni qual volta si relaziona con loro. Rafforzare il legame con i nostri ragazzi, è un cammino che va alimentato giorno per giorno, iniziando soprattutto nei...
Famiglia

5 motivi per aspettare prima di avere un secondo figlio

Quante di voi mamme desiderano un secondo figlio? E quante di voi mamme siete insicure sul da farsi e siete in dubbio se aspettare, magari perché siete usciti da poco da un parto cesareo, o impazienti, perché il vostro primogenito si sente solo e vuole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.