5 regole per un rimprovero perfetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un rimprovero non fa di certo male, anzi è educativo per una buona crescita. Definire regole perfette non è facile, molto dipende a chi è diretto, la ragione per cui è fatto. Inoltre il carattere è talmente variabile che un genitore e un figlio o in generale due persone diverse si possono scontrare, anche per futili motivi. In ogni caso vediamo in questa guida di dare 5 suggerimenti per un rimprovero perfetto.

27

Innanzi tutto, quindi, è importante focalizzare l'attenzione su ciò che è successo e sulla persona da rimproverare. Con obbiettività è bene sapere distinguere se vale veramente la pena di rimproverare oppure è meglio tralasciare, per non ingigantire i fatti. La sincerità deve essere la chave di tutto, il "sentito dire" non va assolutamente preso in considerazione.

37

Nel caso poi che la trasgressione sia stata davvero importante e che qualcuno abbia commesso o subito violenza si deve agire presto e con la massima cura. È infatti d'obbligo capire il motivo per cui delle regole sociali sono state infrante e trasmettere con sicurezza e determinazione il divieto a farlo nuovamente. Non solo, il rimprovero deve essere un dialogo, non una punizione. A volte chi compie atti iniqui, non si accorge della gravità delle sue azioni.

Continua la lettura
47

Il dialogo è importante ed indispensabile, per ottenere la giusta attenzione da chi ha combinato il guaio. Quindi non si deve aggredire, ma semplicemente parlare tranquillamente sui motivi che hanno portato a tanta cattiveria o a fare atti, di cui ci si può pentire. La sgridata lascia il tempo che trova e si rischia di ottenere l'effetto contrario.

57

Sia che si tratti di un bambino che di un adulto è necessario capisca ciò che ha combinato e le conseguenze che può comportare. Quindi riflettere sull'accaduto e sui suoi postumi diviene una delle regole fondamentali, per non ripetere lo stesso errore. Il rimproverato dovrebbe mettersi nei panni di chi ha subito il torto, per riuscire a rendersi conto veramente di quanto male ha fatto.

67

Tutti siamo soggetti a sbagliare, in modo più o meno grave. L'importante è non perseverare sugli errori, ripetendoli magari nel pensiero che lo fanno tutti. Che un sbaglio sia comune a tanti non lo rende meno grave. Il rimprovero però non deve essere un ricatto, si otterrebbe l'effetto contrario, soprattutto in chi si sente giudicato.

77

Un buon dialogo comunque è alla base di ogni rapporto, se le persone parlassero di più ed esponessero le proprie idee in modo pacato, non ci sarebbe bisogno di rimproveri. Anche i guai combinati in buona fede vanno redarguiti, ma ricordiamo che a tutto c'è una soluzione. La migliore in assoluto è ascoltare chi ci sta vicino ed affrontare qualsiasi argomento, senza alcun Tabù o pregiudizio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare ai bambini a rispettare i diritti degli altri

Se pensiamo al termine rispetto cosa ci viene in mente? Sappiamo che è una parola molto importante e che ha un significato profondo. Solo a menzionarla siamo indotti a fermarci e a fare qualche meritata riflessione a tal riguardo. Quindi abbiamo ben...
Famiglia

Come affrontare una discussione con i genitori

Il rapporto tra genitori e figli incide enormemente sullo sviluppo dei ragazzi e sullo stato dell'intera famiglia. Spesso si ritiene - talvolta sbagliando - che tali relazioni siano sempre prive di attrito e incomprensioni, almeno nelle prime fasi della...
Bambino

Come motivare i bambini ad andare a scuola

I genitori come è intuibile hanno un ruolo fondamentale nello spronare i ifgli ad affrontare la scuola con positività. Bisogna far capire ai neo studenti che andare a scuola è sì un obbligo ma anche un grande piacere. È necessario stimolare la loro...
Bambino

5 modi per consolare un bambino

I bambini provano sicuramente diverse emozioni in base a ciò che gli accade. Sia i bambini molto piccoli che quelli più grandi, possono anche offendersi o star male per qualcosa ed è quindi necessario sempre provvedere a consolarli nel modo giusto...
Bambino

Come rimproverare e riprendere un bambino

Diventare genitori è uno degli obiettivi principali che una coppia si presuppone di raggiungere dopo aver confermato la propria condizione economica, sociale e soprattutto relazionale. La stabilità della relazione all'interno di una coppia è fondamentale...
Bambino

Come rimproverare i bambini senza traumi

Quante volte è capitato che il tuo bambino facesse i capricci, urlando a squarciagola, sbattendo i piedi o addirittura rotolandosi per terra? Quante volte abbiamo cercato, utilizzando le buone maniere, di calmarlo senza riuscirci? E quante volte siamo...
Bambino

Guida ai fondamenti dell'educazione montessoriana

Maria Montessori, nel 1909, pubbluca un testo di pedagogia innovativo, destinato a rimanere nella storia, in quanto sempre attuale, intitolato: "Il metodo della pedagogia infantile scientifica applicato all'educazione infantile nelle Case dei bambini"....
Bambino

Come capire se il bambino ha problemi di apprendimento

Molte volte i problemi che ha un bambino per quanto riguarda lo studio riguarda l'apprendimento. Questa può essere la parte più dura che provoca la mancata voglia di studiare. Allora a questo punti bisogna adoperarsi e andare incontro a tale problema:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.