5 errori da non fare al momento della nanna

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutte i genitori, prima o poi, si trovano, o si sono trovati almeno una volta nella vita, a dover fare i conti con il problema della nanna. Infatti, la speranza di ogni genitore, è che il proprio bimbo una volta addormentatosi, non si risvegli almeno fino al mattino seguente. Ciò eviterà, ovviamente, il doversi svegliare nel cuore della notte e fare a tocco su chi debba alzarsi per ''accoccolare'' il neonato. Tuttavia, molte volte, ciò avviene perché comunemente vengono commessi alcuni errori, che ovviamente possono essere corretti senza recare alcun danno al bimbo. Vediamo, quindi, i 5 errori più comuni che vengono commessi al momento della nanna o della messa a letto e come conciliare il suo sonno.

27

Andare a letto tardi

Questo è sicuramente il primo errore da evitare: è comunemente risaputo che l'andare a dormire ad un'ora tarda, anche nei grandi, provoca la sovraeccitazione del cervello. È importante non aspettare che il bimbo cominci a dare segni di stanchezza, ma metterlo preventivamente a letto ad un'ora prestabilita. Generalmente i bambini più piccini hanno bisogno di 12 ore di sonno; quelli in età prescolare di circa 13 ed i più grandi di 11 ore. Rispettare tali parametri, impostando degli orari prestabiliti per andare a letto, aiuterà il bambino a regolarizzare anche il proprio orologio biologico ed ovviamente avrà la mente più riposata.

37

Eliminare luci troppo forti

Generalmente è risaputo che i bambini hanno paura del buio. I genitori per deviare al problema utilizzano luci per aiutarli a superare questa paura. La soluzione è ottima, ma è bene non utilizzare un'illuminazione eccessivamente forte: il cervello potrebbe recepire il messaggio che sia di già arrivato il giorno e svegliare, così il bambino.

Continua la lettura
47

Il movimento non aiuta il bambino!

La stragrande maggioranza dei bambini, tende ad addormentarsi in auto. Pertanto questo metodo viene sfruttato per aiutare il bimbo a conciliare il sonno: nulla di più sbagliato! È stato provato, infatti, che questo non riesca a raggiungere la fase del sonno profondo, a causa della stimolazione del movimento, L'auto dovrebbe essere usata per calmare i bambini ma non per farli addormentare!

57

Rispettare le esigenze del bimbo

Solitamente, fin dalla nascita del pargolo, i genitori instaurano una sorta di routine giornaliera, che consiste nella programmazione della messa a letto che consiste nel bagnetto, lettura del libro e così via. Una volta cresciuto il bambino si tende ad eliminarla. È errato per il semplice fatto che questi "passaggi", anche in età più grande, rappresentano un rituale di rilassamento che li aiuta a conciliare il sonno.

67

Dormire sempre col bimbo

Molte volte capita che il bimbo abbia paura di dormire da solo, pertanto si corica assieme ai genitori. Così senza accorgersene questa sarà divenuta quasi un'abitudine a cui il pargolo difficilmente vorrà rinunciare. È importante che il bambino acquisisca, almeno in minima parte, una sorta di autonomia dal punto di vista del sonno.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Cosa mettere nella valigia delle vacanze per il neonato

Partire per le vacanze quando si ha un neonato, che ha bisogno di una sorprendente quantità di roba, non è una cosa molto semplice, soprattutto per i genitori alle prime armi. In questo caso, è consigliabile preparare una lista diversi giorni prima...
Famiglia

Al parco coi bambini: cosa portare sempre con sè

Quando il tempo lo permette, i bambini devono stare all'aria aperta a giocare. Le città hanno spesso bei parchi ed i piccoli devono essere invogliati ad andarvi. Inutile dire che se si stesse a sentirli, loro si porterebbero dietro tutta la cameretta...
Famiglia

10 consigli per comunicare la separazione ai figli

In una coppia, la separazione è un momento di grande cambiamento e di forte impatto emotivo. Comunicare la decisione di separarsi ai propri figli può non essere facile ma è necessario.Ecco 10 consigli che possono essere tenuti in considerazione per...
Famiglia

5 cose che un padre non dovrebbe dire a suo figlio

Il compito dei genitori è quello di crescere i figli nel miglior modo possibile. Tale compito non è un impresa semplice, in quanto riuscire ad inculcare i giusti valori alle nuove generazioni in modo che da gradi possano essere degli uomini migliori,...
Famiglia

Come migliorare il dialogo con una figlia adolescente

Tutti noi abbiamo attraversato il difficile periodo dell'adolescenza. Si tratta di un momento molto delicato e particolare della vita, in cui avvengono dei grandi cambiamenti sia fisici che psicologici. Chi ha dei figli, prima o poi dovrà affrontare...
Famiglia

Come motivare i figli a fare i compiti delle vacanze

Quando arriva l'estate i nostri figli non vedono l'ora di divertirsi. Giornate al mare con gli amici, sveglia tardi al mattino e relax. Sono queste le loro priorità. Nulla che abbia a che vedere con la scuola o con i libri. Se potessero, ci accenderebbero...
Famiglia

Come organizzare una cena perfetta in famiglia

Organizzare una cena in famiglia è un ottimo modo per ritagliarsi un momento di relax senza rinunciare a trascorrere del tempo con i propri cari. Una cena perfetta riuscirà a riempire di calore e convivialità la sala da pranzo che, per l'occasione,...
Famiglia

5 regole d'oro per andare d'accordo con la propria suocera

Il matrimonio è una fase importante della vita ed ha tanti aspetti positivi ma allo stesso tempo bisogna salvaguardarsi anche da quelli negativi. I rapporti con la propria suocera a volte possono non essere idilliaci e quindi si deve fare del proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.