5 dritte per organizzare l'estate dei figli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I genitori vorrebbero sempre avere con sé i figli nelle proprie vacanze, soprattutto in estate quando si risposano dopo un anno di duro lavoro. Ma non è facile organizzare i propri viaggi in modo da poter far divertire anche loro. I ragazzi hanno esigenze diverse dagli adulti, ed ormai necessitano di divertimenti quali feste e discoteche sempre più precocemente rispetto al passato. Inoltre, è importante che possano conoscere coetanei con cui giocare e passare il tempo. Qui di seguito verranno proposte 5 utili dritte per organizzare le vacanze estive dei figli.

26

Cerca un luogo rilassante per entrambi

Mentre durante l'anno la parola d'ordine è "lavoro", durante le vacanze essa è "relax". E non sono solo i genitori a doversi rilassare. Infatti, anche i ragazzi, dopo mesi e mesi di studio e di compiti, non vedono l'ora di partire per l'estate.

Mare o montagna? Ognuno ha la sua preferenza, e sarebbe bene discutere con i propri figli per decidere assieme la destinazione migliore per l'estate. Meglio evitare di organizzare e partire assieme a bambini con il broncio!
Per fortuna esistono siti che offrono pacchetti vacanze ed idee utili per fare le scelte migliori.

36

Assicurati che ci siano divertimenti adatti alla sua età

Sotto i 14 anni ai figli interessano due cose: videogiochi e sport. Siccome è estate ed il tempo è bello si deve cercare il più possibile di far giocare i propri figli nella natura. Il consiglio è di organizzare una vacanza che gli permetta di trovare dei coetanei. Inoltre, è meglio cercare località che siano vicine a parchi naturali. Organizzare e fare delle escursioni può essere un modo divertente per passare del tempo con i propri bambini in estate.

Se i figli sono già degli adolescenti, allora si dovrebbe scegliere una meta estiva che offra divertimenti quali discoteche, bar e festicciole. In estate ai figli piace uscire la sera e qui potranno anche conoscere altri ragazzi.

Continua la lettura
46

Cerca spazi ampie dove poter praticare sport

Grandi o piccoli che siano, a tutti i figli piace giocare a pallone e praticare sport in estate. Ma come divertirsi se la spiaggia è troppo stretta? Che si scelga mare o montagna, è meglio organizzare la propria vacanza avendo nelle vicinanze ampi prati o spiagge. Qui i ragazzi possono giocare e divertirsi anche con i propri genitori.
Inoltre, più è ampia una spiaggia, e più è possibile evitare lamentele da parte di bagnanti poco tolleranti quando i bambini fanno troppo rumore.

56

Non imporgli una vacanza itinerante se non vuole

Alcuni genitori amano organizzare in estate lunghi viaggi con molte tappe, per poter vedere in una o due settimane un'intera regione. Purtroppo non tutti i ragazzi sono contenti di spostarsi continuamente. Si deve evitare il rischio di impedirgli di trovare e mantenere amicizie. E poi i propri figli potrebbero affezionarsi ad un posto e non volerlo lasciare.
L'ideale sarebbe evitare questo tipo di vacanze, soprattutto in estate, fino a che i propri figli non siano abbastanza grandi da poter coltivare più interessi anche grazie ad un viaggio itinerante.

66

Lasciagli libertà di muoversi e decidere

Ai figli piace sentire che i propri genitori hanno fiducia in loro. E ad una certa età ritengono anche di avere diritto ad una certa libertà. Perché non permettere ai ragazzi di organizzare le proprie attività? Ovviamente bisogna restare prudenti, ma in estate è più facile lasciargli molte libertà grazie all'organizzazione di molti villaggi turistici.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come organizzare l'estate dei bambini se i genitori lavorano

Viviamo in una società che non sempre ha le risposte più adatte per le famiglie con figli. Spesso, durante la chiusura estiva delle scuole, i genitori che lavorano sono costretti a trovare soluzioni che permettano ai bambini di non sentire la loro mancanza...
Bambino

Come organizzare le attività extrascolastiche dei figli

I bambini oggigiorno vengono spesso inseriti in programmi, palestre o attività pomeridiane che riempiono completamente la loro giornata. Queste attività, riconosciute con il nome di attività extrascolastiche, tendono spesso a stressare e a gravare...
Bambino

Padre single: come crescere i figli da solo

In tutti quei casi in cui un padre single si ritrova a dover crescere i figli da solo, non è così scontato che farà sempre le scelte giuste. Ma dopotutto chi è in grado di farle? Certo un bambino che cresce con entrambi i genitori avrà amore, cure...
Bambino

Come avere un buon dialogo con i figli

Il dialogo fra genitori e figli è un aspetto molto importante nel rapporto tra i membri di ogni famiglia: da esso dipende il comportamento futuro dei ragazzi e la loro maturità. Se i bambini rimangono soli, senza la possibilità di aprirsi, arriveranno...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

10 regole per crescere figli felici e sereni

"I figli sono pezzi del nostro cuore", così un noto detto stabiliva una delle più profonde realtà che un genitore ha verso i propri figli. Molte volte ci ritroviamo alle prese con i problemi della vita ma l'unico pensiero che attraversa la mente di...
Bambino

10 regole per comunicare meglio con i propri figli

Il figlio è ciò che di più bello posa desiderare una coppia. Esso, infatti, completa la famiglia donando gioia e felicità ai genitori. Essere genitori è una delle cose più belle ma anche una delle più difficili. Non esiste un manuale da seguire...
Bambino

10 buoni motivi per iscrivere i figli ai campi estivi

Finita la scuola cosa fare per i propri figli? I campi estivi sono un'ottima soluzione, dato che finita la scuola ed è ancora presto per partire per le ferie. Coi campi estivi si possono conciliare le esigenze lavorative con quelle di accudire i figli....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.