5 cose che un bambino di un anno inizia a fare

Tramite: O2O 11/10/2019
Difficoltà: media
16
Introduzione

Crescere un bambino è sempre piacevole e appagante, tuttavia il periodo intorno ai dodici mesi è uno di quelli più teneri ed esaltanti per un genitore. Infatti, proprio adesso il bimbo impara tante cose che lo rendono sempre meno un neonato. Comincia ad esempio ad esplorare gli ambienti, esaminare gli oggetti, ascoltare con maggiore consapevolezza i suoni che lo circondano, comprendere ciò che avviene attorno a lui. Tra le tante cose, ce ne sono in particolare 5 che qualsiasi bimbo prima o poi inizia a fare ad un anno di vita, e le vedremo di seguito. Ovviamente, bisogna sempre ricordare che ogni bambino ha i suoi tempi, quindi non esistono tempi standard per nulla.

26

Spostamenti

Questo è il periodo in cui un bambino potrebbe cominciare a muovere i suoi primi passi. Non esiste un momento preciso per questo: tutto dipende dallo sviluppo psicomotorio del bambino, ma anche dal suo carattere. Se, infatti, il bimbo ha una personalità intraprendente, sarà più propenso a tentare qualcosa di nuovo, ignorando i suoi primi fallimenti. Lo stesso vale se il bimbo è dinamico: rispetto ad un bambino pigro, avrà meno problemi a imparare a camminare.
Mediamente, i bambini di questa età imparano a camminare intorno ai quattordici mesi, ma può capitare che ci voglia di più. Infatti, molti preferiscono gattonare, purché siano in grado di spostarsi all'interno della casa. In ogni caso, è bene mettere a disposizione del bambino qualcosa che lo aiuti ad alzarsi e a restare in piedi, per esempio un qualche appoggio, e stimolarlo a camminare. Quando cade, lasciate che si rialzi da solo: diversamente, potrebbe contare troppo su di voi e sforzarsi di meno.

36

Comunicazione

Questo è il momento in cui il bambino comincia a cimentarsi nella comunicazione. Inizialmente, lo fa emettendo versi e gemiti. In seguito, tenterà di pronunciare le prime parole, imitando quelle che ascolta dai genitori o dagli adulti che si occupano di lui. Tutto ciò prende il nome di "piccolo linguaggio". In questo periodo, è importante parlare con il bambino, pronunciare bene le parole affinché lui possa carpirle e memorizzarle più facilmente.
I bimbi di questa età acquistano un corredo di circa dieci parole, media molto variabile.
Intorno ai diciotto mesi, comincia a comparire la cosiddetta "olofrase", ossia una parola singola che il bambino utilizza per esprimere una frase breve. I bambini, in questa fase, sono perfino in grado di dare un'intonazione a questa parola, dandole quindi un diverso significato.
Le parole non sono l'unico mezzo con cui i bambini di questa età tentano di comunicare. Infatti, fanno ricorso anche ai gesti e alle espressioni del viso.

Continua la lettura
46

Alimentazione

Questo è anche il periodo in cui i bambini possono cominciare ad assumere i cibi che consumano gli adulti. È importante che questi cibi, però, siano preparati in modo leggero, quindi non molto conditi. Altra cosa importante è quella di non forzare i bambini a mangiare: i piccoli sanno dosarsi autonomamente, quindi mangiano la giusta quantità di cibo in modo naturale. Ovviamente, i primi tempi è meglio preparar loro qualcosa che gradiscono, in modo che si abituino a mangiare. Ciò, tuttavia, non significa che possiate dar loro qualsiasi cosa, purché sia gustosa: evitate i cibi elaborati, gli insaccati, in generale il cibo spazzatura, altrimenti gli trasmetterete abitudini errate.
Infine, abbiate l'accortezza di variare la dieta del bambino.

56

Sonno

Il sonno subisce alcune variazioni in questa fase della vita del bambino. Infatti, adesso il piccolo comincia ad addormentarsi da solo. Ciononostante, trattandosi di una fase di transizione, è facile che il bambino continui a svegliarsi spesso di notte. Le cause possono essere varie: un nuovo dentino, lo stress per l'inserimento al nido, oppure una qualsiasi novità che lo rende eccitato. In ogni caso, abbiate pazienza: il bimbo imparerà a dormire da solo e con continuità tutta la notte, gradualmente, quindi non disperate e lasciate che si riaddormenti in autonomia. Per aiutarlo a dormire, è possibile adottare delle piccole abitudini, che il bambino assocerà al momento di dormire. Così, si preparerà inconsciamente alla notte.

66

Bisognini

In ultima analisi affrontiamo un altro cambiamento molto importante nella vita del bambino di un anno: i bisognini nel vasino. Ora, infatti, è possibile privare il bimbo del pannolino e abituarlo al vasino e, successivamente, al water. All'inizio sarà difficile: il cambiamento è notevole, per cui capita sovente che i bambini si rifiutino di evacuare pur di non dover ricorrere al vasino. Anche in questo caso, tuttavia, la migliore arma è la pazienza: non bisogna costringere il bambino a fare qualcosa che non vuole, ma attendere che si senta pronto a farla. I genitori devono comunque aiutarlo: il trucco è quello di imparare a capire i segnali del bambino, cioè quelli che precedono in bisognino. In questi momenti, i genitori dovrebbero portare in fretta il bimbo sul gabinetto o sul vasino. Dopo diversi tentativi, vedrete che il piccolo imparerà. Inoltre, fate in modo, di rendere l'atto dell'evacuazione il più confortevole possibile per il bambino, sia organizzando gli spazi e fornendo al bimbo tutto ciò di cui può aver bisogno, sia ponendo un sostegno per i piedi (nel caso del water).

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare i mesi dell'anno ai bambini

Tutti i bambini sono sempre molto curiosi di imparare continuamente delle cose nuove, e per questo motivo sia gli insegnanti che i genitori devono cercare di assecondare in tutti i modi la loro voglia di conoscere ed esplorare, senza mai forzare le cose....
Bambino

Come organizzare una festa di fine anno scolastico

La fine dell'anno scolastico rappresenta un traguardo importante per insegnanti ed alunni. Solitamente, si conclude con un'allegra festa per ringraziare le maestre. Con l'occasione, si salutano anche i compagnetti. Le mamme possono organizzare una festicciola...
Bambino

Come calcolare il peso ideale di un bambino

Nel primo anno di vita è importante controllare, in maniera abbastanza costante, il peso del proprio bambino. Per calcolare il peso ideale di un bambino, è necessario partire dal dato che si rileva immediatamente dopo la nascita, tenendo in considerazione...
Bambino

Come scoprire se il bambino ha problemi alla vista

I problemi alla vista sono molto frequenti specie nei primi anni di vita ma con una accurata diagnosi e una altrettanta tempestiva cura si possono rilevare guarigioni totali. In questa guida vedremo come scoprire se il bambino ha problemi di vista. È...
Bambino

L'alimentazione nei bambini di un anno

Dopo lo svezzamento, i bambini possono cominciare a mangiare di tutto, ma il passaggio a dei cibi più elaborati dev'essere effettuato gradualmente. Dalle pappe, i tritati ed i frullati, si passa progressivamente ai cibi solidi, proprio come gli adulti....
Bambino

Come fare ginnastica con un bambino piccolo

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come fare nel migliore dei modi ginnastica con un bambino piccolo. Spesso le mamme non danno importanza alla cosa, considerando che sono sempre impegnate a preparare la pappa per il...
Bambino

Come insegnare a parlare ad un bambino

Lo sviluppo del linguaggio è un aspetto molto rilevante nella crescita di un bambino. Ogni genitore si chiede quando e come insegnare a parlare al proprio bimbo. La comunicazione verbale, infatti, facilita la vita di relazione ed una crescita armoniosa....
Bambino

Come insegnare al bambino a gattonare

Lo sviluppo psico-motorio che il bambino affronta nel suo primo anno di vita è qualcosa di eccezionale e come tale va vissuto da chi assiste ai meravigliosi progressi che il neonato raggiunge nei suoi primi mesi di vita. La conquista di alcune posizioni,...