5 consigli per tagliare le unghie al bebè

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le unghie dei neonati sono molto differenti rispetto a quelle degli adulti. Sono infatti molto più sottili, morbide e delicate, nonostante crescano alla medesima velocità. Non è strano infatti che un bimbo di pochi mesi riesca a graffiarsi il viso da solo, con le proprie mani. L'impresa può risultare piuttosto difficoltosa dato che i bambini appena nati si muovono in continuazione! Con questa semplice guida proponiamo quindi 5 consigli utili per tagliare le unghie al bebè.

26

Aspettate almeno 15-20 giorni dalla nascita

Il primo consiglio che vogliamo dare è di non tagliare subito le unghie del vostro bambino, ma di aspettare almeno 15 o 20 giorni dalla nascita. Questo è quello che consigliano i pediatri e comunque è molto probabile che prima non ve ne sia bisogno. Se proprio avete la necessità di accorciarle (alcuni bambini nascono in effetti con le unghie già piuttosto lunghe), smussatele delicatamente con una lima di cartone usa e getta e che dovrà quindi essere perfettamente pulita. Oppure se vi accorgete che il bambino comincia a graffiarsi potrete usare le muffole per neonati, l'importante è che non abbiano pelucchi di lana o altri tessuti che possano ostruire le vie aeree.

36

Usate lo strumento più adatto

Cosa usare per tagliare le unghie al bebè? Il nostro consiglio è quello di utilizzare le apposite forbicine con la punta arrotondata, reperibili in tutte le farmacie e nei negozi per l'infanzia. Le normali forbicine per le unghie degli adulti possono rivelarsi pericolose perché troppo appuntite e troppo grandi per le piccole dita di un neonato. Lo stesso dicasi per i tradizionali tagliaunghie che potrebbero anche lacerare leggermente le punte delle dita del vostro bambino.

Continua la lettura
46

Scegliete il momento più opportuno

La difficoltà maggiore del tagliare le unghie ad un neonato sta senz'altro nel tenerlo completamente fermo per agire in totale sicurezza. Consigliamo tre diverse situazioni in cui questa operazione può risultare più facile. La prima è dopo il bagnetto, quando le unghie saranno più morbide e il piccolo molto rilassato. La seconda è mentre dorme, in questo caso non rischierete movimenti inconsulti ma dovrete ovviamente essere delicati per evitare di svegliarlo. La terza, infine, è durante la poppata. Se allattate al seno potreste infatti approfittare di questo momento di tranquillità in cui il vostro bimbo si muove poco. Dovrete però chiedere l'aiuto di una seconda persona.

56

Tagliatele nel modo corretto

 Il nostro consiglio è quello di non dare troppo peso all'estetica e di seguire piuttosto la naturale conformazione dell'unghia. Quelle delle mani andranno quindi accorciate maggiormente ai lati e risulteranno di conseguenza più arrotondate. Quelle dei piedi andranno invece tagliate più dritte, seguendo una linea orizzontale, per evitare unghie incarnite e piccole infezioni.

66

Medicate eventuali tagli

Pur seguendo tutte le precauzioni del caso, può comunque capitare che nel tagliare le unghie ad un neonato si verifichi qualche piccolo incidente, dovuto principalmente ai movimenti del piccolo, e che il dito possa tagliarsi leggermente. Se ciò dovesse capitare non preoccupatevi, sciacquatelo subito con acqua fredda e tamponatelo con una garza sterile per bloccare la fuoriuscita del sangue. Non usate cerotti perché il bambino potrebbe ingoiarli.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come tagliare le unghie del tuo bambino

Ogni neonato ha bisogno, quotidianamente, di tante attenzioni soprattutto da parte dei suoi genitori che dunque devono sentirsi adeguati e devono man mano acquisire sicurezza non solo per svolgere il loro ruolo e dovere di genitori, ma anche per donare...
Bambino

Consigli per gestire il pianto del bebè durante la notte

Le prime settimane di vita di un neonato sono un periodo piuttosto difficile da affrontare, in particolare quando si tratta del primo figlio ed i genitori non sono del tutto preparati a questo grande cambiamento. Un neonato non ha orari, può dormire...
Bambino

Consigli per tagliare i capelli ai bambini

Come tutti sanno quando i bambini sono appena nati essi sono solitamente calvi. Ovviamente non c'è da preoccuparsi perché i capelli non esiteranno a crescere. Infatti, nel caso di alcuni bambini, già a distanza di un anno, o di un anno e qualche mese,...
Bambino

Come prepararsi alla nascita di un bebè

La nascita di un bebè è sempre un momento bellissimo per una coppia di genitori, ma si porta dietro tantissimi cambiamenti. L'arrivo di un figlio cambia notevolmente la vita di coppia, le abitudini personali dei genitori, lo stile di vita e anche la...
Bambino

Come organizzare la casa per l'arrivo del bebè

La nascita di un bebè rappresenta in una famiglia un momento di grande felicità, ma allo stesso tempo pone il problema di come organizzare la casa per l'arrivo del nuovo nato. Bisogna fare in modo che la casa sia sicura e funzionale così che mamma...
Bambino

I benefici delle fasce porta-bebé

In Africa è molto diffuso tra la popolazione l’uso della fascia porta-bebè. Grazie a loro negli ultimi anni, sempre più mamme italiane stanno adattando questo metodo per tenere con i sé i loro bambini, fin dai primi giorni di vita. Questo tipo di...
Bambino

5 idee regalo fai da te per i bebè in arrivo

La lieta notizia di un bebè in arrivo è sicuramente la più dolce che possa esserci. Ma cosa regalare alla neo-mamma e al suo bebè in arrivo? Sicuramente in commercio si possono trovare le soluzioni più alla moda. Ma se decidessimo di confezionare...
Bambino

Come preparare il corredo per il bebé

La nascita di un bambino, è un evento atteso da parenti, e sopratutto, dai genitori. I mesi prima della nascita, sono ricchi di ansie, tensioni e paura, sopratutto da parte della donna, ma allo stesso tempo, ricchi di felicità e gioia. Prima della nascita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.