5 consigli per stimolare il linguaggio dei bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno della presente guida andremo a dedicarci ai bambini. Lo faremo, nello specifico, occupandoci del linguaggio dei bambini. Come avrete già letto nel titolo della guida, andremo a dispensare 5 diversi consiglio per riuscire ad andare a stimolare il linguaggio dei bambini.
La guida sarà divisa, escludendo questo passo iniziale che ha fini introduttivi, in tre differenti sezioni, ognuna con qualche consiglio sulla tematica.
Ogni bambino possiede dei tempi diversi, in qualsiasi tipo di evoluzione. Ci sono dei bambini che camminano prima di aver compiuto un anno, altri che ci impiegano molto più tempo. La stessa cosa accade con il linguaggio. Molti genitori, sopratutto attraverso il confronto con gli altri bambini, notano che i loro figli possiedono un linguaggio ridotto. E ciò li porta ad una preoccupazione naturale, ma che non deve generare ansia. Potrebbe essere utile, invece seguire alcuni accorgimenti per stimolare e arricchire il linguaggio dei bambini. Ecco, qui di seguito, 5 consigli molto utili.

27

Occorrente

  • Dialogo.
  • Lettura.
  • Canto e ascolto della musica.
  • Socializzazione.
  • Pazienza.
37

Come vi ho appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della seguente guida, ora andremo a occuparci di 5 differenti consiglio per stimolare il linguaggio dei bambini.
Non perdiamo assolutamente del tempo prezioso e cominciamo nell'immediato ad argomentare sullo specifico argomento della guida: come stimolare il linguaggio del bambini.
Il primo consiglio per stimolare il linguaggio dei bambini è quello più semplice, parlare con loro. Come per tutte le attività umane, anche il linguaggio si sviluppa grazie all'imitazione. Per cui se i vostri figli vi sentiranno parlare, esprimere dei vocaboli nuovi, sicuramente con il tempo tenderanno ad imitarvi. Parlate con loro, sempre, in qualsiasi occasione della vita quotidiana. Ad esempio quando lo cambiate, quando vi preparate per andare a fare una passeggiata. Oppure mentre preparate un dolce. Spiegate ai bambini tutte le varie fasi che occorrono per realizzare dei biscottini. Evitate di dir loro delle parole infantili, come "bau" al posto di cane. I bambini devono alzare il livello del loro linguaggio e non viceversa.

47

Il secondo dei cinque consigli che troverete in questi passi, è di ordine pratico. Evitate di esporre i bambini troppe ore d'avanti allo schermo della televisione. In quanto essa può dare informazioni positive ai bambini ma anche nocive. Quindi scegliete sempre dei programmi adatti a loro. Via libera invece alla musica. Cantate insieme ai vostri bambini. Se lo desiderate con delle filastrocche oppure con la classica musica italiana.
Il prossimo consiglio ha come base necessaria una stimolazione continua da parte dei due genitori. Questa stimolazione deriva da un'attività specifica: la lettura. Dovete necessariamente trovare un ritaglio di tempo all'interno della giornata per leggere qualcosa al bambino. Vi consiglio la serata, quando il bambino sta per addormentarsi, una bella lettura di qualche favola potrebbe essere l'esercizio perfetto. La lettura riesce a garantire uno sviluppo dell'estro, della fantasia e del linguaggio.

Continua la lettura
57

Un ulteriore consiglio che ha un potere enorme per lo sviluppo del linguaggio è legato alla socializzazione. A contatto con i suoi coetanei i bambini non altro modo per comunicare. Se i genitori li capiscono al volo, anche solo con lo sguardo; gli altri bambini no. Per cui dovranno sforzarsi di comunicare. Trovando anche un loro sistema.
Il quinto e ultimo consiglio per sviluppare nel bambino il linguaggio è quello di non essere troppo duri. Non sgridate il bambino in modo eccessivo, rischiereste di farlo chiudere in se stesso e di limitare la sua voglia d'espressione.
Vi consiglio, inoltre, la lettura di quest'articolo: http://bambinizerotre.it/come-stimolare-lo-sviluppo-del-linguaggio-nel-bambino/.
Spero che questa guida comprendente 5 consigli per stimolare il linguaggio nei bambini sia utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il problema si protrae nel tempo è sempre meglio sentire il parere di un medico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 consigli per stimolare olfatto e gusto nei bambini

L'olfatto e il gusto sono due dei cinque sensi che camminano in coppia. Non è facile separarli specialmente quando si è di fronte ad una bella torta profumata. In questo caso infatti si mette in moto prima l'olfatto, che acquisendo l'odore della torta...
Bambino

Il linguaggio dei segni con i bambini

Prima che i bambini imparino a parlare, dai 18 ai 24 mesi se si escludono le prime vocalizzazioni e le associazioni consonante-vocale, è possibile comunicare con loro tramite un linguaggio dei segni di cui negli Stati Uniti sin dagli anni Ottanta si...
Bambino

3 attività per bambini per stimolare fantasia e creatività

Crescere i bambini non è così semplice, bisogna stimolarli continuamente per far in modo che crescano attivi e sani e con la voglia di creare. Ma il compito e arduo e certe volte richiede pazienza e ingegno.Fantasia e creatività: due termini che dovrebbero...
Bambino

Come stimolare i bambini a farsi dei nuovi amici

Non tutti i bambini sono uguali: questa è una verità inconfutabile che va sempre tenuta in considerazione. Ogni bimbo ha le sue peculiarità, i suoi bisogni e, crescendo, manifesta i lati più predominanti del suo carattere. Ci sono piccoli più vivaci...
Bambino

Come stimolare l'autonomia dei bambini

Un adulto che da bambino ha ricevuto la giusta considerazione, da grande si adatta meglio ai cambiamenti della vita. È in grado di fare le sue scelte. Se gli altri non lo approvano non si sente in colpa. È un meccanismo del tutto naturale. L'affetto...
Bambino

Come stimolare l'apprendimento dei bambini

Ogni genitore va orgoglioso delle conquiste che, giorno dopo giorno, compie il proprio bambino, stupendosi e vantandosi con parenti e amici quando il piccolino utilizza il tablet - utilizzando funzioni di cui si ignorava l'esistenza - o si appropria del...
Bambino

Come stimolare i bambini allo studio

Temporeggiare nel fare i compiti, rimandarli a più tardi, fantasticare ad occhi aperti sul libro, interrompere e frammentare lo studio con pretesti banali, opporsi apertamente ed eseguire i compiti in modo frettoloso e impreciso, questi sono alcuni dei...
Bambino

Come capire il tuo bambino dal linguaggio del corpo

Sin dalla più tenera età, i bambini cercano di comunicare ed interagire con il mondo esterno. Per farlo impiegano tutti i modi che sono a loro disposizione. Non hanno ovviamente la possibilità di parlare, ma attraverso versi, gesti ed atteggiamenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.