5 consigli per la corretta idratazione dei bambini

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sia che si tratti del periodo estivo, in cui fa molto caldo, si suda e si tende quindi a perdere liquidi e con essi i sali minerali indispensabili per la salute del nostro corpo, sia che si tratti di periodi particolari cui si può incorrere, come l'essere contagiati da virus grastro-intestinali con conseguenti sintomi (di norma vomito e diarrea), l'idratazione è la prima funzionalità che viene subito compromessa. Se poi si tratta di bambini, la situazione può diventare anche più grave, sia perché il loro organismo è senza dubbio più fragile, le loro difese immunitarie più basse, predisponendoli pertanto ad ammalarsi più facilmente, sia perché tendono a sudare molto di più coi i loro giochi attivi e la loro vitalità, ragion per cui il pericolo di disidratazione è sempre dietro l'angolo. Vediamo, dunque, 5 consigli per i genitori su come mantenere la corretta idratazione dei propri bambini.

26

Far bere molta acqua

La prima mossa che ci sentiamo senza dubbio di consigliare è quella di farli bere molto. Precisamente, dovrete dare da bere acqua ed evitare invece bibite e bevande gassate e zuccherate. Il motivo principale è che le bibite in questione forniscono un apporto esagerato di zuccheri lavorati e possono persino provocarne dipendenza. Si parla spesso, infatti, di una sorta di "falsa sete" dovuta non alla vera necessità di reintegrare l'organismo di liquidi e sali minerali, ma solo di assecondare la sua richiesta, come fosse una droga, di sempre più zuccheri nocivi (spesso è contenuta anche caffeina o altre sostanze simili che creano una versa e propria dipendenza!), oltre che una diluizione eccessiva dei sali minerali all'interno dell'organismo ottenendo proprio l'effetto opposto alla corretta idratazione. Evitare, inoltre, l'acqua gassata, che gonfia inutilmente lo stomaco dei bambini facendoli bere meno di quanto occorra effettivamente.

36

Esporli al sole correttamente

Il secondo consiglio è quello di limitare, specie durante il periodo estivo, l'esposizione al sole dei propri bambini. Il sole è senza dubbio fonte di vita ed è molto importante per la salute dei propri piccoli, ma l'esposizione ai suoi raggi deve avvenire correttamente. Specie per i bambini molto piccoli, bisognerebbe evitare di esporli nelle ore più calde della giornata, di norma tra le 12 e le 14 del pomeriggio. Se si decide di andare in spiaggia o a passeggio, bisogna sapere che la presenza di ombrellini parasole o ombrelloni può non essere sufficiente. I raggi ultravioletti, infatti, riescono a passare tranquillamente attraverso le trame del cotone, per quanto fitto possa essere. Di conseguenza, non solo non si evitano eventuali scottature, ma si rischia maggiormente un colpo di calore ed una forte disidratazione, dovuta al calore eccessivo. Da preferirsi, dunque, ombrelloni in paglia o la semplice vegetazione (come ad esempio la chioma di un albero), fermo restando che sarebbe opportuno evitare completamente la sosta all'aperto nelle ore estive più calde.

Continua la lettura
46

Somministrare una soluzione elettrolitica

Nel caso in cui ci si accorgesse della disidratazione del proprio bambino, anche in base alla gravità della situazione, sarà opportuno somministrargli prontamente una soluzione elettrolitica, in vendita in farmacia, che contenga zucchero e minerali elettroliti, in modo da scongiurare per prima cosa un attacco di ipoglicemia. Somministrare facendo bere tale soluzione poco per volta, 1-2 cucchiai a distanza di qualche minuto, utilizzando eventualmente una siringa senza ago per i più piccoli, evitando quindi di far bere troppo e troppo velocemente il bambino, poiché potremmo ottenere l'effetto opposto, provocandogli quindi il vomito, con conseguente peggioramento della sua idratazione.

56

Allattare al seno

Nel caso il problema riguardi bambini molto piccoli, che assumono ancora il latte materno, dovreste cercare di attaccarli al seno e fargli bere il vostro latte, già ricco di sali minerali, ed eventualmente integrare il livello di liquidi con soluzioni elettrolitiche, da somministrare però solo tra una poppata e l'altra, ed evitando invece il latte artificiale. Di norma, un neonato ha bisogno ogni ora di circa 30 ml di soluzione reidratante (in tal caso tra latte e soluzione elettrolitica), mentre per i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni, la quantità sale a circa 60 ml per ora, fino ad arrivare a circa 90 ml per i bambini sopra i 3 anni di età.

66

Idratare la pelle

Anche la pelle dei vostri bambini dovrà essere correttamente idratata. Sia che si tratti del periodo estivo, in particolar modo dopo l'esposizione prolungata al sole, sia nel periodo invernale a causa del freddo intenso, la pelle tende a risentire molto di una scarsa idratazione. Ragion per cui, oltre ad effettuare le mosse sopra consigliate, potrete agire anche direttamente sulla pelle dei vostri bambini, attraverso l'utilizzo di creme lenitive e/o idratanti a ph neutro, evitando quelle profumate o contenenti agenti chimici coloranti che possono risultare nocive per il loro organismo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Arti marziali per bambini: consigli per iniziare

Le arti marziali sono un antico metodo di addestramento del corpo, della mente e dello spirito, originario della Cina. Coloro che praticano le arti marziali cercano tuttavia di vivere sempre in armonia con sé stessi e con gli altri, ma al contempo anche...
Bambino

Come organizzare l’armadio dei bambini: consigli e idee

La cameretta del bambino è il luogo della casa in continuo movimento ed evoluzione. L'ordine è il sogno di ogni genitore. Tutto si sposta: giochi, sedie,cassettiere, oggettini vari e peluche. L'unica cosa che non si sposta è l'armadio. Tuttavia, lo...
Bambino

Karate per bambini: consigli per iniziare

L'attività sportiva per i bambini è fondamentale per uno sviluppo ottimale. Lo sport insegna ai piccoli a socializzare e a rispettare le regole. Una crescita armoniosa non può fare a meno della pratica sportiva. Ma quale sport è meglio far intraprendere...
Bambino

5 consigli per non perdere i bambini in spiaggia

Arriva l'estate, finalmente si torna al mare, un po' di relax e passeggiate e nuotate in tutta serenità. Niente di più falso se si hanno al seguito dei bambini, soprattutto se hanno dai due anni in su, camminano, corrono e, magari, non parlano in modo...
Bambino

5 consigli per non perdere i bambini in montagna

La perdita di un figlio è uno degli incubi ricorrenti di ogni genitore. In posti affollati o pieni di vie di fuga la nostra attenzione deve sempre essere al massimo e questo, spesso, non ci permette di godere appieno del tempo libero che si passa in...
Bambino

Consigli per le scarpe per i bambini con piedi piatti

La sindrome dei piedi piatti è detta anche del piede pronato vago e compare quando il bambino ha già sviluppato a pieno l'apparato muscolo-scheletrico. Se quindi nei primissimi anni di età notate che vostro figlio non ha l'arcata plantare ben definita,...
Bambino

Basket per bambini: consigli per iniziare

Il Basket è uno sport completo che può aiutare i bambini a sviluppare il loro corpo correttamente. I più piccoli possono praticare il mini basket, sport introdotto in Italia da Emilio Tricerri nel 1965 e riservato alla fascia d'età compresa tra i...
Bambino

5 consigli per proteggere i bambini dal sole

Si avvicina la stagione estiva e questo vuol dire che si avvicinano i tanto agognati bagni. Non c'è nulla di meglio di una giornata di mare per rilassarsi e dimenticare tutte quei piccoli problemi che ci portiamo durante la settimana. Chi decide di svagarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.