5 consigli per gestire una madre anziana

Tramite: O2O 23/04/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

La gestione di un genitore anziano non è mai troppo semplice. Oltre ad un trasporto emotivo entrano in gioco diversi fattori, come i pericolosi sensi di colpa, o addirittura la paura di una imminente perdita che pone i figli, anche se adulti, in uno stato di irrazionalità e confusione. Occorre, quindi, gestire una madre anziana con una totale obiettività e una grande organizzazione sia temporale che economica. Questa lista vuole essere un valido aiuto per tutti coloro che sono, loro malgrado, costretti ad affrontare questo problema. Di seguito troverete 5 ottimi consigli sul da farsi. Scegliete l'alternativa che soddisfa maggiormente le vostre esigenze e quelle di vostra madre, senza mai dimenticare che diventare anziani non è mai una colpa, ma il normale ciclo della vita.

26

Pet Therapy

Con questo termine inglese si intende l'influenza positiva che possono avere cani e gatti su diverse patologie e situazioni. Anche per gli anziani un cucciolo, di cane o di gatto, può essere un valido aiuto per combattere senilità e solitudine. Confrontatevi, quindi, con vostra madre e proponetele di prendere un animale domestico, a sua scelta, magari adottandolo da un canile o da un gattile. In questo modo farete due opere di bene: la prima dando una famiglia ad un cucciolo abbandonato, la seconda aiutando vostra madre che avrà una compagnia costante in casa e potrà sentirsi utile prendendosi cura del nuovo arrivato.

36

Aiuto costante

Un altro modo per stare vicino e supportare una madre anziana è quello di dare un aiuto costante al proprio genitore. Le prime difficoltà per una madre che sta invecchiando sono le più pratiche come prendersi cura della casa, andare a fare la spesa o cucinare. Visitate, quindi, vostra madre costantemente, magari proprio durante le ore dei pasti, di modo da cucinare per lei e offritegli assistenza per andare a fare la spesa insieme, così da aiutarla e da condividere con lei tempo prezioso. Se poi ne avete la possibilità, trascorrete a casa sua qualche ora alla settimana, per rassettare o fare quei lavori di pulizia che per una donna anziana possono risultare pesanti e pericolosi.

Continua la lettura
46

Badante

Quando vostra madre non è più in grado di vivere sola, allora è giunto il momento di pensare di assumere una badante part-time o full-time a seconda delle esigenze. Chiaramente questa decisione comporterà un dispendio economico importante, ma questo non è l'aspetto principale. Per molti anziani, infatti, accettare una persona estranea a casa loro avrà un impatto psicologico complicato, per cui la prima cosa da fare è quella di confrontarsi con vostra madre e far decidere a lei la persona più adatta standole vicino nella scelta e durante il primo periodo di adattamento.

56

Centri anziani

Un altro modo per gestire una madre anziana è quella di introdurla in un gruppo di persone della sua età. I centri anziani dislocati in tutto il territorio sono, pertanto, i luoghi migliori dove accompgnarla. Qui potrà trovare nuove amicizie, confrontarsi con gente della sua età e che sta affrontando gli stessi suoi problemi trovando spunti di svago e condivisione. In molti centri, infatti, vengono organizzate settimanalmente attività di diverso tipo, da semplici serate danzati a gite culturali in musei cittadini.

66

Casa di riposo o RSA

Come ultima alternativa da tenere in considerazione c'è la scelta di una Casa di Riposo o di una Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) quando il genitore non è più in grado, nonostante cure ed assistenza casalinga, di vivere in autonomia. Questa scelta sarà difficile sia per il figlio che per il genitore, ma in alcuni casi si tratta di una via obbligata da percorrerei proprio a tutela della propria madre. Ciò che vi consiglio è, però, di scegliere un luogo comodo a dove abitate, di modo da poter far visita al genitore con frequenza e di optare per una struttura con un ampio giardino esterno, così che vostra madre, anche se inferma, possa passare qualche ora all'aria aperta. Informatevi sempre molto bene sulla casa di risposo o RSA prima di decidere. Il costo della struttura ha sicuramente la sua importanza, ma la prima cosa da salvaguardare, in questo caso, non sono le proprie tasche, ma la dignità dell'anziano.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come costruire un buon rapporto tra madre e figlia

Il rapporto tra madre e figlia è fra i più profondi e di conseguenza fra i più complicati sia da gestire e costruire. Spesso, far sentire loro quanto amore incondizionato spinge una madre ad amarle non è sufficiente a fare in modo che il loro rapporto...
Famiglia

Come migliorare il rapporto tra madre e figlia

I rapporti fra genitori e figli possono rivelarsi problematici, tesi o addirittura critici. I motivi sono tantissimi e la psicologia li ha studiati, trovando meccanismi articolati e complessi di vario tipo legati alla successione dei ruoli e all'immedesimazione....
Famiglia

Come gestire la gelosia del figlio adolescente verso il fratello

La gelosia tra fratelli è naturale, c'è sempre stata, e ci sarà sempre perché fa parte del processo di crescita. Ogni bambino o adolescente che sia avverte spesso questo sentimento nei confronti del proprio fratello. In modo particolare, l'adolescenza...
Famiglia

Come gestire un conflitto tra fratelli

Generalmente, i fratelli vivono un rapporto unico di amore e conflittualità. Risultano complici ed alleati in numerose occasioni, anche se l'affetto dei genitori scatenano in loro una forte competitività. Questi atteggiamenti determinano spesso un litigio...
Famiglia

Famiglie allargate: come gestire i bambini

Oggi vivere in famiglie allargate è una condizione sempre più comune. A volte, purtroppo, le relazioni si interrompono e se ne iniziano altre e quando questo accade con bambini di mezzo occorre gestire le cose con grande delicatezza ed attenzione. Non...
Famiglia

Come gestire un padre geloso

Gestire un papà geloso è un problema che devono affrontare molte ragazze adolescenti. Per un padre è difficile accettare che quella che sinora era una bimba bisognosa soltanto del suo amore e delle sue cure, stia adesso crescendo e diventando una donna;...
Famiglia

10 consigli per migliorare il rapporto tra mamma e figlia

Il rapporto tra madre e figlia, si sa, è un rapporto piuttosto complicato, fatto di momenti alternati di intesa e di incomprensioni, nel quale entrano in gioco numerosi fattori ed agenti esterni, capaci di destabilizzare gli equilibri faticosamente creati....
Famiglia

Consigli di letture per neo genitori

È naturale che i neo genitori si sentano ancora un po' impreparati all'arrivo di un bimbo che necessita, ogni giorno, di cure complesse ed adeguate. Tutti i neo genitori, per quanto pronti ad affrontare con gioia ed amore la nuova genitorialità, hanno...