5 consigli per figli di genitori separati

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando un amore finisce e si arriva alla decisione che la convivenza non è più sostenibile, l'unica strada percorribile sembra essere quella della separazione. Purtroppo in molti casi, la separazione provoca una serie di ripercussioni negative non solo sulla coppia, ma soprattutto sulla vita dei figli. Quelli che infatti sembrano subirne le maggiori conseguenze sono proprio loro, che da un giorno all'altro si ritrovano a vivere con un solo genitore e vedendosi stravolgere il quotidiano. Sta quindi ai genitori e a chi vive con loro (nonni e zii) fare in modo che questi ragazzi continuino a vivere in modo sereno questa delicata fase della loro vita. In questa guida cercheremo di dare 5 consigli per figli di genitori separati.

27

Non schierarsi a favore di un genitore

Il primo consiglio che ci sentiamo di dare ai figli di una coppia separata è quella di non schierarsi mai a favore dell'uno o dell'altro genitore. I figli devono rendersi conto che le incomprensioni, i litigi, la mancanza di dialogo, riguardano aspetti della vita dei genitori come coppia e che nulla hanno a che vedere con loro. Mai, infatti, una coppia si separa per via dei figli, anzi forse sono proprio loro l'unica cosa che li teneva uniti. Non è quindi compito dei figli intromettersi nelle discussioni dei genitori, ma è meglio mantenersi neutrali. Esistono naturalmente casi estremi, come quello dei maltrattamenti, in cui è ovvio che il figlio si schieri dalla parte del genitore più debole. Ma ripeto, sono casi limite.

37

Voler bene ad entrambi i genitori

Una cosa fondamentale è che i figli non smettano di voler bene a uno dei genitori, in particolare a colui che ha deciso di andarsene di casa. Bisogna tener a mente, che separarsi provoca dolore da entrambe le parti e ancora di più in colui che lascia o deve lasciare la casa familiare e si ritrova all'improvviso a dover vivere lontano dai figli. Continuare a voler bene ad entrambi i genitori è quindi fondamentale, perché talvolta è proprio l'amore dei figli che da' la forza di andare avanti.

Continua la lettura
47

Dedicare del tempo ad entrambi i genitori

Quando i figli hanno raggiunto un'età nella quale possono scegliere con chi trascorrere il loro tempo, sarebbe opportuno, sia per loro, sia per i genitori, che trascorressero del tempo sia con l'uno, sia con l'altro, senza creare preferenze nei confronti del padre o della madre. Va da se che il rapporto che si instaura con il genitore convivente è più forte, ma ciò non vuol dire dedicare all'altro/a solo poche ore al mese. Ricordiamo infatti che quello che trasmette una madre è ben diverso da ciò che può trasmettere un padre e allora occorre cogliere l'occasione e far vivere il rapporto, anche con la madre o il padre che non vive insieme a noi.

57

Alternate le feste in compagnia dell'uno o dell'altro genitore

Quando arrivano le feste, solitamente ci si pone il problema con chi trascorrerle, se in compagnia di mamma o papà. Certo, l'ideale sarebbe insieme ad entrambi (cosa fattibile se la separazione è stata pacifica), ma se ciò non fosse possibile, cercate di alternare le feste in modo da trascorrere un Natale con la mamma e quello successivo con il papà.

67

Una separazione non è la fine del mondo

L'ultimo consiglio che vi possiamo dare è quello di non vedere la separazione dei vostri genitori come se fosse la fine del mondo. Avete ragione di soffrire, di porvi domande e quant'altro, ma esistono cose ben peggiori di una separazione. Anzi, talvolta la separazione è l'unica via percorribile per porre fine ad una vita divenuta insopportabile e per dare speranze nuove a chi pensava di aver toccato il fondo. La parola d'ordine è quindi "non essere egoisti", ma pensate anche al bene dei vostri genitori.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Consigli di letture per neo genitori

È naturale che i neo genitori si sentano ancora un po' impreparati all'arrivo di un bimbo che necessita, ogni giorno, di cure complesse ed adeguate. Tutti i neo genitori, per quanto pronti ad affrontare con gioia ed amore la nuova genitorialità, hanno...
Famiglia

Consigli per genitori troppo apprensivi

Essere genitori è l'occasione più bella vita. Quella creatura appena nata fa parte di noi e non vorremmo staccarci mai. Durante la crescita di nostro figlio siamo consapevoli solo della sua fragilità. Cerchiamo di proteggerlo da ogni pericolo, dalle...
Famiglia

Come affrontare una discussione con i genitori

Il rapporto tra genitori e figli incide enormemente sullo sviluppo dei ragazzi e sullo stato dell'intera famiglia. Spesso si ritiene - talvolta sbagliando - che tali relazioni siano sempre prive di attrito e incomprensioni, almeno nelle prime fasi della...
Famiglia

Compiti a casa: 5 concetti-chiave per i genitori

I compiti a casa sono spesso fonte di ansia e preoccupazioni per i genitori. Che i propri figli frequentino le scuole elementari, medie o superiori, le preoccupazioni restano, anzi si fanno sempre più intense man mano che le difficoltà scolastiche aumentano...
Famiglia

Come instaurare un rapporto di fiducia con i propri figli

Essere genitore è un'esperienza molto stimolante che può riempire la vita di felicità, ma è anche un'impresa molto impegnativa. Infatti non è semplice riuscire a crescere i propri figli in modo sereno, consigliandoli sempre al meglio e fornendo loro...
Famiglia

Come farsi prendere sul serio dai propri figli

Per un genitore non è sempre facile riuscire a farsi prendere sul serio dai propri figli. Qui spero di fornirvi qualche consiglio utile su come agire. Il ruolo del genitore necessita di una grande sensibilità per instaurare un rapporto di fiducia e...
Famiglia

10 idee per il compleanno dei figli

Non esistono parole veramente adatte per descrivere l'importanza dei figli per i genitori. I figli sono il culmine dell'amore di ogni coppia. Si desiderano, si crescono, si educano e si amano. Sono l'impronta che lasceremo nel mondo anche quando non ci...
Famiglia

Come sopravvivere alla carenza di sonno quando i figli non dormono

Dormire è necessario. Ognuno di noi ha bisogno di almeno di sei-otto ore di sonno al giorno per sopravvivere. La scienza fa variare questo fabbisogno in base all'età. Ovviamente otto ore di sonno al giorno sono un toccasana per tutti. Ma sono spesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.