5 consigli per andare in bici con i bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'arrivo delle belle giornate, i bambini amano giocare all'aria aperta e divertirsi. Un modo per fargli fare un po' di attività fisica è portarli in giro con la bicicletta. Pedalare è un'attività molto utile ed efficace per i bambini, soprattutto se questi sono molto sedentari. Prima di partire per lunghe passeggiate in bici, bisogna conoscere alcune regole da seguire. Con le dovute accortezze, infatti, si può pedalare con i bambini in totale sicurezza e serenità. Ecco quindi 5 consigli per andare in bici con i bambini e trascorrere delle ore piacevoli.

26

Evitare zone trafficate

Il primo dei cinque consigli per andare in bici con i bambini è quello di evitare le zone dove c'è molto traffico. Questa regola vale soprattutto se i piccoli non sanno ancora pedalare da soli. In ogni città ci sono delle piste ciclabili o delle aree dove non circolano automobili. Preferire dunque zone tranquille, controllando che le strade siano adeguate. Sono da evitare difatti le carreggiate dissestate che presentano buche e dossi pericolosi. Questo consiglio vale anche per chi porta il bambino dietro la propria bici. Una buca improvvisa potrebbe farlo sobbalzare e rischierebbe di farsi male alla colonna vertebrale.

36

Fare indossare sempre il casco

Quando si va in bici, bisogna tutelare la sicurezza del bambino. Per questo motivo è importante che il piccolo indossi un casco protettivo. La scelta del casco è fondamentale e per acquistare quello giusto bisogna valutare alcuni dettagli. Innanzitutto è necessario determinare la circonferenza cranica e scegliere un casco che calzi bene. Assicurarsi dunque che il casco non si muova e che non comprometta la vista. Inoltre, bisogna scegliere un caschetto omologato e farlo indossare al bimbo. Questa norma vale anche se viaggia sul seggiolino o sul rimorchio per bici.

Continua la lettura
46

Scegliere il seggiolino adatto

Anche la scelta del seggiolino è importante. Se si decide di portare con sé il bambino, bisogna installare il seggiolino giusto. Questo varia a seconda del peso del bimbo e lo si può installare sia anteriormente che posteriormente. Sul seggiolino il bimbo deve stare comodo e soprattutto mantenere una postura corretta. Bisogna accertarsi inoltre che le cinture di sicurezza siano a norma e che il bimbo non le possa aprire con facilità. Possono stare sul seggiolino posteriore i bambini fino agli 8 anni. Nella parte anteriore, invece, si possono portare bambini del peso massimo di 15 kg.

56

Non farli allontanare

Se il bambino sa andare in bici da solo è importante tenerlo sempre sotto controllo. Uno dei consigli per andare in bici con i bambini è quello di non farli allontanare dai genitori. Spesso può capitare che i piccoli prendano iniziativa e si allontanino improvvisamente. Questo comportamento può essere molto pericoloso soprattutto quando ci si trova in città. I bambini difatti non conoscono i cartelli stradali e non saprebbero rispettare divieti e sensi unici. Assicurarsi quindi che il bimbo sia sempre al fianco di un adulto.

66

Scegliere la bici giusta

Un altro consiglio importante per pedalare in sicurezza è quello di acquistare la bici giusta per il bambino. Quando si sceglie la bicicletta bisogna prendere in considerazione le caratteristiche fisiche del piccolo. Il dato da valutare in questo caso è soprattutto l'altezza. Per essere sicuri di scegliere la bici giusta, bisogna accertarsi che il bambino tocchi con i piedi a terra. Questo serve a garantirgli stabilità nel caso in cui si fermi. Il telaio inoltre non deve avere la canna orizzontale che impedirebbe al bambino di scendere facilmente. Infine, bisogna sempre fare una revisione periodica della bici. Controllare quindi le ruote, i fanali e i freni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 consigli per stimolare il linguaggio dei bambini

All'interno della presente guida andremo a dedicarci ai bambini. Lo faremo, nello specifico, occupandoci del linguaggio dei bambini. Come avrete già letto nel titolo della guida, andremo a dispensare 5 diversi consiglio per riuscire ad andare a stimolare...
Bambino

10 consigli per crescere bambini felici

È importante sapere che ogni bambino è un mondo completamente a sé stante: inutile quindi fare paragoni di sorta, in nessun campo. Ogni bimbo ha i suoi tempi: per lo svezzamento, per i primi passi, per le prime parole. La cosa fondamentale è trasmettere...
Bambino

5 consigli per proteggere i bambini durante gli sport invernali

Gli sport invernali costituiscono una delle forme di svago, divertimento e coesione che più è gradita dai bambini. Come ogni attività tuttavia, non risulta essere esente da rischi per la salute del bambino: sia a breve distanza, che a lungo termine....
Bambino

5 consigli per gestire la frustrazione dei bambini

In questa lista vedremo 5 consigli utili per gestire la frustrazione nei bambini. Il pianto è un meccanismo di comunicazione fondamentale nei bambini. Con la crescita si trasforma In un modo per comunicare la sua insoddisfazione verso qualcosa o una...
Bambino

5 consigli per stimolare olfatto e gusto nei bambini

L'olfatto e il gusto sono due dei cinque sensi che camminano in coppia. Non è facile separarli specialmente quando si è di fronte ad una bella torta profumata. In questo caso infatti si mette in moto prima l'olfatto, che acquisendo l'odore della torta...
Bambino

Arti marziali per bambini: consigli per iniziare

Le arti marziali sono un antico metodo di addestramento del corpo, della mente e dello spirito, originario della Cina. Coloro che praticano le arti marziali cercano tuttavia di vivere sempre in armonia con sé stessi e con gli altri, ma al contempo anche...
Bambino

Come organizzare l’armadio dei bambini: consigli e idee

La cameretta del bambino è il luogo della casa in continuo movimento ed evoluzione. L'ordine è il sogno di ogni genitore. Tutto si sposta: giochi, sedie,cassettiere, oggettini vari e peluche. L'unica cosa che non si sposta è l'armadio. Tuttavia, lo...
Bambino

5 consigli per la corretta idratazione dei bambini

Sia che si tratti del periodo estivo, in cui fa molto caldo, si suda e si tende quindi a perdere liquidi e con essi i sali minerali indispensabili per la salute del nostro corpo, sia che si tratti di periodi particolari cui si può incorrere, come l'essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.