10 regole per una madre single

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Nel periodo in cui viviamo, per vari motivi, essere una madre è piuttosto difficile. Il discorso diventa ancora più complesso se ci riferiamo alle madri che, per un motivo o per un altro (il mancato riconoscimento del bambino da parte del padre, la sua morte, un divorzio) sono costrette a crescere da sole il proprio pargolo.
Questa lista di 10 regole ha come scopo fornire, o tentare di farlo, un valido aiuto a tutte le madri single.

211

Non aver paura della solitudine

Ad un esame superficiale, la situazione può apparire triste, quasi deprimente. La madre single può sentirsi sola, senza nessuno, priva di compagnia. Occorre tuttavia ricordare, tuttavia, che una madre single non è mai realmente sola, grazie al proprio figlio.

311

Parlare al proprio figlio

Regola valida sia se la madre single ha un figlio piccolo, sia, e a maggior ragione, se ha un figlio grande. La madre è la persona con cui il figlio condivide di più, e il parlarsi risulta utile per lenire la solitudine, oltre ovviamente a migliorare il rapporto madre-figlio.

Continua la lettura
411

Non dare ascolto alle critiche infondate

Una delle regole più importanti.
Alla gente, si sa, piace farsi i fatti altrui. D'altronde, chi di noi non l'ha mai fatto? Di conseguenza, molte persone, anche fidate, non hanno di meglio da fare che criticare senza sapere. E spesso la madre single risulta, purtroppo, un bersaglio facile.
Ascoltare le critiche costruttive va bene, ma alle critiche infondate è bene non dar peso.

511

Armarsi di pazienza e realismo

A volte ad una madre single verrebbe comodo rifiutare la realtà in cui si vive. Ad una madre single piacerebbe, a volte, far finta che quello che succede non le riguardi. Ma bisogna accettare le cose per come sono, fare un respiro profondo, armarsi di coraggio e affrontare le piccole sfide quotidiane.

611

Spendere dell'ottimo tempo con i propri figli

Per una madre single, impegnata in mille cose da fare e con pochi aiuti, avere del tempo libero è ancora più difficile. Difficile, ma non impossibile.
Se il figlio è piccolo, si può trascorrere del tempo libero con lui leggendo o facendo una passeggiata al parco. Se è più cresciutello, coinvolgetelo nelle vostre attività in casa (cucinate insieme, ad esempio).

711

Non parlare male del padre davanti a loro

Non importa per quale motivo la madre single sia, appunto, single. Non importa se lui si è comportato malissimo. Bisogna evitare di parlare male del padre davanti al bambino (magari sfogatevi quando lui non è presente). Crescendo, capirà da solo con che persona avrà a che fare.

811

Sfogarsi

Se si ha un bambino piccolo, è consigliabile non farlo davanti a lui. Ma comunque è bene che una madre single si sfoghi, se ha bisogno. Non si è deboli, se si piange (e questo vale per tutti). Bisogna ignorare quelli che dicono di non piangere e di non lamentarsi.

911

Chiedere aiuto

Non bisogna mettere i propri figli al centro dell'universo, anche perché crescerebbero insicuri e spaventati. Molto meglio per una madre single preservare i propri spazi. Per farlo, è opportuno chiedere aiuto a chiunque possa dare una mano: parenti, babysitter, altre mamme, non importa.

1011

Vivere

Come accenato poco fa, essere una madre single non vuol dire smettere di vivere. I figli sono importanti, ci mancherebbe, e una madre single non deve assolutamente trascurarli. Ma non bisogna nemmeno trascurare se stesse. Per cui, se si vuole uscire, divertirsi con gli amici, bisogna farlo.

1111

Non mollare mai

Mi rendo conto che non sia facile, ma anzi sia molto dura. Ma non bisogna mai arrendersi, anche nei momenti più buii. Se necessario bisogna farsi aiutare, ma mai mollare. E ricordarsi di mostrare ai propri figli quanto si è felici di averli nella propria vita. Un loro sorriso ripagherà di tutte le sofferenze.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

5 regole per un padre single

Nella società odierna sempre più spesso si trovano genitori single: per scelta propria o altrui, per necessità o dopo battaglie legali.Si dice sempre che sia il mestiere più difficile del mondo anche se condiviso .... Figuriamoci da soli!Credo sia...
Famiglia

Mamma single: 10 consigli per crescere un adolescente

Al giorno d'oggi è importante crescere al meglio i propri figli, ricorrendo a metodi educativi abbastanza semplici. Se siete delle mamme single, in questa lista troverete 10 utili consigli pratici per crescere al meglio un adolescente. Questi consigli...
Famiglia

Le 10 cose che non diresti mai a tua madre

Il rapporto tra genitori e figli è sempre molto complesso, ma in particolar modo il rapporto con una madre è molto delicato. Una madre infatti ha un legame molto speciale con la creatura che ha generato, che non cambia solo perché passano gli anni,...
Famiglia

5 consigli per evitare i conflitti madre-figlia

La mamma è sempre la mamma, il rapporto che si instaura tra madre e figlia può rappresentare il legame più puro ed inestimabile che ci possa essere al mondo.Purtroppo questo rapporto non è quasi mai solo rose e fiori, i conflitti che ci sono alla...
Famiglia

Come costruire un buon rapporto tra madre e figlia

Il rapporto tra madre e figlia è fra i più profondi e di conseguenza fra i più complicati sia da gestire e costruire. Spesso, far sentire loro quanto amore incondizionato spinge una madre ad amarle non è sufficiente a fare in modo che il loro rapporto...
Famiglia

5 consigli per gestire una madre anziana

La gestione di un genitore anziano non è mai troppo semplice. Oltre ad un trasporto emotivo entrano in gioco diversi fattori, come i pericolosi sensi di colpa, o addirittura la paura di una imminente perdita che pone i figli, anche se adulti, in uno...
Famiglia

Come migliorare il rapporto tra madre e figlia

I rapporti fra genitori e figli possono rivelarsi problematici, tesi o addirittura critici. I motivi sono tantissimi e la psicologia li ha studiati, trovando meccanismi articolati e complessi di vario tipo legati alla successione dei ruoli e all'immedesimazione....
Famiglia

10 regole per una relazione che duri nel tempo

Le relazioni non sono semplici, lo sappiamo tutti: due persone sono come mondi diversi che devono incontrarsi e rimanere nella stessa orbita. Forse una volta le cose erano più semplici per via di regole sociali più restrittive, ma ora le possibilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.