10 regole per educare i bambini

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Educare i bambini non è mai un compito facile. I neogenitori si ritrovano a fare i conti con un bambino che cresce e ha bisogno di una guida. I figli necessitano anche di alcune attenzioni che li facciano crescere bene. In particolare ci sono delle regole che devono seguire i genitori per educare i loro piccoli. In questa guida vediamo quindi 10 regole per educare i bambini in modo corretto.

212

Non sgridarli

Sgridare un bambino perché ha sbagliato a fare qualcosa non è sempre la soluzione migliore. È sicuramente importante fargli capire che ha sbagliato ma non bisogna umiliarlo. Farlo sentire in colpa certamente non è una cosa bella. Non sgridarlo in modo inappropriato. Parlargli con calma, facendogli capire le cose con un linguaggio adatto alla sua età.

312

Non picchiarli

Le seconda delle 10 regole per educare i bambini è non alzare le mani. Questo comportamento di certo non gli farà capire più in fretta la lezione. L'unica cosa che imparerà è avere paura dei genitori. È invece importante che il bimbo impari l'educazione e il rispetto per gli altri perché ha capito il motivo. Alzare le mani e picchiare non porterà da nessuna parte.

Continua la lettura
412

Non metterli in punizione

Mettere in punizione il bambino non serve a niente. Chiuderlo nella sua stanza senza TV o videogames ha un effetto solo passeggero. Questa lezione gli servirà per poco tempo e inoltre imparerà a non comportarsi male solo per evitare le punizioni. Invece, il bambino, deve capire che deve comportarsi in un determinato modo per principio.

512

Non fare i paragoni

Specialmente se si hanno più figli è bene non fare i paragoni tra di loro. In particolare non bisogna dire al bambino: "Tuo fratello è più bravo" oppure "Vogliamo più bene a lui". Dirgli queste cose lo mortificherà solamente e non gli insegnerà alcuna lezione. I paragoni, inoltre, molto spesso rendono i bambini insicuri e abbassano la loro autostima.

612

Congratularsi

Quando il bambino fa una cosa giusta bisogna sempre congratularsi con lui. Questo non vuol dire di certo fargli un regalo ogni volta che si comporta bene. Deve comportarsi in modo adeguato non perché così riceverà i regali. È bene quindi dire al bambino frasi del tipo: "Bravo" oppure "Siamo fieri di te". Queste sono le frasi più belle che un genitore possa dire al proprio figlio.

712

Dargli l'esempio

Un esempio vale più di mille parole. Questo detto si adatta molto ai bambini piccoli che ancora non sono in grado di comprendere il linguaggio degli adulti. Il bambino infatti, vedendo fare una determinata cosa ai genitori, crederà automaticamente che quella cosa si può fare. Stesso discorso vale per le frasi e parole che si dicono. Se il bambino le ripete significa che le ha sentite dire da qualcuno.

812

Capire le motivazioni

Come ogni persona adulta, anche i bambini fanno e dicono determinate cose per una ragione. Invece di sgridarlo, metterlo in punizione o alzare le mani, bisogna capire il perché ha fatto quella determinata cosa. Farsi spiegare il motivo del suo comportamento in modo che sarà più facile educarlo. Inoltre, bisognerà anche fargli capire quali sono i comportamenti giusti da adottare.

912

Non urlare

Tra le 10 regole per educare i bambini c'è quella di non urlare. A volte è difficile controllarsi soprattutto quando non è la prima volta che il bambino si comporta male. A questo punto allora bisogna chiedersi come mai, dopo così tante volte, il bambino ancora non ha capito. È molto probabile che sin dall'inizio il genitore non abbia adottato le strategie giuste.

1012

Dargli le giuste attenzioni

Moltissime volte il bambino si comporta male, urla, dice parolacce semplicemente per attirare l'attenzione. Capita spesso infatti che i genitori trascurino il proprio figlio e che fanno sentire la loro presenza solo quando si comporta male. Il bambino, così, farà di tutto per stare al centro dell'attenzione. Per evitare questi atteggiamenti, basta passare del tempo con lui e farlo sentire importante.

1112

Spiegargli il perchè

Il bambino ha bisogno di capire perché una cosa non si può fare. Il suo comportamento, il più delle volte, è innocente. È proprio per questo che bisogna fargli capire con le buone maniere i veri motivi del proprio disappunto. Le punizioni quindi non danno una spiegazione e potrebbero solo portare a vedere i genitori come delle persone cattive.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Strategie e giochi per educare i bambini all'igiene personale

Srategie e giochi per educare i bambini all'igene personale come fare: È molto importante educare i bambini ad una corretta igiene personale, poiché si tende ad indirizzarli verso uno stile di vita caratterizzato da elementi positivi, mentre una scarsa...
Bambino

Bambini: come realizzare un cartellone delle regole

Per crescere in modo sano ed equilibrato, i bambini necessitano di regole. Queste ultime mettono ordine al quotidiano e migliorano il rapporto con i genitori ed il gruppo dei pari. Per non incorrere in contraddizioni, eccesso di rigore o scarsa credibilità,...
Bambino

Come comportarsi con i bambini che rifiutano le regole

Quante volte capita di vedere un bimbo che strilla perché non vuole rispettare una regola?Le regole per alcuni bambini possono essere insopportabili, ma per la loro educazione risultano essere fondamentali. Imparare fin da piccoli che esistono dei limiti,...
Bambino

10 regole per farsi ubbidire dai bambini senza urlare

Quando si decide di avere un bambino, in una coppia, si deve fin da subito essere cosciente che, in parte, la nostra vita da fidanzatini, da li a poco, cambierà. Preso coscienza di questa cosa, allora si può anche parlare di mettere a mondo un'anima...
Bambino

Come educare i figli alle pulizie di casa

Uno dei classici tormentoni della mamma italiana è il tipico "questa casa non è un albergo". Giusto. Allora perché non cominciare fin da subito ad educare i figli alle pulizie di casa? Spesso pensiamo che i bambini non possano essere in grado di aiutare...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

Come educare un bambino ribelle

I bambini sono delle creature davvero meravigliose che danno gioia e serenità ai loro genitori e ad ogni famiglia. Talvolta però, alcuni di essi possono manifestare qualche piccolo problema comportamentale, normale durante il processo di crescita, che...
Bambino

Come insegnare ai bambini a riporre i giochi

Il compito dei genitori è sicuramente quello più difficile da svolgere. Educare un bambino comporta sacrificio, costanza, pazienza ed impegno. Soprattutto quando si tratta di insegnargli l'ordine e a riporre le cose al proprio posto.Il più delle volte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.