10 regole per comunicare meglio con i figli adolescenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Ogni genitore si trova a sperimentare, negli anni, le varie fasi della crescita di un figlio. Ogni genitore è più portato a fronteggiare determinate situazioni, mentre si sente maggiormente in difficoltà di fronte ad altre. Ma tutti sono concordi nel dire che il periodo dell'adolescenza è delicato e complicato. È così per l'adulto, ma lo è ancora di più per l'adolescente che si trova ad affrontare grandi cambiamenti in bilico tra il desiderio di autonomia e autostima e la necessità, spesso non ammessa, di continuare a contare sulla guida degli adulti. Ecco perché un genitore dovrebbe affrontare questi cambiamenti con calma, pazienza e disponibilità, ma anche con fermezza per confermare la propria autorevolezza che servirà al figlio da ancora di salvezza. Vediamo insieme 10 regole per comunicare meglio con i figli adolescenti e superare insieme le difficoltà.

211

Rispetto reciproco

La prima regola essenziale nella comunicazione, valida con chiunque, non solo con gli adolescenti, è il rispetto reciproco. Vostro figlio deve sapere di potersi esprimere ricevendo la giusta considerazione. Solo mostrando rispetto potrete riceverne in cambio.

311

Ascolto

La comunicazione, per essere tale, dev'essere bi o plurilaterale, mai unilaterale. Il punto di vista di vostro figlio non è sbagliato, può essere diverso dal vostro, magari non adatto alla situazione. Ascoltatelo e non denigratelo. Occorre essere interessati e comprensivi, quindi spiegare il proprio eventuale disaccordo.

Continua la lettura
411

Autorevolezza

A qualunque età, un figlio non adulto ha bisogno di una figura autorevole che possa dargli le sicurezze necessarie alla sua crescita. Questo bisogno aumenta durante l'adolescenza, periodo in cui il ragazzo impara a diventare adulto e sviluppa la propria autorevolezza. Attenzione però ad essere autorevoli e non autoritari, atteggiamento che causerà sicuramente uno scontro con l'adolescente in cerca di indipendenza.

511

Disponibilità

Mostratevi disponibili verso le nuove esigenze dei vostri figli adolescenti. Stanno cercando la propria strada e hanno bisogno che il loro sforzo e impegno venga riconosciuto. Occorre aprirsi al confronto ora più che mai ed evitare di farli scontrare con rifiuti categorici che non tengono conto del loro punto di vista. Anche se e quando questo dovesse essere assurdo o esagerato. Siate disponibili anche di fronte ai loro errori.

611

Fermezza

L'età dell'adolescenza può portare a compiere molti errori più o meno gravi. È giusto lasciare che l'adolescente compia i propri errori dai quali potrà imparare importanti lezioni. Ma è altrettanto importante essere fermi nelle proprie decisioni di genitore, non concedere sempre tutto, anche se si ha paura del disappunto dei propri figli.

711

Fiducia

Se è importante la fermezza nelle decisioni genitoriali, lo è altrettanto la fiducia verso il figlio adolescente che voglia sperimentare le proprie capacità e percezioni organizzative e decisionali. È bene lasciar fare, seppure dopo averne discusso insieme e vigilando per evitare rischi non ancora alla sua portata.

811

Compromesso

La miglior soluzione per mediare tra le richieste dell'adolescente e la miglior soluzione possibile è il compromesso. Ascoltate e valutate con attenzione e rispetto le richieste di vostro figlio, se non soddisfacibili in tutto cercate insieme un compromesso che soddisfi entrambi.

911

Comprensione

Di fronte a ragionamenti o richieste irragionevoli dell'adolescente occorre capirne il vero significato e obbiettivo che talvolta non sono chiari neanche per il ragazzo. Siate comprensivi e pazienti, riproponete con altre parole il ragionamento perché anche lui o lei possa riascoltarlo e ponete delle domande per andare a fondo. Forse ci vorrà del tempo, ma la soluzione arriverà da sé, senza imposizioni.

1011

Libertà

I figli non sono una proprietà dei genitori, né sono al loro servizio. Bisogna essere pronti a concedere loro la propria libertà, piano piano, e accettare il loro allontanamento che è sano e necessario alla loro crescita. Solo in questo modo potranno diventare adulti indipendenti.

1111

Coinvolgimento

Se un adolescente è in difficoltà, se non riesce a risolvere da solo un problema, non è utile sostituirsi a lui. Questo atteggiamento lederà la sua autostima e non gli permetterà di imparare a fronteggiare da solo le situazioni difficili. Occorre invece coinvolgerlo e guidarlo verso la soluzione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 regole per farsi ubbidire dai propri figli

Il sogno di tutti i genitori è quello di crescere dei figli che si dimostrino rispettosi e sinceri, ben disposti nei confronti di chiunque, desiderosi di imparare e ligi alle regole. La realtà, in molti casi, appare ben diversa; questo porta molti genitori...
Bambino

10 regole per crescere figli felici e sereni

"I figli sono pezzi del nostro cuore", così un noto detto stabiliva una delle più profonde realtà che un genitore ha verso i propri figli. Molte volte ci ritroviamo alle prese con i problemi della vita ma l'unico pensiero che attraversa la mente di...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

Come avere un buon dialogo con i figli

Il dialogo fra genitori e figli è un aspetto molto importante nel rapporto tra i membri di ogni famiglia: da esso dipende il comportamento futuro dei ragazzi e la loro maturità. Se i bambini rimangono soli, senza la possibilità di aprirsi, arriveranno...
Bambino

I 10 errori più comuni nella comunicazione con i figli

Educare e crescere i propri figli è un processo lungo moltissimi anni che richiede tempo, pazienza e molto impegno da parte di entrambi i gestori, o in alcuni casi, del singolo genitore. Sbagliare diventa molto facile, cadere in errori e convinzioni...
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...
Bambino

5 dritte per organizzare l'estate dei figli

I genitori vorrebbero sempre avere con sé i figli nelle proprie vacanze, soprattutto in estate quando si risposano dopo un anno di duro lavoro. Ma non è facile organizzare i propri viaggi in modo da poter far divertire anche loro. I ragazzi hanno esigenze...
Bambino

Come dire ai propri figli che si aspetta un bambino dal compagno

Tra le coppie odierne ci sono sempre più separazioni e divorzi. Molto spesso le coppie separate hanno già figli che si ritrovano coinvolti nelle storie dei genitori e nei loro nuovi rapporti di coppia. Quando poi, ci si mette di mezzo una nuova gravidanza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.