10 consigli per comunicare con gli adolescenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Essere genitori non è alquanto facile. Lo è ancora meno se abbiamo dei figli adolescenti. I ragazzi a questa età affrontano una fase davvero difficile della loro vita. Gli sconvolgimenti ormonali si mescolano alle prime crisi esistenziali. Gli adolescenti sono famosi per essere a volte intrattabili. Ma la cosa è abbastanza comprensibile, poiché attraversano un passaggio fondamentale nella vita di un individuo. Diventare adulti crea una certa instabilità negli adolescenti. Per questo motivo comunicare con loro diventa complicato. Ecco quindi 10 consigli per comunicare con gli adolescenti.

211

Smettere di trattarli come bambini

Dobbiamo rassegnarci, gli adolescenti non sono più dei bambini. Finché non accetteremo questo, comunicare con loro sarà sempre difficile. È necessario iniziare a vederli come degli adulti. Consideriamoli nello stesso modo in cui consideriamo i nostri coetanei. Solo così riusciremo a stabilire un dialogo.

311

Chiedere spiegazioni prima di rimproverarli

La difficoltà nel comunicare con gli adolescenti ci porta a volte ad esplodere per niente. Il loro atteggiamento scostante ci fa perdere la pazienza. Perciò succede di urlare subito al primo problema. Questo però genera una maggiore chiusura degli adolescenti nei nostri confronti. Prima di arrabbiarci e sbraitare, chiediamo loro spiegazioni per i comportamenti che ci hanno infastidito.

Continua la lettura
411

Rispettare la loro privacy

Anche noi da adolescenti ci siamo chiusi in camera almeno una volta nella vita. La privacy è fondamentale per questi ragazzi. Non forziamoli immediatamente ad un dialogo. Se li lasceremo liberi nei loro spazi, sentiranno loro stessi la necessità di comunicare con noi spontaneamente.

511

Non sminuire i loro pensieri e opinioni

L'età anagrafica non coincide quasi mai con la maturità di una persona. Specie se si tratta di adolescenti, non dobbiamo mai sminuire pubblicamente un loro pensiero. Non significa nulla la differenza di età tra noi. Le loro sofferenze, come le loro gioie, hanno la stessa importanza e dignità delle nostre.

611

Raccontare le nostre esperienze

Per permettere agli adolescenti di fidarsi di noi, dobbiamo regalare loro un po' della nostra vita. Ciò significa raccontare il nostro passato senza filtri. Parliamo anche dei nostri sbagli, per insegnare ai ragazzi adolescenti a non sbagliare come abbiamo fatto noi.

711

Non censurare alcun argomento

Affrontare argomenti delicati, come può essere il sesso, non può che aiutare gli adolescenti. Comunicare il nostro punto di vista è fondamentale. Li aiuta a capire come comportarsi nella loro vita. Non censuriamoci perché faremmo solamente male a loro.

811

Dire no al momento giusto

Ogni tanto ci vuole anche un no detto in modo deciso. Le regole sono alla base di tutti i rapporti, specie con gli adolescenti. Cerchiamo però di essere obiettivi e giusti. Se pensiamo di dover negare qualcosa, facciamolo purché sia sensato e corretto. L'importante è comunicare sempre il senso della nostra decisione.

911

Non deridere i loro sentimenti

I sentimenti sono una componente molto delicata per quanto riguarda gli adolescenti. Comunicare con loro significa anche consigliare il meglio. Perciò, specie per quanto riguarda i problemi di cuore, non dobbiamo prendere in giro gli adolescenti in crisi. Al contrario, aiutiamoli e diamo loro i giusti consigli.

1011

Cercare attività da fare insieme

Non esiste possibilità di comunicare senza punti in comune. Diventa difficile avere un dialogo tra adulti e adolescenti senza interessi comuni. Perciò proviamo a organizzare qualcosa da fare con loro. Magari una passeggiata o un concerto è quello che ci vuole per migliorare il rapporto.

1111

Sostenere le loro scelte sul futuro

Non c'è peggiore cosa che non sentirsi appoggiati. Per questo motivo è fondamentale sostenere gli adolescenti nelle loro scelte. Mostriamoci disponibili ad aiutarli e fieri della loro voglia di mettersi in gioco. Solo così potremo riuscire a comunicare con loro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Mamma single: 10 consigli per crescere un adolescente

Al giorno d'oggi è importante crescere al meglio i propri figli, ricorrendo a metodi educativi abbastanza semplici. Se siete delle mamme single, in questa lista troverete 10 utili consigli pratici per crescere al meglio un adolescente. Questi consigli...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Famiglia

Come migliorare il dialogo con una figlia adolescente

Tutti noi abbiamo attraversato il difficile periodo dell'adolescenza. Si tratta di un momento molto delicato e particolare della vita, in cui avvengono dei grandi cambiamenti sia fisici che psicologici. Chi ha dei figli, prima o poi dovrà affrontare...
Bambino

Come proteggere tuo figlio dai social media

Sempre più adolescenti frequentano i "social network": ormai, sembra che anche questi siano diventati una droga, a tal punto che è stato lanciato l'allarme degli esperti e, preparata un'apposita "cura disintossicante" consigliata alle famiglie per evitare...
Bambino

Cosa regalare ad un neonato

La nascita di un bambino è la gioia più grande che può capitare nella vita. Per amici e parenti, però, sorge il problema del regalo per il neonato: per celebrare la nascita di un bimbo o una bimba occorre infatti essere originali senza cadere nell'eccentricità....
Famiglia

Come diventare bravi genitori

Essere genitori significa fare del proprio meglio ogni giorno con empatia e sensibilità cercando di dimostrare al contempo fermezza sui punti cardine dell'educazione. Ricordate, comunque, che sbagliare è umano e "sbagliando si impara", dunque non "crucciatevi"...
Famiglia

Come convincere la mamma ad aumentare la paghetta

Oggi giorno non si fa altro che parlare di crisi economica e di genitori che, nonostante tutto, fanno enormi sacrifici per dare a fine mese o, a fine settimana una ricompensa ai propri figli che con questa dovrebbero soddisfare i loro piccoli bisogni...
Famiglia

Come limitare l'uso del cellulare al proprio figlio

La telefonia mobile si è andata notevolmente diffondendo negli ultimi quindici/vent'anni, attualmente quasi ogni persona è in possesso di un cellulare o uno smartphone. Tra i possessori di questo comodo device, troviamo anche i bambini i quali, tramite...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.